GobCon, ringraziamenti conclusivi

Autore: 
Argomento Articolo: 

Dopo gli articoli di SdP e Lobo, riengo doveroso concludere il giro di reportage sulla GobCon con le mie considerazioni, anche per dare il giusto risalto ad un evento il cui successo è andato ben oltre quello delle precedenti edizioni, grazie al contributo di tutti coloro che sono intervenuti.

Non mi dilungherò quindi nell'elencare chi c'era e cosa si è giocato, dato che questi argomenti sono stati già esaurientemente trattati nei due articoli citati. Quel che mi preme maggiormente è invece trarre le conclusioni su un evento nato inizialmente quasi come una scommessa e che oggi, dopo poche edizioni, sembra essere già uno dei punti focali delle nostre attività. Ormai, non facciamo in tempo a concludere una GobCon che già piovono le domande su quando sarà la prossima!

Naturalmente, questo non può che farci piacere. Inizialmente avevamo qualche perplessità su quanto saremmo riusciti ad essere coinvolgenti ed incisivi con iniziative del genere su un ambiente tradizionalmente complesso come la grande ed eterna città, Roma. Invece, non solo ci siamo dovuti ricredere alla luce dei numeri, ma abbiamo anche dovuto constatare che pur di essere presenti ad una GobCon, c'è chi è disposto a venire non dall'altro capo della città ma anche dall'altro capo dell'Italia! Basti pensare a Racca da Genova, Favar da Pisa, Richard e Mario Papini da Milano, Stix e Kaitarn da Perugia (anche se questa volta questi ultimi erano assenti).

Molti ci hanno ringraziato per il bel pomeriggio di gioco, per l'occasione che abbiamo dato loro di incontrarsi e conoscersi, ma io credo fermamente che il maggior ringraziamento debba andare soprattutto a tutti voi. Noi abbiamo fatto da catalizzatori, abbiamo acceso una scintilla che ha dato il via a un motore che oggi fate marciare voi, con la vostra disponibilità, la vostra simpatia, ed il vostro coinvolgimento. Noi siamo sempre più soddisfatti nel vedere che il meccanismo e lo spirito con cui abbiamo iniziato vengono raccolti e portati a mò di vessillo da tutti voi che da una semplice comunità virtuale raccolta attorno al nostro sito state dando vita ad una vera e propria associazione fatta di persone e non solo di Nicknames e Avatar.

Ecco perché io desidero ringraziare, oltre coloro che sono venuti apposta da tanto lontano, chi ci dà preziosissimo supporto dall'esterno come daVinci e Luca Coppola, Mario Papini e Andrea Angiolino, Alessandro "Gamesbusters" Lanzuisi e tutti coloro (come LoboKDS, Guido Aprea e Angelo Porazzi) che pur non essendo stati presenti in questa occasione da sempre credono nella possibilità di allargare il mondo ludico italiano, rimasto per troppo tempo stagnante e ci danno il loro contributo. E naturalmente uno speciale grazie di cuore va a Vincio, senza il quale nessuna delle nostre GobCon domenicali sarebbe stata possibile: la sua ospitalità è stata quanto di meglio ci si possa aspettare per una platea tanto particolare come la nostra, senza mai avere uno screzio una discussione, o anche semplicemente un malinteso. Analogamente sento di dover ringraziare chi come Favar sta lavorando assai e bene nei confronti delle case produttrici, portando il nostro logo nei regolamenti dei giochi tedeschi, o chi come Genma1 sta facendo un grande lavoro nello scrivere articoli per il nostro sito, ed altri ancora che sicuramente qui dimentico.

Ma un ringraziamento altrettanto sentito e non meno importante va a tutti coloro, troppo numerosi per elencarli tutti, che ormai da un anno e passa ci seguono nelle nostre iniziative, scrivendo, pubblicando, proponendo, moderando o semplicemente partecipando e facendo partecipare ciascuno secondo le proprie possibilità.

Perché La Tana dei Goblin siamo tutti noi nessuno escluso, e se ci piace è perché assieme la rendiamo piacevole. Grazie a tutti!