Firenze Gioca (13 e 14 settembre) - Conferenze e seminari

Autore: 
Argomento Articolo: 

Definito il programma di incontri e dibattiti durante l'imminente manifestazione fiorentina di giochi. Ecco i dettagli!

Sabato 13 e domenica 14 settembre 2008 si svolgerà FirenzeGioca, festa del gioco per tutti, a Firenze nella prestigiosa cornice del Teatro Saschall. L'evento è patrocinato dall'Ufficio Sport del Quartiere 2 del Comune di Firenze.

Il programma ludico della manifestazione abbraccia il gioco a 360° e propone svariate attività, tornei ufficiali e non, conferenze, dimostrazioni, oltre ad una ludoteca permanente dove sarà possibile sperimentare giochi vecchi e nuovi.

Tradizionale, storico, moderno, FirenzeGioca abbraccia il gioco a 360° per rispondere alle aspettative di un pubblico di ogni età.

Per maggiori informazioni è disponibile il sito www.firenzegioca.org.

La manifestazione sarà aperta con orario continuato il sabato dalle 12 alle 24 e la domenica dalle 10 alle 20.

L'ingresso e la partecipazione sono completamente gratuiti.

Firenze Gioca sarà anche l'occasione per assistere a seminari e conferenze sul mondo del ludico e del fantastico in generale.
All'interno della manifestazione infatti sarà presente uno spazio conferenze che proporrà una serie in incontri e dibattiti volti a mostrare la miriade di sfaccettature che il mondo ludico presenta, fino ad analizzare le varie "contaminazioni" creative che può avere con le altre sfere dell'intrattenimento.

Questo il dettaglio degli incontri:

Sabato

Conferenza Presentazione
Antonia Romagnoli e Fabrizio Valenza
Fantasy italiano: tendenze e sviluppi nella narrativa made in Italy
Ore 14,00-15,00
Antonia Romagnoli e Fabrizio Valenza parleranno del fantasy italiano e delle sue tendenze attuali, analizzando questo modo di scrivere, passando dal fantasy anglosassone a quello italiano, alla scoperta della ricchezza maturata dal genere italiano e soffermandosi su alcuni fenomeni importanti che stanno prendendo piede proprio in questo ultimo anno.

Conferenza dibattito
Emanuele Vietina
Toscana Ludica
Ore 15,00-16,00
Sulla scia del successo riscosso da Lucca Comics & Games, la Toscana si arricchisce sempre più di festival e manifestazioni a carattere ludico di risonanza crescente, fornendo così una rassegna di eventi sempre più ricca ed ampia.
Emanuele Vietina, vicedirettore di Lucca Comics & Games, presenta così l'esperienza lucchese, una realtà dove il media ludico e la città hanno saputo dialogare e cooperare insieme, creando un percorso sinergico.
La comunità ha saputo sviluppare le potenzialità di attrazione turistica ed economica offerte dagli eventi ludici e il mondo del Gioco grazie a Lucca è potuto diventare fenomeno culturale e di costume a tutto tondo, capace di veicolare educazione e promuovere le risorse del territorio nazionale.
All'interno dell'incontro Vietina, già coordinatore di Lucca Games, anticiperà alcuni dei temi e degli eventi del principale Festival Italiano dedicato al Gioco.

Conferenza dibattito
Brandelli di Paolo Agaraff e Luca Giuliano
Percorsi di scrittura collettiva: dal libro al gioco, dalla tecnica dell'imbianchino al Gioco di Ruolo.
Ore 16,00-17,00
Luca Giuliano e Paolo Agaraff percorreranno tutta la strada che conduce dal gioco al romanzo e viceversa, descrivendo esperimenti di narrazione collettiva e cooperazione narrativa.
Si parlerà quindi di autori multipli, di gioco di narrazione e di ruolo, e dell'interazione di gruppi di autori anche tramite strumenti informatici, ipertestuali, e -perché no- multimediali. On Stage!, Misteri ed Efferatezze, il Wikizionario eteroclita, la Carboneria Letteraria sono tutte facce del medesimo dado.

Conferenza
Massimo Nicora
Alabarda Spaziale! I robottoni d'altri tempi
Ore 17,00-18,00
In occasione del 30esimo anniversario della prima trasmissione di Goldrake in Italia avvenuta sulla Seconda Rete il 4 Aprile 1978, si racconterà l’impatto che questo cartone animato ha avuto nella storia della televisione e del costume italiano.
Partendo dal film pilota, per poi passare all’edizione francese e di qui a quella italiana, si parlerà delle polemiche suscitate nel nostro paese con particolare riferimento all’interpellanza parlamentare di Silverio Corvisieri e alla cosiddetta crociata di Imola.
Un’occasione unica per ripercorrere la storia di un cartone animato che è ormai diventato il mito e il simbolo di un’intera generazione.


Domenica

Presentazione
Andrea Chiarvesio
Wizards of Mickey: dal fumetto al gioco
Ore 11,00-12:00
Chi non ricorda il celebre Topolino apprendista stregone? Da allora Topolino ne ha fatta di strada e grazie alla fortunata saga Wizards of Mickey, i paperi e i topi più celebri al mondo sono diventati i protagonisti di un intreccio entusiasmante di avventure da cui, quest’anno, è nato anche il gioco di carte collezionabili, edito dalla New Media Publishing.
Andrea Chiarvesio, creatore del sistema di gioco "Easy Challenge" su cui si basa il regolamento di Wizards of Mickey, ci illustrerà i punti chiave legati alla nascita del primo gioco del genere “made in Italy”, il primo pensato tutto in italiano, ma soprattutto il primo in assoluto che ritrae Topolino, Paperino, Pippo e tutti gli amati personaggi Disney in un gioco di carte.

Seminario
Percorsi creativi: dall'idea al tavolo dal gioco. L'impulso creativo diventa prototipo.
Marco Valtriani
Ore 14,00-15,00
Tutto inizia con un'idea. Da quella prima scintilla, ci si ritrova in un dedalo di fattori che vanno definiti, limati e modellati per arrivare a quello che diventerà "il nostro gioco".
Il processo creativo di un gioco è lungo: dalla prima illuminazione alla stesura delle regole, con un occhio al target e uno alla pubblicabilità, passando per la scelta dei materiali e i primi playtest.
Perché, come diceva Bruno Munari, il gioco è una cosa seria.

Seminario
Il gioco prende forma e sostanza - Dal prototipo ai prodotti in negozio e oltre
Andrea Angiolino
Ore 15,00-16,00
Un autore racconta in prima persona cosa accade "dietro le quinte" dell'industria editoriale ludica, lungo il percorso a volte rapido e a volte lento e labirintico che porta un gioco dalla prima creazione agli scaffali dei negozi.
In parallelo, a illustrare quanto raccontato, Firenze Gioca presenta la mostra "Retrospettiove ludiche": in questa 'pesonale' di Andrea Angiolino si ripercorre lo sviluppo di alcuni dei suoi giochi più noti: da "Wings of War" a "Ulysses", da "Fair Play" a "Obscura tempora", da "Il Mischiastorie" a "Stardust". Ciò che trova concretamente posto nelle vetrine della mostra sono i prototipi man mano realizzati: dalle prime bozze d'autore, rudi ma giocabili, a quelli più eleganti utilizzati per le presentazioni agli editori, fatti con illustratori come Valeria De Caterini, Dario Calì, Luigi Castellani che hanno dato ogni volta il loro contributo interpretativo arricchendo l'idea iniziale dell'autore. Si arriva infine alle diverse sperimentazioni degli editori stessi in cerca di una veste grafica definitiva al tempo stesso funzionale e accattivante, il tutto messo a confronto con il gioco finito. Una prospettiva inconsueta sul mondo del gioco d'autore, per vedere come l'ispirazione iniziale si concretizza, magari nel corso di anni, in una pubblicazione di successo.

Seminario
Roberto Di Meglio
Ore 16,00-17,00
Roberto Di Meglio è autore di giochi, direttore alla guida della Nexus Games, la nota casa editrice di giochi italiana nata nel 1993 come editrice della rivista Kaos, nonchè tra i soci fondatori di Giochi Uniti, uno dei principali distributori di prodotti Nexus, daVinci Games, Stupor Mundi e Venice Connection.
Di Meglio illustrerà quindi gli aspetti e le difficoltà che stanno dietro alla produzione, alla pubblicazione, alla distribuzione ed alla commercializzazione di un gioco, illustrando alcuni casi specifici.


Sito web www.firenzegioca.org
Locandina evento http://www.firenzegioca.org/it/locandina.asp
Informazioni info(at)firenzegioca.org