[Crowdfunding] Vampire Hunters: due buchi sul collo sono meglio di un buco nell’acqua!

Approfondimenti
Giochi

Autore: Filippo Chirico 

Casa editrice: Dark Gate Games ( fondata insieme ad Andrea Roccella )

Piattaforma: Kickstarter qui il link: https://www.kickstarter.com/projects/1900818244/vampire-hunters-0 il link 

Scade il: 18 Agosto 2016.

Costo: 90$ versione base, 135$ espansa (costi di spedizione esclusi, circa da 15 a 20€ in Italia).

Consegna prevista: Luglio 2017 (forse).

Era una notte buia e tempestosa, una notte di quelle “lupo ululà, castello ululì”…

Autore: Filippo Chirico 

Casa editrice: Dark Gate Games ( fondata insieme ad Andrea Roccella )

Piattaforma: Kickstarter qui il link: https://www.kickstarter.com/projects/1900818244/vampire-hunters-0 il link 

Scade il: 18 Agosto 2016.

Costo: 90$ versione base, 135$ espansa (costi di spedizione esclusi, circa da 15 a 20€ in Italia).

Consegna prevista: Luglio 2017 (forse).

Era una notte buia e tempestosa, una notte di quelle “lupo ululà, castello ululì”…



Una notte dove solo il supremo Signore delle Tenebre può regnare…



Una notte dove il sacrificio si compie, con calici immondi…



Una notte dove la più oscura e bestiale creatura del buio ti osserva…



Una notte dove solo il più eroico cacciatore potrà resistere fino all’alba!

E noi, diciamocelo, ci sentiamo cacciatori e pure eroi e non siamo mica allergici all’aglio ( al massimo le nostre dolci metà lo sono, dopo l’ennesima pizza con l’origano che ci spariamo il sabato sera, pretendendo poi il bacetto di fine serata ), quindi siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida contro alcuni fra i mostri più “fighi” che l’immaginario umano abbia mai concepito: I VAMPIRI!

Per superare questo arduo compito, ci viene incontro il “nuovo” KS, targato DGG, chiamato Vampire Hunters: da 1 a 4 giocatori si cimenteranno in modalità cooperativa oppure competitiva nel tentativo di eliminare, una volta e per sempre, uno stuolo di non-morti dai denti acuminati, prima che cali l’oscurità... ( chi ha detto Blade? si…ha detto bene!)

Die geschicht dracole waide: incominciamo con un poco di storia …     

…ma non quella di Vlad Tepes III detto l’impalatore, principe di Valacchia che tutti ben conosciamo; bensì quella di Vampire Hunters 1.0! Circa un annetto fa, infatti, Filippo Chirico – un nostro connazionale residente a Brooklyn con la passione per i giochi da tavolo sui vampiri e la mania di catalizzare attorno a sé estrosi artisti di ogni dove – lanciava su KS il titolo di cui vi parlo oggi. Il bello è che va fundend, si sbloccano anche diverse cose ma… qualcosa non quadrava: mancava quel “quid”in più, quel guizzo di marketing che doveva lanciare nella maniera più corretta possibile il progetto e soprattutto un bel feedback sul gameplay, che rischiava la monotonia. Ed allora il nostro Filippo cosa fa? Quello che diversi esordienti su KS non si sognano lontanamente di fare: stoppa il progetto fundend già con un minimo utile per poter essere prodotto. Tanto di cappello. Da allora di acqua ne è passata sotto i ponti e, parafrasando il titolo di questo articolo, di buchi nell’acqua Filippo non ne ha voluti proprio fare! Vediamo dunque se ora c’è collo…ahem, pane per i nostri due denti, canini preferibilmente.

Meccanismi e gameplay

I giocatori dovranno esplorare le tane metropolitane dei cari estinti per l’eternità, cercando di farli fuori con tutti mezzi ( armi classiche , fabbricate sul momento e poi il caro, vecchio trucco dell’abbronzatura senza protezione solare con eritema mortale annesso! ). Il gioco può essere giocato come un cooperativo puro ( anche in solitario con numero variabile di hunters ), oppure con aggiunta di un meccanismo di conteggio dello score finale, per dare un twist di competitività al gioco. Infine, la sempre ben accetta modalità campagna, con la possibilità di avanzare tra una missione e l’altra nel tentativo di sconfiggere il Lord dei Vampiri… non si può dire che manchi di varietà!



Appositi mazzi di carte gestiscono quantità e tipo di vampiri a secondo del numero di giocatori, garantendo una generazione equilibrata ma mai semplice.

Ma la parte più bella, a mio avviso, del gioco consiste nell’alternanza del giorno e della notte (segnata da un apposita plancia circolare): se le nostre visite in diurna ci renderanno sicuramente più forti, al calar delle tenebre tutti i vampiri  (precedentemente dormienti o in minor numero ) verranno rivelati, si sveglieranno e tutte le porte si apriranno: questo meccanismo del gioco è ben reso con un doppia scheda di abilità per i mostri ed addirittura la possibilità di rompere finestre di giorno, per far entrare la luce, oppure farsi supportare da un NPC che “stana” letteralmente con un arpione uncinato retrattile le sue vittime, chiamato Scorpion… (GET OVER HERE!!!)



…ah no, volevo dire Pete, come l’amico di Heidi !!! (GET OVER HERE, NEBBIA!!!)

I combattimenti

Con l’ottima soluzione adottata anche da Sword & Sorcery, l’ordine di iniziativa sarà deciso dagli hunters ed il combattimento di risolverà con un serie di tiri contrapposti, opportunamente modificati: tale soluzione è stata adottata anche per i succhiasangue, al fine di rendere il gioco molto frenetico. Anche la linea di vista ed i movimenti saranno, come in Sword & Sorcery, ad area con nodi per mantenere una certa praticità e fluidità ( sei le tiles grandi, doppiafaccia e più dettagliate in questa versione).

A proposito di fluidità, come vi dicevo prima l’autore ha cercato di fare tesoro delle esperienze passate ed ha dichiarato due anni di playtest, con centinaia di partite all’attivo ed iterazioni di regole annesse. Scusate se è poco ma, in questo nuova primavera de KS, dove le aziende si possono permettere di lanciare sul mercato giochi con “personaggi o regole sgrave” ( chi ha detto Xuxa di ZBP di mamma CMON ? :-D ) , vedere scritte certe cose fa aprire più facilmente il portafogli!

I Vampiri, a volte,  possono essere son troppo forti per essere sconfitti a singolar tenzone , dovrete unire gli attacchi fra hunters  per infliggere maggiori danni: tuttavia, se non li distruggerete, verrete morsi! Altra carne al fuoco (non vampira, questa volta) è data – in quest’ultima eventualità - dalla possibilità di essere vampirizzati, gestendo lo stato con apposita scheda e regole ad hoc!  Insomma, un must.

Il Crafting delle armi e l’eperienza degli hunters ( focus ) 

L’esperienza, nel mondo di Vampire Hunters, si chiama focus ed esso potrà essere incrementato effettuando azioni e poi speso principalmente per:

- Migliorare le proprie abilità speciali .

- Attivare effetti speciali dell'arma equipaggiata.

- Costruire oggetti ed armi ( il famoso crafting ) con quello che capita a tiro.

- Comprare equipaggiamenti e nuove abilità , tra gli scenari, in modalità campagna.

Comunque sia, per maggiori info di dettaglio, vi rimando alle regole beta cooperative presenti nella pagina KD del progetto stesso: le regole sono considerate stabili da DGG tanto che stanno già esaminando la possibilità di traduzione in diverse lingue...



Materiali e componentistica

Come avrete notato dalle foto dei render sopra, siamo su carta a livelli molto elevati e stante le prime copie di pre-produzione che si sono viste in giro, la qualità dovrebbe essere pario o superiore a quella delle miniature di ZBP ( anche in termini di altezza per gli hunters di base )…a proposito , contiamo nel core box ben 48 miniature di vario formato, senza considerare il box di espansione ( con i suoi ulteriori sei hunters aggiuntivi , tiles e mostri a go-go).

Non vi basta? Il KS è partito come un treno, funded in meno di 20 minuti ed oltre i 100K dollari attualmente  ( i “furbastri” hanno messo la soglia bassa, scommettendo sul traino mediatico creato appositamente ed arrivando alla soglia reale di produzione – intorno ai 60-70.000$ comunque molto velocemente ), ci sta regalando tanti SG tra hunters, mostri aggiuntivi esclusivi ed altro…succulenti!

E se tanto mi da tanto: “kvesto successo zarà bissaten nei prossimi annen da un cioko sulla mia stirpen,  JAAAA!” 



I più attenti ricorderanno i piani di DGG su un gioco sugli uomini lupo, leggendo tra le righe sul loro sito un anno orsono…e voi? Cosa state aspettando a “pledgiare”?  

Vogliamo o no far crescere DGG e far loro produrre questa ulteriore chicca ludica, per noi indomiti e senza paura Van Helsing del XXI secolo?  

***

Van Helsing:[Spiegando come uccidere la vampirizzata Lucy] Solo modo è che pianta un cavicchio puntuto dentro di suo cuore!

Jonathan: Oh, ma è orribile! Non esiste un altro modo?”

Van Helsing: Esiste! Esiste che taglia sua testa, che tappa sua bocca con aglio e che strappa orecchi!

Jonathan: Mi dia il cavicchio! 

:-D



Alla prossima, amici pelleverde!

Lucidamente ludico, Vostro

Tal.

Autore: 
TheTaliesin