Games Workshop naviga in cattive acque

Autore: 
Argomento Articolo: 

3 Maggio 2007, Londra - Il Gruppo Games Workshop Plc ha annunciato per la seconda volta quest'anno (la prima a gennaio) un calo dei profitti a cui faranno seguito la non distribuzione dei dividendi e un piano di riduzione dei costi, consistente nella chiusura di 35 negozi e in tagli al personale del 10%.
L'effetto di queste dichiarazioni è stato un crollo del valore delle azioni del 21%, che ha ridotto il valore del gruppo a circa 80milioni di sterline.
La società ha dichiarato che alla radice del problema c'è un calo delle vendite nell'Europa continentale, in particolare in Germania e Francia. Già a gennaio, Games Workshop Plc aveva riportato che le vendite natalizie non erano state sufficienti a compensare un'estate fiacca. Al tempo, il Presidente e Direttore Generale Tom Kirby dichiarò all'agenzia di stampa Reuters che la società aveva sofferto lo sgonfiamento della bolla creata dal gioco Lord of the Rings, inaspettatamente popolare nel periodo di uscita dei tre film di Peter Jackson.
Per quanto riguarda invece quest'ultimo "allarme",  secondo il Direttore Finanziario Michael Sherwin il piano di riduzione dei costi durerà 12 mesi, ma la società potrebbe già tornare a distribuire dividendi in acconto l'anno prossimo.
Per intanto, nell'attesa che la situazione economica di GW torni a migliorare, gli analisti di Bridgewell e Panmure Gordon hanno provveduto ad abbassare il rating della società.
Fonte: Reuters