[Approfondimenti] Appunti di gioco 1: Quando smettiamo di divertici?

Autore: 
Categoria Articolo: 
Argomento Articolo: 

Christian Zoli at TEDxBologna spiega il perché del bisogno di giocare.

Il gioco è un tipo di divertimento difficile, è qualcosa che ci sfida, che richiede attenzione e concentrazione e che a volte non ci riesce. Questo è un tipo di divertimento fondamentale per la nostra dieta celebrale.

La nostra mente ha bisogno anche di attività come queste che ci assorbono completamente l'attenzione, attività Hard Fun, divertimento difficile. L'attività del gioco si associa ad altre attività sportive, artistiche o altro che producono uno stato di trans (Infatti si parla di attività sportiva trans-agonistica).

In queste attività le funzioni basilari del corpo umano come la stanchezza e la fame vengono totalmente soppresse e siamo totalmente partecipi di quello che stiamo facendo. Questo soddisfa il bisogno di Flusso, di nutrire la mente con una attività che ci assorba completamente.

L'attività in questione diventa così autotelica, piacevole in se stessa. Non importa dove, se stiamo vincendo o perdendo perché è piacevole di per sé. (Smontare, montare un motore, scalare una parete di una montagna, sciare, ballare, escursionismo, etc)

Il video minuto per minuto https://youtu.be/u7tAFhK8oO8

03.50: relazione tra lavoro, gioco e divertimento.

04.20: Il gioco è un tipo di divertimento difficile (richiede focus e problem solving)

06.00: Stato di Flusso. Attività con un coinvolgimento estremo portano a uno stato di trans (sport trans agonistico). Attività Autotelica: piacevole in se stessa.

09.40: Perché smettiamo di divertirci. Spesso confondiamo il bisogno di una pausa con il bisogno di Flusso: di cose che ci coinvolgono e ci impegnano (Hard Fun)

11.25: regole giuste per cambiare la situazione sul lavoro. Da spettatori passivi a protagonisti attivi consapevoli di prendere scelte determinanti per raggiungere l'obiettivo. Predisposizione all'errore


"Le funzioni come sonno, stanchezza e fame vengono soppresse e siamo totalmente partecipi all'attività."


Approfondimenti:

Interessante no?

Quello che può sembrare una passione geek si scopre poi essere un'attività necessaria per distrarsi in maniera totale e far riposare la testa dalla vita quotidiana (ma questo in fondo già lo sapevamo).

Infatti ho notato che le serate di gioco migliori sono quelle dove siamo tutti concentrati sul gioco e poca distrazione.

E voi avete altre attività, oltre al gioco da tavolo, per soddisfare il bisogno di flusso della vostra mente?