I giochi da tavolo diventano mobile

Autore: 
Argomento Articolo: 

Da: Data Manager Online
Cavalcando la crescita dei “casual gamers”, è partita la corsa a portare su cellulare i giochi da tavolo, vecchi e nuovi. E’ stato uno dei temi di discussione al MogaForum di Milano...

“Chi vuol essere milionario?”, “Monopoli”, “Scrabble” , “Sudoku”, “Trivial Pursuit”, “Pictionary”, ma anche “Reversi”, “Battaglia Navale”: sono questi gli ultimi titoli, molti dei quali stabilmente nei primi posti della classifica delle vendite, che nel settore dei giochi per cellulari rappresentano un fenomeno centrale. I giganti del settore, da GLU a Electronics Arts, da Disney Interactive a Real Network, stanno infatti portando sui telefoni cellulari i giochi da tavolo, quelli che si facevano con tabelloni, dadi e carte. Si tratta di una tendenza recente, iniziata un paio d’anni fa, e che, a differenza di altri fenomeni del “mobile gaming” mutuati dal mondo dei videogiochi classici, vede una trasposizione di prodotti tradizionali al digitale normalmente vista come non attraente da publisher e utenti.

Naturalmente tutto ha una spiegazione. Le società di ricerca di mercato sono unanimi nel considerare fattore principale della crescita del “mobile gaming” l’arrivo sul mercato dei “casual gamers”, con un profilo diverso dalla fascia maschile 12-25 anni che domina oggi il settore. Questi casual gamers sono sia di età maggiore che in percentuale molto elevata di sesso femminile.

Condizione necessaria per attirare questi clienti è che la curva di apprendimento del singolo gioco sia la più piatta possibile, qualche minuto al massimo, poco più di quelli necessari a capire a quale funzione fa capo un certo tasto o una certa azione sui dispositivi di puntamento. Per garantire questo, il modo più immediato è offrire giochi già familiari. Da qui la corsa ai giochi da tavolo “digitalizzati e mobilizzati”.

Questa tendenza è stato uno degli argomenti trattati nel corso del Mobile Gaming Forum, il nuovo evento organizzato da MobileIdea in collaborazione con Updating per fare il punto sulla situazione del divertimento digitale mobile in Italia e nel sud-Europa. MogaForum 2006 (www.mogaforum.com) si è tenuto a Milano lo scorso 16 novembre con la partecipazione di tutti i protagonisti del “mobile gaming” europeo. “L’obiettivo era di radunare i protagonisti (gestori, publisher, produttori di terminali, sviluppatori di piattaforme e di contenuti) del settore del divertimento su apparati digitali mobili, un mercato che sta crescendo in tutto il mondo e nel nostro Paese con percentuali considerevoli – dichiara Fabio Viola, fondatore di MobileIdea ed anima dell’iniziativa nonché massimo esperto italiano del settore - Vista la partecipazione e il livello degli interventi e dell’interazione, l’obiettivo è stato pienamente raggiunto.”