Descent: Journeys in the Dark - Preview

Autore: 
Argomento Articolo: 

Ecco una breve descrizione del nuovo gioco della Fantasy Flight Games "Descent: Journeys in the Dark", la cui uscita è prevista a settembre, anche in edizione italiana (a cura della Nexus Editrice).

Allora, spieghiamo un pò come funziona il gioco:

Lo scopo del gioco è portare a termine un'avventura, realizzando l'obiettivo previsto dall'avventura stessa: possono partecipare al gioco da 1 a 4 eroi, mentre un giocatore assumerà il ruolo di "signore supremo". Questi, all'inizio della partita, sceglie una delle avventure contenute nel manuale e prepara la mappa assemblando i vari pezzi. Gli altri giocatori sceglieranno uno dei 20 eroi disponibili (potranno riceverlo a sorte o sceglierlo).



Ogni eroe, sulla propria scheda, ha i seguenti valori: Livello di Ferite, Fatica, Velocità, Armatura, Conquista. Per ogni tipo dei tre attacchi eseguibili (corpo a corpo, a distanza, magico) la scheda indica il numero di dadi che l'eroe può tirare. Ogni eroe inoltre ha una propria abilità speciale, e all'inizio della partita pesca (a seconda delle proprie caratteristiche) 3 carte Abilità Iniziali da 3 mazzi diversi, in varie combinazioni: Abilità di Combattimento, di Sotterfugio, Magiche.

Gli eroi ricevono quindi una quantità individuale di denaro con cui acquistare armi ed equipaggiamento nel mercato della città (armature, armi di vario tirpo, pozioni di guarigione, ecc), e i segnalini ferita e fatica corrispondenti al proprio valore. Gli eroi sceglieranno gli oggetti da acquistare, accordandosi tra di loro su chi deve acquistare un determinato tipo di oggetto.

Come dicevo, lo scopo del gioco è terminare un'avventura, mentre l'obiettivo del signore supremo è di far esaurire agli eroi, prima che portino a termine l'avventura, i cosiddetti "segnalini Conquista": all'inizio della partita gli eroi ricevono una dotazione iniziale di questi segnalini, che diminuirà ogni volta che uno di loro muore (diminuirà del valore Conquista dell'eroe morto). Gli eroi possono guadagnare segnalini Conquista durante il gioco uccidendo dei mostri nel sotterraneo.

Il turno di gioco è così articolato:

In ogni round giocano prima gli eroi, accordandosi sull'ordine nel quale giocare, poi il signore supremo eseguirà il proprio turno.



Turno dell'eroe:

1) Rigenera gli oggetti che ha usato nel turno precedente (alcuni di questi si consumano quando vengono usati).

2) Decide l'equipaggiamento per il turno, prendendo gli oggetti presenti nel suo zaino. Ci sono dei limiti all'equipaggiamento: ogni eroe ha 2 mani a disposizione (ovvio!!), quindi può, ad esempio, equipaggiare una spada a due mani, o due armi a una mano. Sceglie un'armatura tra quelle in suo possesso, e si equipaggia di un numero limitato di altri oggetti (pozioni, oggetti di varia utilità)

3) Esegue l'azione, scegliendo tra 4 possibili azioni: CORRERE (si sposta di un numero di spazi pari al doppio della sua velocità) COMBATTERE (esegue due attacchi ma non si sposta) AVANZARE (si muove di un numero di psazi pari alla sua velocità ed esegue 1 attacco) PREPARARSI (si muove O combatte, ed in più riceve un ordine a sua scelta: Mirare, Schivare, Riposare, Stare in Guardia)



Dopo che gli eroi hanno eseguito il proprio turno, il signore supremo esegue il proprio:

1) Pesca 2 carte (sempre, a prescindere dal numero di eroi in gioco) e riceve dei segnalini minaccia per ogni eroe in gioco: questi segnalini servono per poter giocare le proprie carte, che hanno un costo proprio in segnalini minaccia. Egli può decidere di scartare delle carte per riceverne il valore in segnalini minaccia aggiuntivi, se gli servono per giocare altre carte... il signore supremo deve avere un massimo di 8 carte in mano.

2) Evoca i mostri: gioca 1 carta evocazione tra quelle che ha in mano e piazza i mostri sulla mappa.

3) Attiva i mostri sulla mappa, che mi muovono e attaccano in base alle proprie caratteristiche e abilità.



C'è da dire che in Descent, a differenza di Doom, in un'avventura c'è sempre la stessa quantità di mostri. A seconda del numero dei giocatori, questi mostri avranno dei valori diversi (più alti se ci sono più eroi, più bassi se ce ne sono di meno).



L'attacco è molto simile a quello previsto in Doom, ma con accorgimenti vari: prima si controlla la linea di vista, poi si calcola la gittata, e si tirano i dadi in base alle proprie caratteristiche e abilità e alle armi equipaggiate. Gli eroi possono spendere dei segnalini Fatica per aggiungere dei dadi potere (dadi particolari) al tiro, i quali servono per aumentare il danno inflitto o la gittata del tiro, o attivare abilità speciali degli oggetti equipaggiati.



Ci sono altre regole nel gioco, che adesso non sto a descrivere nei minimi dettagli: i personaggi in gioco possono prendere fuoco (ad esempio se un drago li cuoce con il suo alito!!), possono rimanere storditi, essere intrappolati in ragnatele, cadere nelle fosse, aprire scrigni e dividersi il contenuto, rimanere vittima di maledizioni, essere traformati in scimmie, avere al proprio seguito dei famigli o compagni animali, raccogliere delle reliquie...



I mostri presenti nel gioco sono divisi in 12 tipi, ed ogni tipo si divide in normale ed evoluto (è una versione potenziata del mostro normale): Uomoni Bestia, Ragni Velenosi, Ali Taglienti, Manticore, Naga, Demoni, Draghi, Stregoni, Segugi Infernali, Giganti, Scheletri, Ogri...



Nel gioco base ci sono 9 avventure.