[Crowdfunding] Kharnage... Hell Yearghh !

Autore: 
Kharnage
Categoria Articolo: 
Argomento Articolo: 
Gioco: 
Autore: 
Casa editrice: 
Categoria del gioco: 

E’ una bella domenica di primavera. L’aria, piacevolmente calda, è già satura dei profumi dei boccioli in procinto di schiudersi e delle sghignazzate allegre dei vostri compagni. Già immaginate la bella vista di cui godrete, baciati dai raggi del sole, sulla cima dell’agognata collina. Voi e i vostri amici Goblin avete già preparato tutto: panini, bibite, una bella coperta a quadri...magari qualche gioco da tavola.
Quest’anno il pic-nic sarà un successo! Che quei damerini degli Umani provino pure ad intralciarvi, che vengano avanti barcollando quei Nani ubriaconi, che gli Orchi mettano fuori il loro brutto muso e che quei Maiali demoniaci grugniscano il loro dissenso! Quest’anno la cima della collina sarà vostra, Goblin! E poco importa se per conquistarla dovrete compiere un vero e proprio…

 

KHARNAGE... Hell Yearghh !

Autore: Yann e Clem
Casa editrice: Devil Pig Games
Piattaforma: Kickstarter
Scade il: 14 Aprile
Costo: 29$ versione base, 37$ comprensivo di espansione (costi di spedizione già calcolati).
Consegna prevista: Novembre 2106
Link utili: pagina del progetto, manuale non definitivo [ing], videorecensione di Undead Viking.


Parliamo di un gioco, veloce e brutale, per 2-4 dagli stomaci forti, che scenderanno in battaglia a capo della più possente armata della propria razza. Umani, Nani, Orchi e ovviamente Goblin si massacreranno pur di conquistare la sommità della collina. Chi, alla fine di quattro turni, avrà mietuto più vittime fra le fila nemiche, sarà proclamato vincitore.


Setup

Ogni giocatore pone davanti a sé la carta Battaglia di valore 0 (specifica per il Setup) lasciando uno spazio centrale fra tutte (la collina), mette da parte la carta del proprio Generale, mischia il mazzo delle proprie Carte Unità e da esso va a pescarne un certo numero, in accordo con la carta Battaglia,  senza guardarle ed impilandole una sull’altra. Quindi le rivela una ad una e le piazza nella linea corrispondente (prima, seconda o terza), in modo tale che l’illustrazione sia rivolta verso la collina ed i simboli dell’Unità siano rivolti verso di lui.

In ultimo, pesca 3 carte Battaglia.

 

Il Gioco

All’inizio del turno, ogni giocatore sceglie in segreto una delle sue carte Battaglia e la piazza a faccia un giù su quella precedente. Quando tutti hanno fatto, si rivelano simultaneamente: l’ordine di turno andrà dal giocatore con il valore di Iniziativa più basso a quella con il valore di Iniziativa più alto.

Al proprio turno, il giocatore attivo segue quanto dettato dalla carta Battaglia, andando in ordine da sinistra a destra e dall’alto in basso.

 Prendiamo ad esempio la carta degli Umani qui a fianco. Notiamo che il suo valore di Iniziativa è  24, il più basso fra tutte le carte giocate, quindi il giocatore agirà per primo.
 A questo punto si risolvono in ordine le icone.
 I primi sono gli stendardi, che gli dicono quante Unità  dovrà pescare e poi piazzare nel suo  schieramento: nel caso specifico, quattro Unità standard e poi potrà scegliere se giocare o  un'altra  standard o un Generale (lo stendardo rosso/nero).
 Poi abbiamo un Potere speciale: in questo caso gli attacchi ignoreranno gli scudi degli avversari.
 Alla fine troviamo il numero ed il tipo degli attacchi: il giocatore in questione risolverà un Assalto.



Gli attacchi possono essere di due tipi: Assalto o Tiro. Con il primo possono essere colpiti gli avversari a destra e a sinistra, mentre con il secondo si può colpire chiunque.
Per calcolare i nostri Punti Combattimento, non dovremo far altro che sommare tutte le icone di un certo tipo presenti sulle nostre Unità schierate: le spade incrociate per l'Assalto e l'arco per il Tiro.
A questo punto, cominciando dalla prima linea avversaria, l'attaccante comincia a spendere i propri Punti Combattimento per far fuori le Unità nemiche, in accordo con il loro valore di Difesa.

Ecco un esempio:


Gli Umani hanno 8 Punti Combattimento: distruggeranno 5 unità Goblin, 3 dalla prima lina e 2 dalla seconda. In questo esempio, le Unità Goblin della prima lina hanno il potere speciale Scudo, cosa che aumenta il loro valore di Difesa di un punto, portandolo quindi a 2.

Le Unità nemiche così distrutte vengono subito rimosse e prese dagli Umani, che ne fanno una bella pila davanti a loro.

 

 


Una volta che tutti hanno portato a termine il proprio turno, ognuno conta quante Unità nemiche ha eliminato: il primo guadagna 5 punti, il secondo 3, il terzo 1 e il quarto...niente. Inoltre, ogni volta che qualcuno elimina tutte le Unità di un'armata guadagna immediatamente 1 punto (N.B.: chi perde tutto non viene eliminato dal gioco).
A vincere la partita e l'agognata cima della collina sarà colui che avrà totalizzato più punti alla fine di quattro turni.

 

Considerazioni

Kharnage sembra essere davvero un filler veloce, scanzonato e divertente. Il regolamento sta in poche pagine piene di esempi e scorre via senza intoppi o incertezze. Le illustrazioni sono superbe e c'è da scommettere che, dopo il bel lavoro fatto su Heroes of Normandie, la Devil Pig presenterà un prodotto di alta qualità. Il tema e le diverse razze disponibili non brillano certo per originalità, ma l'asimmetria delle armate sembra piuttosto marcata e non mancano alcune idee divertenti, come particolari Unità composte da più carte (gli Orchi hanno un bel gigante dalla loro), citazioni fantasy a go-go e comparsate di illustratori famosi.
Inoltre, acquistando il pledge da 30$ avremo un'armata in più...ovviamente quella dei Devil Pigs.
Attualmente la campagna sta andando molto bene, con numerosi Stretch Goals già conquistati e velate promesse sulla comparsa di futuri add-on, future razze in più e diverse modalità di gioco.

Sul game-play, gli unici dubbi restano l'eccessiva possibilità di kingmaking e l'esiguità delle scelte stratigiche, che vanno certo commisurate alla velocità e alla goliardia del gioco.