[Approfondimenti] Da Chromaster a 3 Kings: ecco come nasce il titolo d'esordio di GateOnGames

Interviste
Autori

GateOnGames è una giovane realtà editoriale (nata nell’aprile 2014) che pubblicherà a settembre il suo titolo d’esordio.

Questo titolo risponde al nome di 3 Kings e sarà un card game di identità nascoste e deduzione per 3/8 giocatori.

Gli Autori sono gli esordienti Thomas Mazzantini e Samuele Sai, due giovani talenti sui quali Mario Cortese, CEO di GateOnGames, ha deciso di scommettere per la creazione del primo gioco della sua casa editrice.

Oggi, grazie alla disponibilità di Mario, Thomas e Samuele, conosceremo meglio GOG e l’atteso 3 Kings!

GateOnGames è una giovane realtà editoriale (nata nell’aprile 2014) che pubblicherà a settembre il suo titolo d’esordio.

Questo titolo risponde al nome di 3 Kings e sarà un card game di identità nascoste e deduzione per 3/8 giocatori.

Gli Autori sono gli esordienti Thomas Mazzantini e Samuele Sai, due giovani talenti sui quali Mario Cortese, CEO di GateOnGames, ha deciso di scommettere per la creazione del primo gioco della sua casa editrice.

Oggi, grazie alla disponibilità di Mario, Thomas e Samuele, conosceremo meglio GOG e l’atteso 3 Kings!

 

 

Ciao Mario e ben tornato a Idee Ludiche!

L’ultima volta che ci siamo visti facevi ancora parte del team di Red Glove, ora ti ritrovo immerso in un’altra avventura. Raccontaci come  e quando nasce GateOnGames, questa nuovissima realtà che, stando alle tue parole, ha come obiettivo “di scoprire autori di talento, aiutarli nello sviluppo del loro gioco e, in collaborazione con i migliori professionisti di settore, immettere sul mercato italiano ed internazionale un prodotto di eccellenza”.

 

 

Ciao Max,

grazie per questa opportunità.

GateOnGames nasce ad Aprile 2014, proprio a valle della fruttuosa collaborazione con Red Glove.

L'obiettivo è quello di affiancare alla nostra distribuzione B2C/B2B (www.dungeondice.it) una casa editrice in grado di produrre ottimi titoli originali. In altre parole siamo poco interessati alla localizzazione e molto al concepimento di nuove idee.

 

 

Il titolo di esordio della GOG è 3 Kings, un gioco di bluff e intrigo ideato da due autori esordienti, Thomas Mazzantini e Samuele Sai. Cosa puoi dirci di questi ragazzi e del gioco?

 

Ho conosciuto Thomas e Samuele poco prima di Lucca Comics & Games 2014. Mi hanno presentato tre giochi diversi e tra questi quello che sarebbe diventato 3 Kings.
Il titolo originale era Chromaster perché le fazioni in gioco erano rappresentate da colori e forme e dal mix di colore si determinava il ruolo al tavolo e l'obiettivo da perseguire. Il prodotto era molto grezzo, ma l'idea di fondo basata sul governo di un Triumvirato e di una fase politica fondata su equilibri e colpi di scena ci sembrò geniale.

Abbiamo iniziato a lavorare sul gioco con Thomas e Samuele dal giorno dopo e da subito si sono dimostrati capaci, competenti e molto aperti a suggerimenti e critiche. Insieme al nostro team di sviluppo composto da Alberto Salani, Emanuele Farnesi e Giacomo Maltagliati abbiamo trasformato quella pietra grezza in un bel gioiellino con cui esordire. Siamo molto soddisfatti del risultato e sono certo che la collaborazione con Thomas e Samuele non finirà qui.

 

 

OK ragazzi, ora tocca a voi! Thomas, Samuele, parlateci di voi, cosa fate nella vita di tutti i giorni e com’è il vostro rapporto con i board games?

 

Siamo due ragazzi dell’isola d’Elba. Thomas ha 25 anni e abita a Marciana Marina, mentre Samuele ha 24 anni e abita a Bagnaia. Eravamo in classe insieme alle superiori.

Thomas ha pubblicato due romanzi fantasy per la Baldini Castoldi Editore (Garmir: L’eclissiomante e Garmir: I Soli Prigionieri) e un racconto breve nella raccolta di autori italiani Stirpe Infernale, edita da Editori Uniti GDS. Si è laureato da poco e ha guidato un campo di lavoro internazionale per proteggere le dune di Lacona qui sull’isola.

Samuele al momento lavora in una cooperativa sociale e ha lavorato come bagnino in diversi stabilimenti balneari.

Ci siamo avvicinati al mondo dei board games più o meno nello stesso momento. Thomas ha iniziato alle medie con quella droga di Magic The Gathering e Samuele con le egualmente assuefacenti Football Champions. Chiaramente i vari Cluedo, Monopoly e altri classici erano già presenti durante l’infanzia (senza contare le carte di Pokémon, che comunque erano più da collezione che per altro, visto che le regole del gioco venivano inventate sul momento). Mentre Samuele si è disintossicato dalle Football Champions arrivando alle superiori, Thomas ha continuato a lungo con le Magic, contagiandolo con questa nuova mania. Durante le lezioni si creavano carte e mondi immaginari sui nostri diari: prima carte di Magic e poi iniziammo a progettare giochi nostri. Non abbiamo mai avuto un vero e proprio gruppo per giocare ai board games, ma l’interesse c’è sempre stato e abbiamo usato i nostri amici come cavie per i nostri prototipi innumerevoli volte.

 

 

Come siete venuti in contatto con GOG?

 

Abbiamo proposto i nostri giochi a diverse case editrici e sinceramente abbiamo avuto diversi interessati, però nessuno prima di GOG ha mai concretizzato l’offerta. Mario Cortese, il nostro attuale capo, era alla ricerca di un gioco a ruoli nascosti e a questo rispondeva il nostro prototipo di 3 Kings. Mi rispose subito su Facebook, ma non ottenne risposta per molto tempo perché ero in uno dei miei momenti di eremitaggio digitale in cui evito accuratamente i social network. Fatto sta che con un ritardo mostruoso gli risposi ed entrammo finalmente in contatto. 

 

 

3 Kings è il vostro primo gioco edito, come state vivendo questo momento?

 

In pratica siamo tenuti a terra con dei pesi, altrimenti bucheremmo la stratosfera! Sembra ancora incredibile ma finalmente ci siamo. Il giorno in cui avremo 3 Kings tra le mani sarà epico oltre ogni descrizione.

 

In cosa consiste 3 Kings? Quali sono i suoi punti di forza e a che pubblico si rivolge?

 

 

3 Kings è un gioco di sotterfugi, pugnalate alla schiena e identità segrete. I giocatori si contendono il controllo dei tre troni utilizzando saggiamente le carte che hanno in mano. Queste carte hanno due funzioni principali: durante la fase di Pianificazione vengono giocate per attivare un particolare effetto, mentre durante la fase di Intrigo vengono usate per complottare contro i regnanti e spodestarli, oppure per proteggerli. Ogni giocatore appartiene a una fazione scelta a caso e a seconda della fazione, ottiene punti tenendo sul trono particolari carte ed eliminandone altre.

Uno dei suoi punti di forza è che crea un’accesa competizione tra giocatori, i quali devono bilanciarsi tra il giocare spregiudicatamente a favore della propria fazione ed evitare di farsi scoprire dagli altri, in quanto una volta scoperti è molto più difficile vincere. Un altro punto di forza è la Loggia, una “quarta fazione” che gioca contro tutti gli altri e che vince in modo completamente diverso, corrompendo i sovrani sui troni. È interessante il fatto che la Loggia possa vincere anche se non è interpretata da nessun giocatore e in quel caso perdono tutti. Questo crea quel senso di incertezza ogni turno che tiene il gioco in tensione fino all’ultimo.

Il gioco si rivolge a un pubblico che ha già una certa esperienza con i board games, ma può essere appreso in breve tempo anche da un novizio. L’età consigliata è dai 14 anni in su.

 

 

In 3 Kings la grafica gioca un ruolo molto importante. Dalle immagini del vostro sito il tabellone e le carte danno l’impressione di essere molto ben realizzate. Mi sembra doveroso dare spazio anche a Simone Denti, l’artista che ha dato vita, grazie alle sue illustrazioni, al regno di Ghimel. Mario, cosa ci dici di lui?

 

Simone è esordiente nel gioco da tavolo quanto Thomas e Samuele. Tuttavia la sua candidatura è stata presa subito in considerazione perchè cercavamo un tratto duro e deciso, che potesse con linee e colori far trasparire l'ambientazione medieval-fantasy di 3 Kings. Abbiamo fatto provare il gioco a Simone e gli abbiamo spiegato quello che voleva essere il tema generale, lasciando a lui libertà di matita. Il risultato è stato davvero eccellente e unitamente alle grafiche realizzate da Matteo Sacchi, siamo riusciti ad ottenere materiali in grado di calare perfettamente i giocatori nell'ambientazione di Ghimel.

 

 

Beh, pare che abbiate messo insieme un gran bel team! Immagino che il vostro catalogo sia destinato ad arricchirsi presto con altri titoli… puoi anticiparci se c’è già qualcosa che bolle in pentola?

 

Personalmente ritengo che un gioco appena uscito non debba considerarsi un capitolo archiviato, ma piuttosto qualcosa da far crescere nel tempo attraverso la divulgazione. Per questo non abbiamo fretta eccessiva di ampliare il catalogo. Tuttavia posso confidarti che abbiamo altri 4 progetti in cantiere, ma per il momento sono top secret!

 

 

Per concludere non ci resta che chiederti quando uscirà il 3 Kings e dove potremo reperirlo.

 

3 Kings uscirà ufficialmente il 15 Settembre 2015. Al momento è attivo il preordine esclusivo su DungeonDice.it sia per i giocatori che per negozianti e distributori.

http://www.dungeondice.it/4543-gioco-da-tavolo-3-Kings.html

 

Il preordine è valido fino al 30 Luglio e offre in omaggio una plancia di gioco extra a tiratura limitata (http://www.gateongames.com/la-plancia-promo-conta-dei-caduti/). Si tratta di un oggetto molto bello da collezione e molto utile durante il gioco.

 

 

 

Bene, grazie mille a Mario e a tutto lo staff di GOG! E’ sempre un piacere vedere nascere nuove realtà italiane in tempi “duri” come quelli che stiamo vivendo. Inboccallupo da tutto il team di Idee Ludiche per i vostri progetti futuri!

 


Grazie nuovamente per questa opportunità. Vedo che il blog continua a crescere e si popola sempre di più di interviste e contenuti originali molto utili alla community. Continuate così!

 

 

Mario