[Anteprima] El Gaucho

Anteprima
Giochi

El Gaucho, creato da Arve D. Fühler e pubblicato dalla tedesca Argentum Verlag, è un titolo medio-leggero di piazzamento lavoratori che incorpora una meccanica di gestione dei dadi. Per 2-4 giocatori e della durata di 60 minuti, il gioco si avvale di una grafica vivace ambientata nel mondo delle pampas argentine: catturate e vendete le mandrie più redditizie al fine di guadagnare più dei vostri avversari.

El Gaucho, creato da Arve D. Fühler e pubblicato dalla tedesca Argentum Verlag, è un titolo medio-leggero di piazzamento lavoratori che incorpora una meccanica di gestione dei dadi. Per 2-4 giocatori e della durata di 60 minuti, il gioco si avvale di una grafica vivace ambientata nel mondo delle pampas argentine: catturate e vendete le mandrie più redditizie al fine di guadagnare più dei vostri avversari.

 

Il gioco

Il variopinto tabellone di gioco contiene un recinto per tirare i dadi (Rodeo dei Dadi) delimitato da uno steccato tridimensionale, la Pampa con 4 file di spazi per il bestiame e 6 Aree Azione. Tra i materiali ci sono 60 tasselli Bestiame con mucche di diverse razze e valore, 32 Gaucho – meeples nei 4 colori dei giocatori, 9 dadi e i segnalini per i punteggi e per il primo giocatore.

Il setup è veloce: si piazzano a caso tasselli Bestiame scoperti nella Pampa e altri coperti nell’Area Azione Steppa. Ogni giocatore prende i propri Gauchos e una piccola dotazione di tasselli Bestiame, e si comincia.

La struttura è molto lineare: all’inizio di ogni round si tirano tutti i dadi nel Rodeo; poi a turno ogni giocatore sceglie 2 dadi, li prende e li usa per eseguire le azioni; alla fine del round si prelevano gli eventuali tasselli Bestiame catturati.

Con i nostri 2 dadi possiamo fare 3 tipi di azioni nella Pampa e 6 nelle Aree Azione. Ogni azione richiede di usare dadi di un valore specifico: possiamo usarli separatamente per compiere 2 azioni diverse, oppure sommarli per effettuare un’unica azione di valore maggiore. Ecco come:

-      nella Pampa: su ogni tassello Bestiame ci sono due numeri (uno più alto e uno più basso) a cui corrispondono tre possibilità di azione: 1) giochiamo il valore più alto per piazzare un nostro Gaucho in piedi sul tassello; 2) giochiamo il valore più basso per piazzare un nostro Gaucho  sdraiato sul tassello; 3) giochiamo il valore più basso per alzare in piedi un nostro Gaucho sdraiato sul tassello. Diciamo subito che solo un Gaucho in piedi ha la possibilità di catturare la mucca (cioè il tassello), ma se ci riuscirà o no si saprà alla fine del round;

-      nelle Aree Azione: sempre usando i dadi, possiamo piazzare un Gaucho in uno dei 6 spazi azione del nostro colore allo scopo di “prenotare” la corrispondente Azione Speciale, che però potrà essere effettuata non in questo turno ma in un turno successivo, semplicemente riprendendoci il Gaucho. Prima di fare una carrellata sulle Azioni Speciali disponibili vediamo che succede alla fine del round.

A fine round, solo se tutti i tasselli di una fila della Pampa sono occupati da Gauchos (in piedi o sdraiati), possiamo riprendere i nostri Gauchos in piedi e catturare i relativi tasselli Bestiame. Mettiamo le mucche catturate davanti a noi, creando una fila (una mandria) per ogni razza o aggiungendole alla mandria della stessa razza se ce n’è già una. Essenziali qui due regole: 1) le mucche vanno sempre aggiunte a destra della mandria, e 2) le mucche in una mandria devono essere sempre in ordine crescente o decrescente di numero (quello più alto raffigurato sul tassello): se non si può piazzare legalmente una nuova mucca, si deve vendere la mandria e iniziarne una nuova. Importante il fatto che ciascuna mucca della mandria si vende a un prezzo pari alla mucca di valore più alto della mandria.

Infine le Azioni Speciali variano la linearità del gioco, consentendo eccezioni: possiamo inserire una mucca catturata in qualsiasi posizione in una mandria (cioè non per forza a destra), ottenere un dado virtuale extra di un valore qualsiasi, vendere una mandria a prezzo maggiorato, rubare una mucca dalla mandria di un avversario, rialzare Gauchos sdraiati nella Pampa, sostituire un Gaucho avversario sdraiato nella Pampa con uno nostro in piedi, spostare tasselli Bestiame dalla steppa nella Pampa piazzandoci sopra i nostri Gauchos.

Il gioco termina alla fine del round successivo a quello in cui finiscono i tasselli Bestiame. Si vendono tutte le mandrie ancora invendute, e vince chi possiede più pesos.

 

Prime impressioni

La grafica del tabellone e delle tessere Bestiame appare ben realizzata, vivace e decisamente gradevole – o quanto meno, incontra i miei gusti personali. Il regolamento è scritto in modo chiaro ed è ricco di figure esplicative, e del resto le regole sono facili da imparare. L’ambientazione è attraente; ho trovato particolarmente simpatica e in tema l’idea del Gaucho pigrone sdraiato che non fa nessuna azione se non occupare il tassello (ma non è inutile).

El Gaucho si presenta come un gioco di piazzamento lavoratori e gestione dadi che si posiziona nella fascia medio – leggera e sembra adatto a un pubblico ampio che include anche le famiglie e i giocatori occasionali (escludendo magari quelli completamente digiuni di giochi da tavolo), grazie al fatto che si impara rapidamente e non presenta meccaniche particolarmente complesse da gestire.

Non appare tuttavia un titolo banale, perché richiede quel po’ di pianificazione e gestione a livello tattico per risolvere con profitto la combinazione di regole sulla gestione e vendita delle mandrie. È importante capire su quali mucche e soprattutto quando piazzare i nostri Gauchos, ricordando che la mandria deve essere ordinata numericamente e che il valore di vendita di una mandria è quello della sua mucca migliore. Il timing della mossa va bilanciato anche per evitare che gli avversari ci sottraggano i tasselli Bestiame che ci servono, e qui mi sembrano interessanti dal punto di vista della meccanica anche le opzioni di spendere meno per piazzare un Gaucho sdraiato, che magari può occupare un tassello in vista di una cattura successiva, o di lasciare incompleta una fila della Pampa, il che blocca tutti i Gauchos – nostri e avversari – piazzati nella stessa fila, rimandandone la risoluzione a un altro turno. Se aggiungiamo le varie possibilità offerte dalle Azioni Speciali, sembra che le scelte disponibili si diversifichino abbastanza da rendere il gioco tatticamente intrigante.

Le considerazioni sul piazzamento dei Gauchos nella Pampa dovrebbero anche confermare una discreta interazione indiretta (quella diretta è relegata all’Azione Speciale che ci consente di rubare una mucca da una mandria avversaria, azione che a dire il vero sembra leggermente “stonata” con il resto della meccanica – ma forse non con il tema!).

La componente aleatoria che circonda i dadi appare gestibile attraverso l’ordine di turno: infatti il primo giocatore sceglie i suoi 2 dadi tra i 9 dadi tirati, il secondo tra i 7 rimasti e così via. Considerando la quantità di tasselli e opzioni disponibili e la possibilità di combinare i due dadi, sembra che la fortuna possa essere controllata.

Personalmente questo titolo mi alletta, anche se è decisamente leggero e sicuramente non strategico. Anche grazie all’ambientazione simpatica, penso che possa essere divertente da giocare in famiglia o rappresentare un buon trampolino di lancio per istruire alle meccaniche di worker placement e alla gestione tattica delle azioni / del turno nuovi giocatori desiderosi di imparare, introducendoli gradualmente ai giochi più complessi. Insomma, penso che lo proverò.

Autore: 
Baggins