Area Autoproduzione: da Essen, a RaiRadio2, a La Città del Gioco

Autore: 
Argomento Articolo: 

Angelo Porazzi scrive:

Dal sito di Marco "Izraphael" Valtriani Creatori Di Divertimento:
http://www.cdd.splinder.com/, riporto un articoletto interessante.

Inoltre aggiungo qualche news che non può non interessarvi.

Testo di Marco "Iz" Valtriani, che ringrazio, dal suo sito Creatori Di Divertimento:
www.cdd.splinder.com

Bene, Essen si è conclusa e, in attesa del corposissimo report di Walt, vi aggiorno con un paio di piacevolissime novità.

La prima è che Angelo Porazzi, creatore dell'Area Autoproduzione nonché Nume Tutelare del presente sito, è stato invitato a Radio Due, per un intervista-report su Essen 2007.
Il programma e' Giocando e va in onda il sabato alle 13,30 circa: non perdetelo!


Ci sarà Angelo che, insieme a Omero e Anna Cinque, racconterà con viva voce gli eventi già splendidamente illustrati per immagini nel report presente sul suo sito.
http://warangel.it/07e.html

Tutto qui? Ma no! Qualche settimana fa, a La Città del Gioco, la rivista Tribe ha intervistato il proprietario della ludoteca Luigi Iorno e l'immancabile Angelo Porazzi: il numero di Tribe con questa intervista esce in tutte le edicole a Novembre.
Questo faro puntato sul mondo ludico, e sull'autoproduzione, non può che farmi piacere: che in Italia finalmente qualcosa cominci a muoversi? Che il mondo ludico, splendido quanto chiuso, si inizi ad aprire un po'?
Le cose da fare sono tante, ma le soddisfazioni potrebbero essere davvero dietro l'angolo...
Intanto, accendiamo la radio...
"Iz"


In coda a questo più che professionale articolo da "Giornalista Ludico" (e Marco non mi pare proprio che lo sia, perciò BRAVO due volte), aggiungo che proprio ieri sera ho sentito Luigi Iorno, proprietario della Ludoteca La Città del Gioco.
Per le date 7-8-9 dicembre 2007 mette a disposizione la sua ventennale Ludoteca in Via Forze Armate 103 Milano, per questa iniziativa comune:


Area Autoproduzione a La Città del Gioco

Gli autori che ho già contattato e di cui sarò il Coordinatore (che non vuol dire capo di nessuno ma dall'etimo "coordinare = mettere insieme,collegare insieme", o se preferite "Nume Tutelare" come Valtriani mi ha nominato sul suo sito;)) sono, per ora:

-Angelo Porazzi con tutti i giochi che vedete su www.warangel.it
-Marco Valtriani con tutti i giochi che vedete su www.cdd.splinder.com
-Walter Castagno, idem come sopra:)
-Luca Bellini autore di Clowns, nato a La Citta' del Gioco
-Giovanni Longoni autore di Mini Demolition Derby
-Pierluca Zizzi autore de La Difesa si Agarthi
-Francesco Giovo (Koorinecros) con un prototipo sul Karma...

Restano a disposizione altri tavoli: come sempre do precedenza a chi contatta per primo e a coloro che hanno dimostrato già da tante fiere e Con:
- professionalità
- serietà
- lealtà
- saper gestire compagnie eterogenee, bambini, famiglie, giocatori occasionali e non solo gamers "amichetti che la pensano proprio come te", o rimarremo sempre i soliti.
Saranno ospiti gli Amici Ludici di Mantova Gabriele Berzoni e Company che furono i primi, anni fa, a far partire a LudicaMente l' Area Autoproduzione, ufficializzata nel 2007 anche a ModCon Modena.

L' idea e' quella di unire, comunicare con competenza ed onesta', non solo gli Autori e Giochi che partecipano all'Area Autoproduzione ma tutte le Con-Fiere-Ludoteche-Realtà che ospitano questa idea.

E tutte le case editrici che distribuiscono o pubblicano giochi nati in questa realtà: primo esempio Warangel Card Game distribuito da Hasbro, ultimo esempio LovePigs, pubblicato da Post Scriptum, preso da FRED Distribution USA (colui che ha fondato Funagain, lo vedete nel PhotoReport).


Mi ha fato un enorme piacere ricevere per primi i complimenti in privato da Ruth Tudhope di WizKids-StarWars e per secondo la chiamata di Omero Cambi per RaiRadio2 grazie a questo PhotoReport.


Bella settimana:).

A presto dunque, domani su RaiRadio2, da Giovedì prossimo a LuccaGames e il 7-8-9 dicembre all'Area Autoproduzione a La Città del Gioco

A nome di tutti i partecipanti, GRAZIE agli uomini (e donne!) di buona volontà che comunicano fatti belli come questi.

Angelo Porazzi