Goths save the Queen: anteprima Essen 2016

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Goths Save The Queen

La seguente anteprima è basata sulla sola lettura delle regole e le conseguenti prime impressioni. In nessun modo ha valore di recensione.


https://www.boardgamegeek.com/boardgame/180650/goths-save-queen

2 o 4 giocatori, 10-20 minuti, età 8+, dipendente dalla lingua, regolamento multilingue (ing, fra, ted)

La seguente anteprima è basata sulla sola lettura delle regole e le conseguenti prime impressioni. In nessun modo ha valore di recensione.


2 o 4 giocatori, 10-20 minuti, età 8+, indipendente dalla lingua, regolamento multilingue (ing, fra, ted)

IL GIOCO

I giocatori si dividono in due coppie, formate da un re ed un generale. I due popoli (Ostrogoti e Visigoti), da sempre in guerra, sono giunti ad una tregua combinando un matrimonio, ma la Regina è stata rapita. Lo scopo del gioco è, quindi, liberarla: quando viene trovata o quando una coppia resta senza truppe, la partita termina immediatamente.

All’inizio della partita le carte terreno vengono disposte seguendo uno schema fisso: all’esterno gli accampamenti ed al centro 3 carte obiettivo (Regina, tranello e pianura). I giocatori devono rivelare la carta che raffigura la Regina per liberarla.

Ogni giocatore prende le carte relative al proprio personaggio: alle carte ordine del re corrispondono le carte azione del generale.

La meccanica è semplice: i re ed i generali scelgono una carta coperta e poi le rivelano. Se il generale ha messo la carta azione corrispondente all’ordine del re, può effettuarla ed entrambi riprendono in mano le carte; in caso contrario, l’azione non sarà svolta e solo il generale potrà riprendere la carta.

Se entrambe le coppie hanno indovinato, le azioni vengono svolte seguendo il numero di risoluzione sulla carta. In caso di azione uguale, agirà prima la coppia il cui re possiede il gettone iniziativa.

Alla fine del round il gettone iniziativa passa all’avversario.

Le azioni possibili sono:

  • Effettuare una ricognizione, cioè vedere una delle carte obiettivo;
  • Sabotare la catapulta avversaria;
  • Rinforzare l’armata;
  • Tirare con la catapulta o ripristinarla dopo l’uso o il sabotaggio;
  • Costruire una carta barricata (girando la carta terreno) o avanzare verso le carte obiettivo;
  • Lanciare un’ascia o sguinzagliare i ratti, cioè distruggere un’unità avversaria.

Nel regolamento è proposta una variante: si aggiungono le carte nebbia accanto agli obiettivi e impediscono alcune azioni.

Alla fiera di Essen sarà presente anche una mini espansione con alcune carte aggiuntive, Goths save the Queen: oh my Goths.

CONSIDERAZIONI

Goths save the Queen sembra un gioco abbastanza semplice, adatto ad un pubblico di bambini, per introdurli all’”idea” di tattica e cooperazione. I colori vivaci, la grafica accattivante e quest’ambientazione alla Asterix aiutano lo scopo. L'età indicata mi sembra adatta.

L’interazione è alta, sia per sabotare/difendersi dall’avversario che soprattutto per collaborare col proprio compagno: trovare il giusto feeling è fondamentale.

A proposito di questo, il regolamento rinvia al sito per una variante ufficiale a due giocatori, ma mi sembra stravolgere un po’ troppo il gioco.

Il regolamento è scritto in modo chiaro ed è ricco di esempi.