Dopocena da brivido. Locandine da urlo!

Autore: 
Argomento Articolo: 

A ottobre 2011 uscirà in tutte le librerie "Dopocena da brivido", che raccoglie quattro scenari di gioco di ruolo dal vivo di Oscar Biffi, Angela Caputo e Pierpaolo Zoffoli. Il curatore è Lorenzo Trenti, che con lo stesso editore (Delos) ha già pubblicato in precedenza l'antologia di murder party Aperitivo con delitto.

Per festeggiare l'uscita del volume il curatore lancia un contest di grafica per la realizzazione di 4 locandine cinematografiche legate agli scenari. Il volume propone infatti i giochi di ruolo dal vivo come un modo per “fare cinema in salotto” ed è indirizzato anche e soprattutto ai non (ancora) giocatori. In palio per i vincitori copie in anteprima di "Dopocena da brivido" e la pubblicazione sul sito delosstore.it come locandine ufficiali da scaricare, stampare e spedire come invito!

Le regole del gioco:

- ogni autore può partecipare con quante opere desidera, su una sola locandina, su alcune o su tutte e quattro

- il formato deve essere JPG 300 DPI, dimensione A4

- devono essere usate immagini copyright free (o perlomeno il risultato finale deve esserlo); per trarre ispirazione o anche pezzi di immagini si consiglia un tour su www.wrongsideoftheart.com

- gli elaborati devono essere inviati all'indirizzo killernetwork2011@gmail.com entro il 30 settembre 2011, con una dichiarazione che cede l'uso gratuito dell'opera in caso di vittoria

- il giudizio della giuria (curatore, autori ed editore) è inappellabile

Gli scenari su cui basare le locandine:

"Tre",  di Pierpaolo Zoffoli

Siete in tre.

Siete rinchiusi da alcune ore in una prigione. Per diverso tempo siete rimasti da soli, in silenzio, nelle vostre celle. Poi una voce di uomo adulto vi ha parlato. Non vi ha spiegato il motivo per il quale vi trovate lì dentro, solamente come potete uscirne.

Ognuno di voi è in una cella singola, dotata di un interfono e di una leva.

Con l'interfono siete in grado di comunicare con le altre celle, una alla volta e per una durata massima di tre minuti.

La leva vi servirà per uscire. O per morire. O per uccidere.

    Giocatori: 3

    Durata: 60-90 minuti

    Genere: prison thriller (riferimenti: The Prisoner, The Cube, Panic Room)

"Cuori rivelatori", di Oscar Biffi

Questa notte in clinica sembra non finire mai, ritmata com'è dal battito martellante di cuori inquieti. Un paziente è stato ucciso. Il primario convoca un poliziotto in via confidenziale per capire se il responsabile sia da ricercare fra gli altri pazienti della clinica psichiatrica. Ma già più di una mano è sporca di sangue... e più che sull'omicidio, l'indagine sarà compiuta su segreti ancora più gravi.

    Giocatori: 4

    Durata: 60-90 minuti

    Genere: psycho thriller (riferimenti: Shutter Island, L'uomo senza sonno, Schegge di paura)

"Il negoziatore", di Angela Caputo

Cento minuti. Cento minuti esatti.

È il tempo che la legge ha stabilito come concessione massima per negoziare una trattativa con un sequestratore, prima di usare la forza e rischiare di compromettere anche la vita dell'ostaggio.

Un criminale insospettabile, un ostaggio prezioso, un caposervizio determinato, un reporter d’assalto. E il negoziatore.

Tre persone da una parte del muro, due dall'altra, in un futuro nemmeno così lontano dal nostro. E una verità che non è mai nel mezzo.

    Giocatori: 5

    Durata: 100 minuti circa

    Genere: hostage thriller (riferimenti: Il negoziatore, Inside Man, Inception)

"Viandanti sul mare di nebbia", di Oscar Biffi "Questo piano è un capolavoro, e non può fallire."

Tre geniali artisti della truffa alle prese con un "allocco" estremamente

pericoloso: un crimine d’arte con grossi rischi per grossi guadagni, tutto giocato sul rapporto tra realtà e finzione. Un frenetico balletto tra pensiero e azione, dove ogni truffatore sarà interpretato da due giocatori incaricati di alternarsi tra la mente organizzatrice e il ruolo di copertura.

    Giocatori: 6

    Durata: 60-90 minuti

    Genere: grande truffa (riferimenti: La stangata, Prova a prendermi, Ocean's Eleven)

Siate creativi, aspettiamo le vostre opere!