Essen by Zerro - Sabato 18 e Domenica 19

Ho giocato a...
Manifestazioni

Report quotidiano della mia Essen 2014

Con colpevole ritardo, il Vostro redattore preferito finisce i suoi resoconti dalla magica città dei Giochi.

SABATO

Sono di torneo Europeo. Come al solito, esperienza piacevole, il torneo è organizzato in maniera impeccabile e ci si trova a giocare quattro partite serratissime con gente davvero brava da tutto il continente. Nonostante l’importanza della posta in palio, il clima è sempre rilassato e vige il più completo fair play. Tutto molto bello ma anche estenuante.

Finisco in tempo per godermi l’ultima ora di fiera e poter provare EVOLUTION un interessante gioco di carte, riedizione di un gioco russo, in cui sviluppare una o più specie animale e cercare di farla crescere e difenderla dalle avversità giocando le carte. Molto carino, mi dicono molto bastardo, purtroppo anche in questo caso i 40€ per un mazzo di carte (e poco più) mi hanno fatto desistere. Chiudo la giornata comprando regalino per i miei bimbi tra cui un irrinunciabile salvadanaio a forma di guardia imperiale di Star Wars.

DOMENICA

Per la prima volta affronto la chiusura della domenica. Gli altri anni sono sempre partito sabato ed ho solo sentito parlare della leggendaria mattanza di fine fiera, con affari irrinunciabili, venditori generosi come una nonna con i nipoti e tonnellate di copie di Princes of the Renaissance a 19€…

Prima dell’apertura delle gabbie, dedichiamo la mattina agli autori Italiani. 

Si parte con HYSTORIA, titolo che seguo da tempo e che ha confermato le buone impressioni. E’ un gioco di civilizzazione atipico, incentrato su un concetto German di mosse simultanee che sviluppano una griglia comune a tutti i giocatori. Si vede che è stato pensato e sviluppato con cura. E’ un titolo sicuramente molto soggettivo, sia per la modalità di gioco che per la grafica. Come la mitica grigliata di pesce ratto di Filini, può piacere o non piacere.

Proseguiamo con HYPORBOREA, altro titolo di cui ho notizie da un bel po’. Come in Orleans, il motore del gioco è il bag building. In questo caso le azioni riguardano il movimento, esplorazione e combattimento della propria civiltà sulla mappa di gioco, con avanzamenti tecnologici e ovviamente acquisizione di nuovi cubetti. Tutto molto bello, materiali sontuosi. Vale il giudizio precedente: è un gioco tedesco mascherato da civilizzazione. Provare e giudicare a proprio piacimento.

Terzo titolo italico e terzo gioco di civilizzazione. GOLDEN AGE, non lo conoscevo ma mi ha lasciato molto piacevolmente sorpreso. La componente German è probabilmente ancora più preponderante che nei precedenti, ci sono tantissime trovate ben miscelate. Si vede che è stato fatto con passione dall’autore. Grafica particolare, molto funzionale, io l’ho trovata gradevole ma può non piacere. 

Dovendo fare un quadro generale, i tre giochi sono tutti molto validi, diversi e particolari a modo loro. Posso solo consigliarvi di provarli e dedicare quale si addice di più al vostro gusto. Io se avessi i soldi, li prenderei tutti e tre. ;)

Chiudo le mini anteprime di Essen con PINTS OF BLOOD e TINY EPIC KINGDOMS. Il primo è un simpatico gioco semi cooperativo in cui i giocatori sono rinchiusi in un bar e affrontano orde di zombie assatanati. Molto colorato e ironico, soffre probabilmente di pesante downtime tra un turno e l’altro e potrebbe stancare presto. Il secondo è un mini gioco di piazzamento con mosse su un tabellone comune. Carino ma non mi ha entusiasmato.

Arriviamo finalmente a domenica, tardo pomeriggio. La quiete prima della tempesta è percepibile, orde di utenti affamati di affari si aggirano come avvoltoi intorno agli stand. La CGE sta dando via 8 copie demo di Alchemists che è esaurito da giovedì, c’è la fila! La Dow mette all’asta le proprie copie demo, altri stand chiudono e non restano che gli scatoloni. In questa isterica fiera dell’opulenza rimedio qualcosa di buono pure io ed esco devastato dalla Messe.

Finisce così una 5 giorni intensissima! Sono tornato a casa completamente esausto ma felice come un bambino. Come ogni anno mi dico che sarà l’ultimo, che ormai ho una età che l’anno prossimo non ci sarò, e intanto mi spizzo le date del 2015….

Autore: 
zerro73

Commenti

zerro73

Io sono un giocatore rispettoso del tavolo, non concepisco le persone che rovinano l'atmosfera giocosa con futili lamentele

cola

Come è andato il torneo europeo?
Hai "pianto"?