[Crowdfunding] Conan: prova su strada

Approfondimenti
Giochi
Giochi collegati:
Conan

Come promesso, la Monolith ha messo a disposizione il materiale print&play per far provare Conan ai backers.

Il nostro Mailok ha stampato e preparato tutto, giocando tre partite. Qui ci riporta le sue preziose prime impressioni dopo aver giocato sia come Overlord che come personaggio.

Vi ricordo che il kickstarter (nel link sotto) chiude mercoledì, perciò affrettatevi ;)

https://www.kickstarter.com/projects/806316071/conan

- Agzaroth - 

Come promesso, la Monolith ha messo a disposizione il materiale print&play per far provare Conan ai backers.
 
Il nostro Mailok ha stampato e preparato tutto, giocando tre partite. Qui ci riporta le sue preziose prime impressioni dopo aver giocato sia come Overlord che come personaggio.
 
Vi ricordo che il kickstarter (nel link sotto) chiude mercoledì, perciò affrettatevi ;)
 
 
- Agzaroth -
 
Prime impressioni dopo 3 partite fatte con la demo messa a disposizione dove ho giocato sia con gli eroi e che come Overlord (2 volte), lo scenario era il villaggio dei pitti il cui scopo per gli eroi era trovare e recuperare la donzella rapita e uccidere il capo del villaggio, per l'overlord lo scopo era evitare questo e resistere per 8 turni.
 
Vado direttamente al punto: Conan e' un gioco antipatico perche' e' molto asimmetrico in quanto gli eroi hanno un flusso di azione molto lineare e libero, molto naturale e classico degli skirmish inoltre sono, giustamente, potenti mentre invece l'overlord ha un gameplay molto diverso che richiede una mentalita' e delle considerazioni da fare nettamente diverse: se mi passate l'analogia, gli eroi li giochi come un ameritrash, l'overlord come un german. Questo si traduce nella apparente semplicita' di giocare gli eroi e quindi considerare il gioco sbilanciato in quel senso, mentre invece l'overlord e' costretto dal numero di gemme a disposizione e dal costo attuale delle unita' da muovere, deve pensare 2/3 turni in avanti e tralasciare (non troppo pero') l'azione attuale per prepararsi al dopo, un atteggiamento piu' strategico che tattico. Detto questo, ritengo che l'overlord sia il ruolo che richiede piu' esperienza e dedizione e per ora consiglierei di giocare uno scenario due volte a parti invertite e combinare i risultati oppure lasciare il ruolo dell'overlord a chi piace pensare di piu' e all'altro gli eroi. 
 
Per quanto riguarda la narrativa, il gioco permette come eroi di fare azioni spettacolari e attacchi devastanti, ma c'e' sempre da considerare il consumo di stamina che puo' essere critico in fase di difesa quindi sta al giocatore decidere di rischiare buttandosi avanti con forza e devastazione cercando di sopportare il ritorno dei mostri nella fase dopo oppure decidere di riposarsi e muoversi con piu' cautela.
Gli eroi sono tutti ben differenziati e sinceramente mi sembrano abbastanza equilibrati, non e' quindi solo Conan ad essere forte, ma Valeria secondo me e' anche piu' forte potendo contare sull'ambidestria e sui reroll gratis, anche il mago e' ben fatto perche' seppur nella semplicita' delle magie, e' anche lui forte e molto versatile, ben modellato nel suo ruolo e per nulla inferiore come si puo' pensare, ovviamente il ladro fa il suo ed e' utilissimo. 
Il lavorone che hanno fatto nel dare un realismo all'azione si vede in tanti dettagli: le limitazioni sul peso legate alle abilita' sono fondamentali in uno scenario come quello dei pitti (la donzella pesa, forse era obesa :) ), e non si puo' far portare al mago perche' altrimenti non lancia le magie, valeria rimarrebbe piantata e si muoverebbe solo a gemme e cosi' via, ma anche la possibilita' di interagire con l'ambiente (anche se limitato a poche cose, almeno nellos cenario in questione) e le armi trovabili nello scenario danno diverse opzioni tattiche che si integrano nel gioco con estrema semplicita' e realismo tanto che la partita scorre molto veloce con pochi tempi morti e molte decisioni da prendere anche quando non e' il proprio turno.
 
Le possibilita' dell'overlord in apparenza sembrano di meno, ma comunque all'interno dei mostri dello stesso tipo, ci sono alcuni che si differenziano con abilita' che se usate in modo opportuno, possono fare la differenza come alcuni pitti che hanno la capacita' di bloccare l'avanzata degli eroi, ma in generale ci sono diverse strategie usabili, ma meno visibili direttamente rispetto agli eroi, ad esempio e' molto semplice per l'overlord ostruire gli eroi usando il numero e bloccando certe zone strategiche oppure usare i respawn e quindi l'evento al momento giusto, ma tutto questo richiede una pianificazione piu' accurata e piu' esperienza di gioco per l'overlord che regala quindi una soddisfazione maggiore quando riesce a rompere le uova nel paniere agli eroi (cosa non difficile a dire il vero, molto spesso gli eroi preferiscono fare gli esagerati e consumare stamina non pensando a difendersi, in tal caso e' gioco facile per l'overlord attaccare e fare un sacco di ferite).
In conclusione: ormai avendo visto diversi video e letto le regole, giocare a Conan ha rafforzato le mie impressioni, e' un gioco che fa dell'azione il fulcro di tutto, ma non e' una azione del tipo "testa bassa e caricare come viene", ma va pensata da entrambe le parti, la magia e' che questo pensare non rende pesante il gameplay o limitante, bensi' esalta il giocatore perche' lo fa calare nei panni degli eroi capaci di combinazioni di azioni tipiche dei romanzi fantasy. Dall'altra parte c'e' la gestione dei mostri con alcuni paletti non invalicabili, ma ricalcano le decisioni difficili che si propongono agli eroi ovvero atitvare un mostro che costa tanto perche' e' in posizione migliore oppure sacrifiarne qualcuno per permettere di avere attivazioni piu' economiche ad altri che saranno decisivi tra qualche turno? Sono entrambe sfide, ma diverse, sotto questo punto di vista Conan e' un gioco in un certo senso "doppio", 1 gioco con due stili di esecuzione diversi entrambi appaganti secondo me.
 
Ultima nota: non nego che ci siano delle situazioni ricorrenti negli scenari dove una certa strategia eseguita dagli eroi sembra imprescindibile perche' da' indubbiamente dei vantaggi, ad esempio quasi sempre gli eroi hanno usato il mago per entrare dall'entrata in basso a destra, muoversi in posizione e far fuori con i fulmini i mostri della prima casupola, entrare dentro e aprire la chest per prendersi l'oggetto, ma questi pattern possono essere pericolosi perche' l'overlord di esperienza puo' avere delle contromisure devastanti. Alla fine delle 3 partite pero' la voglia di giocare ancora per provare nuove cose c'e' e per me e' un grande risultato considerando che alla fine sono pochi i giochi dove ho ripetuto uno scenario piu' di 3 volte con la stessa voglia e non avevo a disposizione tutti gli altri eroi che avremo e secondo me anche qualche altra piccola modifica sulla possibilita' di cambiare certi minion in certi scenari per dare un po' piu' di varibilita' :) (sicuramente provero' anche a fare il setup dei mostri da me invece di usare quello proposto :) ).
 
In conclusione: confermo il mio pledge, Conan ha riservato un posto sul mio scaffale per le sue peculiarita' originali e l'ambientazione fantastica :)
 
Mailok