giocAosta 2010 - ringraziamenti

Autore: 
Argomento Articolo: 

Si è conclusa con un successo sorprendente la seconda edizione di giocAosta 2010: ludoteca affollata, tornei da record, ricchi eventi speciali e ospiti preziosi hanno fatto della manifestazione un appuntamento che l'associazione Aosta Iacta Est vuole spingere ben oltre le dimensioni locali per le quali era stato immaginato.

Noi stessi siamo stati stupiti dai numeri e dall’atmosfera che si è creata in piazza Emile Chanoux il 21 e 22 agosto, facendo di giocAosta un evento che crediamo possa trovare il giusto equilibrio tra festa, spazi per appassionati e vocazione per la divulgazione.


Con queste righe vorrei ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di guardarci indietro sorpresi e soddisfatti.


Grazie ai responsabili dei tornei , che hanno invertito la geografia e fatto di Aosta un luogo centrale del panorama nazionale: i numeri maiuscoli della piazzetta della Libreria Mondadori sono stati di 33 partecipanti a Kingsburg, 32 a Dominion, 28 a Carcassonne e 18 a Quarto, oltre ogni aspettativa, con un'organizzazione che ha reso giustizia al tanto lavoro di preparazione.


Grazie a chi ha ideato, preparato e realizzato la caccia al tesoro notturna , vero e proprio gioiello nella serata di giocAosta, con cento persone che correvano a perdifiato nel centro storico prendendo possesso della città e facendola vivere.


Grazie ai collaboratori dell'area miniature, delle sessioni di giochi di ruolo e degli eventi speciali, tra cui l’incredibile HisteryCoach Live.


Grazie agli aostani che hanno creato i giochi giganti (tra cui il meraviglioso Mr. Jack), diventati allo stesso tempo simboli e fiori all’occhiello della manifestazione.


Grazie al Comitato Scacchistico Valdostano e alla neonata associazione Subbuteo VdA, protagonista della sorprendente 24h non-stop di Subbuteo conclusasi sull’inedito punteggio di 101 a 71.


Grazie ai ragazzi di Marco Merlino e del Telaio Blu, animatori instancabili dell’ area bambini , che con il loro lavoro hanno permesso anche ai genitori di avere l’occasione di trovare un gioco per loro.


Grazie agli autori e agli illustratori ospiti : agli italiani Andrea Chiarvesio, Michele Mura, Pierluca Zizzi, Cranio Creations e Massimo Pesce si sono aggiunti i francesi Pierre Lechevalier e Marie Cardouat (fresca vincitrice dello SdJ con Dixit), tutti incontri felici e cordiali che speriamo possano ripetersi in futuro.


Grazie a tutte le associazioni e i singoli che hanno reso possibile giocAosta. Il coordinamento di “Quelli che giocano”, Terre Selvagge, GiocaTorino, 3M Torino - Una mole di dadi, Creatori di divertimento, Slow Game, Progetto Ludico Valsusa, i nostri amici eporediesi e tanti altri sono stati la colonna portante di una ludoteca che ha girato a pieno ritmo ed è riuscita a riempire i tavoli allestiti nella struttura montata in piazza e negli affollati portici della piazza principale della città.


Grazie infine all’Assessorato all’istruzione e cultura della Regione Autonoma Valle d’Aosta, alla Città di Aosta, alla Consulta per le attività culturali di Aosta e al CSV Onlus della Valle d’Aosta (cui va un ringraziamento speciale) per aver sostenuto economicamente un progetto interamente basato sull’impegno volontario dei partecipanti.


Su www.giocAosta.it è disponibile un primo report fotografico della manifestazione, che verrà aggiornato nel corso dei prossimi giorni.



In ultimo un grazie alla Tana dei Goblin per la diffusione delle notizie sulla manifestazione.

Grazie a tutti, quindi, e arrivederci a giocAosta 2011.

davide

------------------
davide jaccod
Aosta Iacta Est – presidente
www.aostaiactaest.it