Arriva il nuovo gioco di Emilio Apricena

Autore: 
Argomento Articolo: 

Lo scopo del gioco è totalizzare un punteggio maggiore rispetto a quello dell’altro giocatore. Al termine della partita vince chi riesce a realizzare il maggior numero di quadrati dello stesso colore di dimensioni elevate, in quanto il punteggio si calcola come la somma dei cubi virtuali costruiti.
Lo svolgimento del gioco è il seguente: i giocatori si riuniscono attorno alla tavola da gioco a squadre alternate (ES. 4 giocatori: Azzurra,Gialla,Azzurra,Gialla), in modo da rappresentare il turno di ciascun giocatore. È consuetudine che la squadra Azzurra inizi la partita e che si proceda in senso orario. Inizialmente la tavola da gioco ha tutte le caselle libere.

Ogni giocatore al suo turno può effettuare solo una delle seguenti tre mosse:

  • Posizionamento pedina;
  • Spostamento pedina;
  • Passo.

Il posizionamento della pedina consiste nel porre su una casella vuota della tavola da gioco una propria pedina. Quando due pedine di colori diversi sono vicine si dice che c’è una contesa.

Lo spostamento offre la possibilità di muovere una pedina in orizzontale o in verticale secondo un numero arbitrario di posizioni. Lo spostamento può causare il movimento indiretto di altre pedine, sia della propria squadra che avversarie. Per un qualsiasi spostamento devono essere rispettate sempre le seguenti quattro regole:

1. Lo spostamento non deve avvenire nella stessa direzione di uno spostamento fatto il turno precedente dall’avversario.

2. In caso di contesa (lungo la direzione e il verso dello spostamento) il numero delle pedine che si vogliono muovere della squadra che effettua lo spostamento deve essere superiore o uguale a quello delle pedine avversarie.

3. Se lo spostamento prevede il movimento di blocchi di pedine a colori alterni, ovvero se ci sono più contese, la regola 2 deve essere valida in ogni contesa.

4. Le pedine che si desiderano spostare non devono essere separate da caselle vuote, cioè si possono spostare solo blocchi di pedine contigue.


Il passo consiste nel non effettuare mosse e passare il turno all’avversario. Se durante il turno precedente l’avversario ha effettuato il passo bisogna effettuare o uno spostamento o un posizionamento.