[Biografie Goblin] Sephion

Articoli
Giocatori

  Nato nel 1985, vivo da sempre in uno splendido paese in provincia di Udine, e ho intenzione di restarci finché campo.
Quando ero piccolo, intorno agli 11-12 anni, desideravo fortemente una macchinina radiocomandata.
Ho risparmiato un sacco per tutta l'estate, lavoricchiando quà e là, lavando auto o pulendo la casa e finalmente raggiungo la cifra necessaria. Vado al negozio di giocattoli del paese, è un grande momento, voglio gustarmelo: faccio un giro, guardo i Lego, le Tartarughe Ninja e i 5 Samurai. Poi passo alle macchinine, le guardo con attenzione e limito la scelta a due. "Vabbè faccio ancora un giro" e lo vedo....

Nato nel 1985, vivo da sempre in uno splendido paese in provincia di Udine, e ho intenzione di restarci finchè campo.
Quando ero piccolo, intorno agli 11-12 anni, desideravo fortemente una macchinina radiocomandata.
Ho risparmiato un sacco per tutta l'estate, lavoricchiando quà e là, lavando auto o pulendo la casa e finalmente raggiungo la cifra necessaria. Vado al negozio di giocattoli del paese, è un grande momento, voglio gustarmelo: faccio un giro, guardo i Lego, le Tartarughe Ninja e i 5 Samurai. Poi passo alle macchinine, le guardo con attenzione e limito la scelta a due. "Vabbè faccio ancora un giro" e lo vedo. Chiedo al proprietario cos'era quella scatola enorme, mi risponde che è un gioco da tavolo da fare con gli amici, con miniature, dadi, esplorazione e combattimenti.


Alla fine, quando mio padre tornò a casa mi trovò sul letto a leggere un libretto.
"Marco cos'è quello? Non hai preso la macchinina?"
"È un gioco di società papà, sto leggendo le regole, dopo posso andare a giocare con Fabio e Mauro?"
"Sì certo"
con un bel sorriso.


Il pomeriggio giocai la mia prima partita a Starquest, per poi giocarci per tutta l'estate.
Gli anni passano e a Starquest si sostituiscono un motorino e le serate con gli amici finché una sera, durante una delle mie classiche scorribande per sagre e osterie, uno del gruppo di amici con cui ero uscito mi parla di giochi da tavolo, me li descrive e la cosa stuzzica il mio interesse. Ricevo quindi un invito per giocare la mia prima partita ad Alta Tensione. Una folgorazione. Quel gioco, al limite con l'essere un compito per ragionieri, aveva stimolato in me un senso di sfida con me stesso e con gli altri che solo gli scacchi mi avevano dato.
Entusiasta, mi unisco alle serate che il gruppetto propone. Nello stesso periodo, vado a trovare il mio migliore amico Mattia, che da qualche mese viveva e lavorava in Germania. Solita serata, aperitivo, pizza, poi dopo cena mi dice che anche lui ha cominciato a giocare ai giochi da tavolo. "Va bene, proviamo" dico io. 
Quella fu la mia prima partita a Puerto Rico. E fu anche il momento in cui nacque definitivamente la passione per i GdT, che mi ha portato qua in mezzo a voi e mi ha fatto conoscere un sacco di persone stupende. 


Per il resto, sono un Nerd fino al midollo: la mia casa è stracolma di manga, Dylan Dog, libri (soprattutto sul giappone feudale), film, anime e soprattutto videogiochi, la mia passione più grande (possiedo circa 25-30 retroconsole e adoro il mio Super Nintendo, giocandoci ancora quasi quotidianamente). Ho dovuto faticare non poco per trovare lo spazio per i giochi da tavolo!
Sono anche un grande amante dell'aria aperta e dello sport, partendo da piccolo con nuoto e basket, poi qualche anno di taekwondo e ginnastica artistica dopo i vent'anni, da tre anni mi sono messo a posto una canoa regalata da un amico e faccio arrampicata arrivando ad oggi che ho cominciato con il crossfit. Le mie attività preferite sono però camminare in montagna (adoro la montagna, sia d'inverno che d'estate) e lo snowboard.
Completano il tutto la musica, la birra, il buon vino, rum, grappe, il buon cibo e il mio gatto.
Ma le cose che adoro di più al mondo sono la mia ragazza, la mia famiglia e i miei amici, tra questi ultimi molti di voi goblin siete entrati di prepotenza.
In occasione dei miei trent'anni ho creato dei biglietti da visita per i miei amici, credo sia giusto condividerne il testo anche con i goblin che ho conosciuto e che apprezzo:

Per aver arricchito la mia vita,

Grazie!

Che volete farci, sono un sentimentale. Sayonara!
"Egao ga areba jibun ga kaeru
tanin ga kaeru unmei ga kaeru"