[Affiliate in Gioco] TdG Pisa: Ricochet Robots

Articoli
Giochi
Giochi collegati:
Ricochet Robots
 Animali da Fiera #1: Rasende Roboter
 
Anziché aggiungere una recensione ulteriore a giochi magari conosciuti e già dottamente sviscerati, in questa miniserie cercheremo di condividere la nostra esperienza diretta in materia di giochi efficaci e apprezzati in occasione di giornate ed eventi aperti ad un pubblico eterogeneo. In alcuni casi saranno titoli sulla bocca di tutti ed in altri invece potrebbero essere sorprese impreviste.
Animali da Fiera #1: Rasende Roboter
 
Anziché aggiungere una recensione ulteriore a giochi magari conosciuti e già dottamente sviscerati, in questa miniserie cercheremo di condividere la nostra esperienza diretta in materia di giochi efficaci e apprezzati in occasione di giornate ed eventi aperti ad un pubblico eterogeneo. In alcuni casi saranno titoli sulla bocca di tutti ed in altri invece potrebbero essere sorprese impreviste.
 
E’ così. Lo sappiamo. Noialtri della Tana di Pisa abbiamo le nostre fisse e ne siamo irrimediabilmente schiavi. E abbiamo pure le nostre passioni ludiche che in quanto tali sono spesso inspiegabili, esagerate ed illogiche. E’ per questo che Rasende Roboter o Ricochet Robots o Robottini, come lo chiamiamo noi, è il gioco che più volentieri proponiamo ai nostri avventori.
 
Il capolavoro, perché di questo si tratta, di Alex Randolph e della Abacus Spiele conta già la bellezza di sedici primavere eppure, almeno ai nostri occhi, rimane fresco, coinvolgente e appassionante come nessun altro.
 
Per chi non lo conoscesse si tratta di un rompicapo cui si può giocare in un numero infinito di giocatori contemporaneamente con lo scopo di portare un robottino colorato in una posizione specifica, sapendo che si muove sono in linea retta e fino ad incontrare un ostacolo. E gli ostacoli sono i muri e gli altri robottini che stanno sulla plancia proprio per farsi da sponda l’un l’altro. 
Il risultato di questo regolamento minimale e di una plancia altrettanto low profile, in una qualunque fiera ludica, è quello di un tavolo al quale si avvicinano e via via di ammassano nugoli di passanti che in un baleno si trasformano in giocatori. 
E per ognuno di questi curiosi il percorso è sempre lo stesso: si inizia con l’interesse per un gioco che appassiona, si passa poi alla voglia di misurarsi con gli altri, quindi arriva la frustrazione per la soluzione che pare sfuggirci sempre ed infine giunge inevitabilmente per tutti quanti il gusto della prima affermazione personale. Credeteci è sempre così: prima o dopo si indovina la mossa prima di tutti gli altri e ci si gode, con un piacere indescrivibile, la faccia degli altri giocatori mentre si dimostra il proprio capolavoro e la nostra inarrivabile capacità di analisi.   
 
E da quel momento si rimane conquistati per l’eternità. Almeno così è successo a noi.
 
Ed è per questo che a PisaCON 2015 dal 21 al 22 marzo organizziamo come ogni anno il Campionato Italiano di Ricochet Robots, bramando come tutti i partecipanti di portarci a casa il robottone dorato alto quaranta centimetri.
 

Commenti

Grazie per il vostro contributo!
Bellissimo articolo, mi piace tantissimo quest'idea di presentare la vostra esperienza negli eventi!
non vedo l'ora di leggere altri articoli con lo stesso taglio! :)

Si scopre più su una persona in un'ora di gioco,che in un anno di conversazione.
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Pupina84&numitems=9&header=1&text=title&images=small&inline=1&show=recentplays&imagewidget=1)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare