[Anteprima Essen 2015] Zena 1814

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Zena 1814

Zena 1814 ci porta nella Genova (Zena in dialetto, appunto) appena liberata dal dominio napoleonico e desiderosa di libertà: per un periodo di 8 mesi la Repubblica resterà indipendente, poi sarà annessa al Regno di Sardegna. I giocatori rappresentano le famiglie più influenti (ognuna composta da Capofamiglia, Dama e 2 Rampolli).

Il gioco, sponsorizzato, tra gli altri, dall’assessorato Cultura e Turismo, cerca di ricreare quanto più possibile l’ambientazione originaria, raffigurando edifici dell’epoca e monete realmente utilizzate.

 

SCHEDA BGG: https://boardgamegeek.com/boardgame/180345/zena-1814

 

Zena 1814 ci porta nella Genova (Zena in dialetto, appunto) appena liberata dal dominio napoleonico e desiderosa di libertà: per un periodo di 8 mesi la Repubblica resterà indipendente, poi sarà annessa al Regno di Sardegna. I giocatori rappresentano le famiglie più influenti (ognuna composta da Capofamiglia, Dama e 2 Rampolli).

Il gioco, sponsorizzato, tra gli altri, dall’assessorato Cultura e Turismo, cerca di ricreare quanto più possibile l’ambientazione originaria, raffigurando edifici dell’epoca e monete realmente utilizzate.

 

SCHEDA BGG: https://boardgamegeek.com/boardgame/180345/zena-1814

 

Il gioco

La meccanica è piazzamento lavoratori e maggioranze.

La partita dura 8 turni (uno per ogni mese di indipendenza) e si può svolgere in 2 modalità: principianti ed esperti.

Il tabellone è diviso in 6 zone (2 delle quali escluse nella partita per principianti), in cui posizionare le proprie pedine (familiari) e su cui giocare le carte.

I PV si ricevono: posizionando i familiari, dalle carte giocate durante la partita, dai cubi influenza su di esse ed a fine partita dalle carte obiettivo (solo nella modalità esperti) e dai soldi rimanenti.

 

 

Il turno di gioco

All’inizio della partita i familiari vengono piazzati in zone diverse, in maniera casuale (principianti) o determinata dal giocatore (esperti).

Ogni turno, dopo aver rivelato la carta evento, si svolge la fase azioni vera e propria, infine c’è la risoluzione delle varie zone.

Le azioni possibili nel proprio turno sono: muovere i familiari, giocare carte ed influenzarle.

1. Muovere = il giocatore sposta un familiare in una zona.

2. Giocare carte (influenzare) = le carte si possono giocare solo sulle aree dove sono presenti i propri familiari pagandone il costo e diventando Promotori della carta. Subito dopo, tutti i giocatori che hanno un familiare in quell’area, possono pagare per influenzare anche loro la carta ponendovi il proprio cubetto; il promotore riceve il bonus indicato per ogni cubetto influenza.

3. Influenzare altre carte = piazzare cubetti influenza su carte giocate precedentemente.

Su ogni carta può esserci solo 1 cubo per giocatore (2 nella partita per 2 o 3 giocatori).

Nella modalità esperto sono disponibili anche le carte sfide, cioè gli investimenti più rischiosi, il cui risultato è determinato dal tiro di dado Tra di esse, ci sono le carte forte.

 

Quando tutti hanno passato, inizia la risoluzione delle varie zone: prima si risolvono gli effetti delle carte, nell’ordine in cui sono state giocate; poi vengono rimosse tutte le carte temporanee e quelle permanenti più vecchie.

Infine, si verifica la maggioranza e chi ha il controllo dell’area riceve un mix di PV, carte e soldi a seconda dell’area. Ogni familiare ha un valore diverso in punti controllo (5 il Capofamiglia, 3 la Dama, 2 il Rampollo), ma la Dama per poter reclamare il controllo necessita di essere accompagnata da un altro familiare, tranne che nelle Strade della Città Vecchia. La Dama da sola impedisce ai rampolli di controllare una zona e permette di giocare o influenzare carte in un’area, ma non fornirà punti controllo.

Quando tutte le zone sono state risolte, si ripristina la mano fino ad avere 6 carte e si cambia il 1° giocatore.

 

Considerazioni

Il gioco mostra che alle spalle c’è un lavoro storico molto accurato e ben presente in ogni aspetto.

La strategia a breve e lungo termine è determinata dal numero ridotto di familiari rispetto al numero di aree del gioco: nella partita per esperti, infatti, il giocatore non potrà influenzare mai tutte le aree di gioco.

Ancor più rilevante, quindi, diventa il ruolo della Dama, proprio perché conta per giocare ed influenzare carte, ma non ai fini di attribuzione del possesso del controllo.

Anche il numero di cubi influenza sembra a prima vista un po’ esiguo (10 per giocatore): la loro gestione non è irrilevante, ma se sia facile o meno potrò appurarlo solo dopo aver provato il gioco.

La parte aleatoria è presente sicuramente nella pesca delle carte e nel tiro di dado, quest’ultimo mitigato però dalla possibilità di spendere soldi per migliorarlo.

Il regolamento è ben scritto e ricco di spiegazioni.

Tutto sommato, benché non abbia elementi molto innovativi, il titolo si presenta bene e merita una prova. 

Un'ultima cosa da considerare è che, se viene pre-ordinato, ha un notevole sconto, venendo a fare 27E.