Essen, mondiale di Carcassonne 2011

Autore: 
Argomento Articolo: 


Due parole per raccontare l'avventura del campione italiano al mondiale di Essen!

Tanta, tantissima emozione per la prima partecipazione ad un evento del genere, 24 partecipanti provenienti da 22 paesi nel mondo, presenti i migliori giocatori del pianeta! a portare la bandierina tricolore il nostro Lorenzo Colasante!

La gara ha inizio verso le 11:00 il primo duello vede Lorenzo sfidare il campione austriaco. Come detto, l'emozione è tanta, la prima gara si chiude con una sconfitta per il rappresentante italiano.
Via alla seconda partita, è l'occasione di rifarsi e Lorenzo "devasta" letteralmente il giocatore ungherese!
Crediamo ormai tutti nella rimonta, partendo dal basso della classifica dovrebbe essere più facile recuperare posizioni.
Gara 3 è un'inedita sfida Italia - Giappone, in un tripudio di fotografie e bandierine del sol levante Lorenzo prende il largo sul segnapunti di fronte a un giocatore apparentemente molto confuso... ma basta un attimo! Basta distrarsi un attimo e il Giapponese recupera lucidità e gioca benissimo le sue ultime tessere, alla fine vince di due punti! Due sconfitte e una vittoria, iniziano a essere poche le possibilità di farcela ma noi e tutti gli italiani che passano a fare il tifo, ancora ci crediamo!
Partita 4: Italia - Romania, un altro giocatore distratto, un'altra partita che sembra iniziare benissimo per Lorenzo purtroppo vede il campione rumeno pescare la tessera della vita proprio a fine gara, siamo alla terza sconfitta! Lorenzo è fuori dalla final four del mondiale ma si prende la soddisfazione di stravincere le ultime due gare del torneo contro l'altro giocatore ungherese e il campione norvegese!

La sesta edizione del mondiale di Carcassonne vede trionfare un donna: Els Bulten, campionessa olandese, mette fine alla supremazia dei tedeschi e si porta a casa il titolo!

14° posto per il nostro Lorenzo, battesimo di fuoco per un torneo che può vederlo ancora tra i protagonisti!

A margine una bellissima esperienza personale anche per il sottoscritto, ho avuto modo di conoscere i ragazzi dello Spielezentrum, il responsabile Thomas mi ha riempito di complimenti per il progetto Boardgame League, che ha seguito su internet e mi ha lanciato il sasso delle "future collaborazioni" fra le due organizzazioni!!!

Appuntamento quindi fra un anno, sono convinto che l'Italia possa davvero dire la sua al mondiale di Carcassonne, continuiamo a giocare e ad allenarci, il tetto del mondo non è così lontano!