[Crowdfunding] : King Down

Approfondimenti
Giochi

King Down: è un gioco per 2-4 giocatori che si basa sul famoso gioco degli scacchi, aggiungendoci però diversi elementi che vanno a modificarne profondamente le dinamiche classiche. Vengono mantenuti i classici pezzi degli scacchi con il loro classico movimento, diminuendone il numero: 4 Pedoni (Pikes), 2 Cavalli (Steeds), 1 Alfiere (Cross), 1 Torre (Rocks), 1 Regina (Thorn) e 1 Re (hanno nomi propri e caratteristiche che variano in base alla fazione), ma a questi si aggiungono anche altri pezzi quali l'Arciere, il Paladino, la Guardia, La Bestia e una sorta di Ingegnere (Maester) con loro abilità particolari.Come se non bastasse, a variare il flusso del gioco rispetto ai normali scacchi, vi sono carte tattiche (Calling Cards), magia (Spell Cards) e condizioni di vittori differenti (eh sì, dimenticativi la classica esultanza dell'urlare SCACCO MATTO!!)

scritto da Mik King Down: è un gioco per 2-4 giocatori che si basa sul famoso gioco degli scacchi, aggiungendoci però diversi elementi che vanno a modificarne profondamente le dinamiche classiche.Vengono mantenuti i classici pezzi degli scacchi con il loro classico movimento, diminuendone il numero: 4 Pedoni (Pikes), 2 Cavalli (Steeds), 1 Alfiere (Cross), 1 Torre (Rocks), 1 Regina (Thorn) e 1 Re (hanno nomi propri e caratteristiche che variano in base alla fazione), ma a questi si aggiungono anche altri pezzi quali l'Arciere, il Paladino, la Guardia, La Bestia e una sorta di Ingegnere (Maester) con loro abilità particolari.Come se non bastasse, a variare il flusso del gioco rispetto ai normali scacchi, vi sono carte tattiche (Calling Cards), magia (Spell Cards) e condizioni di vittori differenti (eh sì, dimenticativi la classica esultanza dell'urlare SCACCO MATTO!!) Questo progetto mi intriga molto perchè sono sempre stato un amante degli scacchi a livello amatoriale, ma che con il tempo mi hanno stufato a causa del loro essere troppo deterministici e quindi pagando maggiormente una buona memoria rispetto che una buona strategia/tattica.Questo gioco invece sembra "rompere" in modo interessante il normale e rigido flusso degli scacchi attraverso l'utilizzo di gestione delle carte e loro combo, meccanica che mi ha sempre entusiasmato e divertito se ben bilanciata. Aggiungeteci il fatto che mi ricorda moltissimo BattleChess, il famoso giochi di scacchi fantasy per pc, e il pledge per quanto mi riguarda è stato automatico. Andiamo ora ad analizzare più nel dettaglio le meccaniche di gioco come sono ora. Ricordate che possono variare anche notevolmete (come già successo nel corso del progetto) in quanto si tratta di regole attualmente alla versione beta4. Il Gioco nel dettaglio (per 2 giocatori - regole vers4beta del 09/10/2014) Condizioni Vittoria: vince chi per prima arriva a 8 punti vittoria PV. I punti si ottengono nel seguente modo:- 1 PV per ogni proprio pezzo (eccetto il Re) nella Capitale- 1 PV per ogni pezzo avversario (eccetto il re) preso e che si mantiene (se l'avversario riesce a riprenderselo il PV si perde)- 2 PV per il proprio Re nella capitale- 2 PV per il Re avversario preso e che si mantiene. Tutti questi PV non sono permanenti ma si mantengono fintanto che si mantengono le condizioni che li hanno generati. Setup: i giocatori partono con i pezzi elencati precedentemente nel proprio CAMPO, una zona di fronte al giocatore al di fuori del tabellone di gioco.Ad ogni giocatore viene assegnato un mazzo di carte. Il Bianco ne pesca 3 mentre il nero ne pesca 4. Area di Gioco: King Down può essere giocato anche su una normale scacchiera. Ci sono però alcune aree di gioco che rivestono un importanza particolare:- Le 4 caselle centrali sono considerate "the capitol" (a me piace tradurlo come La Capitale)- Le prime 6 caselle centrali del lato di ogni giocatore sono considerate la Frontline. Nessun pezzo può essere catturato finchè si trova nella frontline. Inizio Turno: All'inizio di ogni turno si scartano tutte le proprie carte giocate durante il turno precedente, mettendole nella pila degli scarti scoperte.ogni giocatore ha di base 4 punti azione (4A) da usare nel proprio turno. Questi possono venire modificati dalle seguenti situazioni:- +1A per ogni pezzo che si trovi nella Capitol all'inizio del proprio turno- +1A per ogni pezzo che è stato catturato dal proprio avversario (quindi più pezzi ci mangiano, più punti azione abbiamo il turno dopo) Svolgimento del turno:I punti azioni possono essere spezi per ORDINI BASE o per giocare carte.Gli ordini base sono i seguenti:- CALL = 4A - Qualsiasi proprio pezzo presente nel proprio campo (l'area al di fuori del tabellone davanti a se') può essere posizionato in una casella libera della proprio frontilne. Il pezzo entra in gioco STUNNED (Stordito) e non può muovere o prendere in quel turno- TAKE = 3A - qualsiasi proprio pezzo in gioco può prendere un pezzo avversario rispettando i normali vincoli per il movimento del rispettivo pezzo degli scacchi.- MOVE = 2A - qualsiasi proprio pezzo in gioco può prendere un muovere rispettando i normali vincoli per il movimento del rispettivo pezzo degli scacchi.- DRAW = 1A - si può pescare una carta Come detto le azioni possono poi anche essere spese per giocare carte dalla propria mano usando il costo in Punti Azione presente in ogni carta. Una volta giocata la carta verrà considerata, appunto, in gioco e vi rimarrà fino all'inizio del proprio prossimo turno di gioco.Ci sono 2 tipi di carte che ora vedremo nel dettaglio. Calling Cards: ognuna di queste carte corrisponde ad uno dei tipi dei propri pezzi, indipendentemente da dove si trovino. Quando viene giocata, si può fare il CALL di uno dei propri pezzi al costo della carta O usare l'ordine presente sulla carta su uno dei pezzi in gioco (del tipo della carta) ma non su quelli presenti nella Capitol. Alcune di queste carte hanno in aggiunta un EFFETTO (stampato in neretto sotto l'ordine). L'effetto si applica a TUTTI i pezzi in gioco (tranne che quelli nella Capital almeno che non indicato differentemente) e resta attivo fintanto che la carta resta in gioco. Spell Card: in modo simile alle Calling, le queste carte possono essere usate come un ORDINE e/o un effetto. Gli ordini possono essere giocati su un pezzo che è in gioco e sulla corrispondente carta Calling in gioco. Un effetto invece si applica a tutti i pezzi in gioco e le corrispondenti carte calling in gioco. Alcune di queste carte non si applicano ad alcun pezzo/calling, ma al giocatore che le gioca.Da notare quindi che, tendenzialmente, per giocare una spell si avrà sempre bisogno di un pezzo e del corrispettivo ordine (che sia base o derivante da una carta calling). Fine del Turno:Il giocatore pesca una carta Considerazioni personali:Come detto in precedenza, questo gioco mi ha preso fin da subito. Apprezzo molto il fatto che l'autore abbia dato la possibilità fin da subito di provare la versione a 2 giocatori attraverso un regolamento beta. Sui commenti si leggevano resoconti entusiastici, ma appena due volenterosi goblin (Simo4399 e Lordkeross) hanno stampato la versione print and play, sono venuti fuori subito delle potenziali combo devastanti ed ammazza gioco. A seguito di questo ho preso le loro considerazioni e le ho fatte presente all'autore sia via pm che attraverso i commenti pubblici.L'autore è stato molto disponibile a ha ammesso che doveva ancora valutare e playtestare il funzionamento delle singole carte e come interagivo poi tra di esse. Allo stato attuale e, forse, anche a seguito di alcuni suggerimenti che gli ho proposto grazie alle dritte si Simo e Lord siamo arrivati alla versione beta4 delle regole che ha notevolmente modificato il gioco così come provato dai due prodi goblin. Per fare un esempio, una delle prime cose saltate all'occhio come fonte di sbilanciamento e ora modificate nelle regole attuali, era il mantenimento delle carte tra un turno e l'altro. Invece di venir scartate come ora, venivano riprese in mano, generando la possibilità di eseguire le solite combo turno dopo turno.Altra modifica importante riguarda il re-bilanciamento delle carte call relative ai due re. Prima uno era una macchina da guerra e l'altro una ciofeca, ora sembrano più equilibrati. E' stato anche aggiunta di ricevere punti azioni aggiuntivi man mano che ti mangiano i pezzi, lasciando potenzialmente il giocatore che sta perdendo ancora con la possibilità di dire la sua. Precedentemente invece prendeva punti aggiuntivi solo chi raggiungeva la Capitale, generando un potenziale effetto runway leader. Ai vari livelli di pledge c'è la possibilità di aggiungere alle varie miniature delle 4 fazioni i pezzi che mancano per completare un normale set di scacchi, così da poter giocare al gioco classico con miniature figherrime.Oltre a questo vi è un Add-On in cui si può prendere l'espansione Shadow&Spirit, che oltre ad aggiungere 2 nuove fazioni, aggiunge proprio le mianiture bianche (Spirit) e nere (Shadow) del gioco degli sacchi. Siete ancora qui?! Andate di corsa a fare il pledge!!! http://www.kickstarter.com/projects/673576049/king-down  Vi lascio con alcune immagini :-) I re   Gli altri pezzi:     Quelli speciali:  Tutto insieme :)  

 

Autore: 
Mik