Dama, scudetto femminile a Fossano

Autore: 
Argomento Articolo: 

Sono state giocate all’Hotel dama di Fossano, storica cittadina in provincia di Cuneo, le finali scudetto dei campionati italiani femminili di Dama.

Due i titoli in palio, quello per la dama tradizionale che tutti conosciamo, giocata su damiera di 64 caselle e nota come ‘dama italiana’ (alla terza edizione), e quello per la più difficile specialità su damiera di 100 caselle, nota come ‘dama internazionale’, ideata due secoli fa da un ufficiale dell’esercito francese in onore di Napoleone (alla prima edizione).

Per questa poole scudetto la Federdama ha limitato la partecipazione a quattro giocatrici per il torneo sulle 100 caselle, aggiungendone altre due per il torneo sulle 64 caselle, che poi si sono poi ridotte a 5 per la defezione dell’ultima ora di una delle qualificate, dovuta alle cattive condizioni atmosferiche che hanno impedito la trasferta.

Nel campionato di dama internazionale (100 caselle) si è imposta a punteggio pieno Elena Valentini, 18 anni, del circolo damistico Adamello di Val Rendena, favorita della vigilia in quanto di categoria ‘nazionale’ e più volte selezionata per rappresentare l’Italia ai Campionati Europei giovanili.

Ottimo il secondo posto della bresciana Simona Pagani del circolo damistico di Cologne, la più giovane, 15 anni, anche lei ‘nazionale’ per la dama internazionale categoria conquistata con l’ottimo 4° posto al campionato italiano assoluto di Venzone (Ud) disputato lo scorso ottobre; Simona nel 2009 ha rappresentato l’Italia ai campionati europei cadetti femminili Terza Erika Rosso, del circolo damistico di Aosta.

Nulla da fare contro le ragazzine terribili per l’altra concorrente bresciana, Roberta Loda, che non ha potuto fare altro che difendersi con onore e chiudere la classifica.

Nel campionato di dama italiana, il gioco classico su damiera di 64 caselle, si è imposta brillantemente l’aostana Erika Rosso, quindicenne studentessa del liceo scientifico ‘E.Berard’, con Elena Valentini seconda.

Terzo posto per Simona Pagani, che pure ha condizionato la classifica finale bloccando sul pari la forte Valentini e dando così via libera alla Rosso per il primo gradino del podio.

Nulla da fare per le altre due concorrenti, Fabrizia Pezzani di Monza e la bresciana Roberta Loda.

Il Campionato è stato giocato a Fossano negli ampi saloni dell’Hotel Dama, che forse proprio per il suo nome è da qualche anno diventato uno dei punti di riferimento nazionale e internazionale per il damismo italiano.

Alla cerimonia di premiazione, con le vincitrice salutate dall’esecuzione dell’inno d’Italia, sono intervenute numerose autorità, in rappresentanza della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo, del Comune di Fossano e della Casa di Risparmio di Fossano, principale sponsor dell’evento.

Ottima la copertura mediatica di giornali e tv locali, ma anche Televideo Rai, Gazzetta dello Sport, La Stampa, ANSA, e dei giornali aostani, bresciani e trentini.

La Federazione italiana Dama è disciplina sportiva del CONI.

Sito internet www.federdama.it