Campionato Nazionale di Carcassonne 2011

Autore: 
Argomento Articolo: 

Di seguito il comunicato ufficiale di presentazione del nuovo referente nazionale e del Campionato 2011 di Carcassonne:

Mi chiamo Alessio Esposito, sono di Roma, molti mi conoscono già di persona altri mi hanno letto sulle pagine dei vari forum ludici sotto lo pseudonimo di Pekisch.
Da anni mi occupo di gioco organizzato, sono stato per anni il referente dei tornei regionali della Valle d'Aosta, raggiungendo buoni risultati, attualmente collaboro alla gestione del nazionale di Dominion e lo scorso settembre ho organizzato e gestito la prima finale nazionale di Puerto Rico.
Lo scorso 26 settembre a Settimo in Gioco la Giochi Uniti ha ufficializzato il passaggio di testimone nella gestione del Campionato Nazionale di Carcassonne, la mia candidatura è stata accettata e sono stato nominato nuovo referente del nazionale.

E' un incarico che assumo con gioia, con l'entusiasmo e la voglia di fare che contraddistinguono tutte le imprese a cui ho collaborato.
Cercherò di portare avanti il lavoro fatto fino a qui da Giancarlo Roberto (mio predecessore) e proverò a inserire delle novità che ritengo adeguate alla struttura del campionato di quello che, oltre a essere il mio gioco preferito e anche uno dei titoli più apprezzati e giocati in tutta Italia.
Quando ho proposto la mia candidatura ho puntualizzato i miei obiettivi di quest'anno che sono:


− maggiore diffusione del campionato e del gioco, cercando di portare tornei nelle maggiori fiere ludiche d'Italia


− maggiore ausilio per gli organizzatori di torneo, mettendo a disposizione strumenti adeguati che possano semplificare il compito dei club


− organizzazione della Finale Nazionale 2011, evento culminante del mio anno di gestione, giorno in cui tireremo tutti le somme di quest'avventura e valuteremo il lavoro svolto



Tante cose bollono in pentola ma inizio subito a dire che per i giocatori niente cambierà, la modalità di gioco sarà la stessa che tanto successo ha riscosso fino ad ora. Le poche modifiche che potrete ritrovare nel regolamento saranno dovute ai dettami imposti dal prossimo Campionato Mondiale che si svolgerà a Essen tra pochi giorni, lì scopriremo un po' meglio come sarà il Carcassonne di quest'anno.

Le maggiori novità saranno invece destinate agli organizzatori, a tutti i club o le associazioni ludiche che vorranno organizzare selezioni valide per il nazionale.
Iniziamo subito a parlare della struttura del campionato.

Visti i trascorsi dell'ultimo anno e su precisa volontà dell'editore anche Carcassonne avrà una struttura con classifica nazionale, in cui compariranno tutti i giocatori d'Italia e i loro risultati.

So che non tutti apprezzano il sistema della ranking, io per primo mi sono spesso schierato contro questa struttura ma grazie ad alcune intuizioni emerse lo scorso anno e ad altre novità che vi illustrerò di seguito, sono sicuro che potremo trovare la soluzione migliore per tutte le esigenze del campionato.

Sarà messo a disposizione un Software che gestisce in automatico i tornei e le classifiche, collegandosi a internet sarà possibile cliccare su un semplice tasto e vedere i risultati pubblicati sul web quasi in tempo reale.



Come sarà possibile tutto questo?

Ecco l'altra grande novità che caratterizza il nuovo campionato, Carcassonne 2011 è ufficialmente uno dei titoli di punta della Boardgame League, la lega nazionale di giochi da tavola.

E' stata mia specifica richiesta inserire il campionato in un contesto già collaudato, che tanto successo sta riscuotendo in tutta Italia.

Bgl sarà per quest'anno la nostra casa, ospiterà i risultati e le classifiche sul sito (www.boardgameleague.it) e garantirà una maggiore visibilità a tutti gli eventi legati al campionato.

Sarà una casa in cui Carcassonne si muoverà liberamente, senza nessun vincolo, tutti i campionati nazionali inseriti nella Bgl sono indipendenti fra di loro e hanno gestioni completamente diverse.
Sarà proprio il BglManager, il software ufficiale che dovrà essere utilizzato per gestire i tornei, l'unico in grado di sincronizzare tutte le classifiche d'Italia.
Inoltre il server centrale della Bgl conserverà tutte le anagrafiche dei giocatori, una volta che partecipate al primo torneo sarà possibile andare in qualsiasi club d'Italia e con un altro semplice clic verrete iscritti al torneo.

Ci toglieremo di mezzo tutta la modulistica e i mille fogli di carta che affollano i tavoli degli arbitri di tutta Italia!



Come dovrà procedere l'organizzatore di torneo?

Molto semplice, la prima cosa da fare è contattare il sito Bgl all'indirizzo info@boardgameleague.it e comunicare i dati relativi alla vostra associazione, verrete inseriti nel sito e in una speciale cartina dell'Italia, che renderà facile a tutti gli interessati individuarvi e contattarvi per qualsiasi informazione o per partecipare ai vostri tornei (da oggi denominati tornei “Challenge”)

Appena iscritti vi verrà inviato il Software e potrete iniziare la vostra attività torneistica, avendo l'unico impegno di comunicare le date dei vostri eventi, anche questi compariranno sul sito accompagnati da tutte le informazioni necessarie e il logo della vostra associazione.



Come ci si qualifica per la finale nazionale?
Eccoci a un altro punto molto importante. Giochi Uniti ha ufficialmente abolito la carica di campione regionale con diritto al rimborso e i qualificati al nazionale verranno selezionati in base a questi criteri.
Parteciperanno alla finale nazionale 2011 (Torneo Grand Master):


− il Campione Italiano in carica


− i vincitori dei tornei Master (tornei ad alto livello organizzati nelle più importanti fiere ludiche d'Italia, ogni regione potrà organizzare al massimo un torneo Master)


− i migliori giocatori di ogni regione (ad ogni regione che organizzerà almeno due tornei sarà garantita la qualificazione del loro giocatore con il punteggio più in alto nella classifica regionale)


− i top del ranking (i giocatori, non qualificati tramite i parametri precedenti che avranno realizzato il miglior punteggio nella stagione torneistica)


− i giocatori che si qualificheranno il giorno prima della finale nazionale nel torneo Last Qualifier


− saranno qualificati altri giocatori che si siano particolarmente distinti (ad esempio il vincitore del torneo on line e il vincitore del torneo Challenge più numeroso d'Italia)



A tutti questi giocatori sarà consegnata una Card di qualificazione che certificherà la loro partecipazione al Grand Master, torneo culminante della stagione che vedrà la partecipazione di una ventina di partecipanti (la cifra varierà in base al numero dei Master organizzati e in base al totale dei partecipanti al campionato nazionale).



Bene, credo di aver detto tutto, o almeno le novità più significative. Sarà un anno molto importante, mi auguro di proseguire nel mio impegno con la mia e vostra serenità e soprattutto con l'impegno di tutti.



Vi chiedo un po' di pazienza se qualcosa non funzionerà da subito, ci sono molte cose da fare e c'è un'intera macchina organizzativa da rimettere in moto. Potete contattarmi in qualsiasi momento se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto al mio indirizzo personale alessio.pk(at)gmail.com.

Ci vedremo in giro per l'Italia, lavoro permettendo cercherò di venire a collaborare e magari ad arbitrare quanti più Master potrò. Non ci vedremo però al tavolo da gioco. Per quest'anno mi occuperò solo dell'organizzazione e chiuderò i miei meeples nel cassetto.

Questa scelta (sofferta) è una mia iniziativa del tutto personale, stavolta nessuna imposizione editoriale, preferisco concentrarmi solo su un aspetto del nazionale e non avere nessuna implicazione coi risultati, di nessun tipo, in modo da poter adempiere con più serenità al mio ruolo di referente.



Concludo ringraziando la Giochi Uniti per la fiducia dimostratami, Giancarlo Giro Roberto per quanto fatto fino ad ora, il forum Gimagioké che continuerà a essere il mezzo di discussione ufficiale del campionato, Fabrizio Nuzzaci e Antonio Cataldo per i preziosi consigli forniti e la Boardgame League per gli strumenti messi a disposizione.



Buon Campionato Nazionale a tutti!

Alessio

Pekisch