Brix: anteprima Essen 2016

Autore: 
Categoria Articolo: 
Argomento Articolo: 
Tags: 
Gioco: 
Casa editrice: 

La seguente anteprima è basata sulla sola lettura delle regole e le conseguenti prime impressioni. In nessun modo ha valore di recensione. 


Il Tris è uno di quei giochi che divertono sì e no 5 minuti, la prima volta che li fai. I game designer hanno tentato più volte di rinverdirlo e renderlo piacevole – o quantomeno giocabile – come ad esempio in Mijnlief. Ci provano anche Cherles Chevallier e Thierry Denoual con questo Brix, per 2 giocatori, 5-10 minuti, età consigliata 7+.

Videospiegazione: https://www.boardgamegeek.com/video/94116/brix/overview-and-rules-explan...

IL GIOCO

22 mattoncini metà arancioni, metà blu. Su ogni faccia una X o una O, come nel classico Tris. Si può giocare cercando di mettere in fila i mattoni sia per colore che per simbolo, scegliendo in ogni partita quello che piace di più ai giocatori (per colore probabilmente si vede meglio, per usare i simboli sarebbe stato meglio avere i mattoncini monocromatici). Chi per primo mette in fila – orizzontale, verticale o diagonale – quattro pezzi del proprio colore, ha vinto. 

I mattoncini si possono mettere orizzontali, verticali, ma sempre attaccati a quelli già piazzati. Fine.

PRIME IMPRESSIONI

Anche se non sapete l'inglese, dalle regole dette sopra e dal filmato, capite bene che Brix è veramente un gioco elementare. Adatto soprattutto ai bimbi, per iniziare a far prendere loro dimestichezza coi giochi un po' più complessi e le costruzioni tridimensionali. 

Offre ovviamente maggiore profondità del Tris, grazie alla maggiore libertà di posizionamento, che ne amplia notevolmente le possibilità. Insomma, se amate particolarmente gli astratti o se avete in casa un piccolo giocatore desideroso di sfidare mamma e papà, può fare la caso vostro.