Il gioco al servizio dell'educazione - Cooperativa Lanza del Vasto

Autore: 
Argomento Articolo: 

Quattro chiacchiere con Antonino Calogero, educatore che crea e promuove giochi da tavolo per Lanza del Vasto, una cooperativa sociale che pone tra i suoi valori principali il gioco come strumento di educazione  e crescita.

Dietro un’apparenza schiva si nasconde una persona creativa e molto ben preparata, stiamo parlando di Antonino Calogero, un educatore Ligure (nato a Genova e residente a Lavagna) che crea e promuove giochi da tavolo per la cooperativa sociale Lanza delVasto.

Lanza del Vasto nasce a Genova nel  1985 da un gruppo di studentiuniversitari che, svolgendo da tempo attività di volontariato con bambini eadolescenti, coglie l’opportunità di trasformare questa attività in una vera epropria professione. Nel corso degli anni è stato sviluppato un percorso che ha trasformato l’opera di volontariato in una vera impresa sociale. Con il passare del tempo, nell’ambito dello sviluppo dell’area educativa è nato il settore dedicato alla vendita e realizzazione dei giochi da tavolo (non dimentichiam oche l’attività educativa è fatta di strumenti concreti come il gioco!), a questo proposito sono stati infatti selezionati i migliori giochi da tavolo presenti sul mercato e ritenuti adatti ad essere giocati dai bambini, dalle famiglie e nei centri di aggregazione per minori in base a pochi e ben definiti criteri, ovvero:

GIOCHI FACILMENTE GIOCABILI. I meccanismi dei giochi che vi consigliamo sono abbastanza semplici e facilmente assimilabili da adulti e bambini. Proponiamo giochi per giocare nelle famiglie.

GIOCHI INTELLIGENTI. Riteniamo che divertirsi non significa spegnere il cervello, ma bensì poterlo utilizzare con fantasia, libertà e creatività.

AMBIENTAZIONE. Ci piace utilizzare i giochi per poter esplorare altri mondi: mondi del passato, mondi del futuro, mondi della fantasia. Il gioco deve saper evocare un ambiente, suscitare emozioni,allargare l’immaginazione.

GIOCHI DI SOCIETA’. Per noi il gioco più bello è quello che ti mette in relazione con altri giocatori. Che ti fa essere te stesso, ma anche interpretare un personaggio. Il gioco è un pretesto per stare insieme. Ci piace il gioco come modalità libera e gratuita di entrare in rapporto. E di scoprire l’umanità dell’altro.

GIOCO ED EDUCAZIONE. La nostra esperienza di gioco nasce all’interno dei centri socio-educativi per bambini e ragazzi gestiti dalla nostra cooperativa in tutta la Liguria. I nostri giochi sono quindi particolarmente adatti per essere giocati sia in famiglia, sia in centri di aggregazione per bambini e ragazzi. Il gioco non insegna a rispettare le regole. Il gioco insegna ad usare le regole per divertirsi, per fare insieme,per mettere in gioco le proprie capacità. E’ un modo per costruire la propria personalità. Seguendo uno che ti fa giocare”. (da: www.giochidatavolo.info )

Lanza del Vasto non si limita a produrre e vendere giochi da tavolo, ma fornisce anche una serie di servizi accessori legati al mondo del gioco. Oltre ai titoli in catalogo Lanza del Vasto esegue consulenze e forniture di materiale ludico per ludoteche, centri socio-educativi, centri di aggregazione per minori. E’ possibile richiedere a Lanza del Vasto corsi di formazione in ambito ludico-educativo per educatori,insegnanti, ludotecari e genitori; progetti per laboratori ludico-didattici;progetti per mostre, manifestazioni e convegni in ambito ludico-educativo.

Ma torniamo ad Antonino e facciamoci raccontare in prima persona di cosa si occupa esattamente all’interno di Lanza del Vasto:

Cosa significa per te lavorare per Lanza del Vasto?

“E’ un legame del cuore. Il lavoro in Lanza del Vasto ha segnato tutta la mia vita. Ci sono finito per caso. Da ragazzo volevo fare lo storico o il falegname (come mio padre). Poi su invito di alcuni amici sono finito a fare l’educatore, occupandomi di bambini,disabili e persone svantaggiate. Lanza del Vasto è per me innanzi tutto un rapporto di amicizia con alcune persone con cui ho iniziato a lavorare tanti anni fa e che adesso sono i dirigenti della cooperativa.

Anche ad inventare giochi sono finito casualmente. Da bambino possedevo un solo gioco da tavolo: “La conquista del west” gioco  al quale ero e sono molto affezionato.

Poi mi è capitato di aver bisogno di giochi per un centro socio-educativo in cui lavoravo. E così ho cominciato ad inventare giochi. Costruendo parecchi prototipi. Venuto a sapere dell’esistenza del Premio Archimede per inventori di giochi da tavolo vi ho partecipato e 2 volte sono arrivato in finale.

La mia cooperativa ha creduto nel mio lavoro e nei miei progetti e così Lanza del Vasto è diventata editrice di giochi da tavolo. Per arricchire la nostra offerta abbiamo cominciato a vendere anche giochi prodotti da altri editori e da me selezionati.

Oggi nel mondo del gioco siamo una piccola realtà. Ma molto molto vivace!”

Oltre a Fieschi e Fairy Power (editi entrambi da Lanza del Vasto) hai in cantiere qualche nuovo progetto?

“Ebbene sì, ho parecchi giochi in cantiere, alcuni sono idee, altri prototipi. Quale sarà il prossimo ad uscire? Lo scopriremo tra non molto. Per adesso i candidati più probabili sono:“Aeneas”, gioco di carte mitologico ambientato nell’Eneide di Virgilio;  “La Regina dei Folletti”, in cui agili e scattanti folletti corrono sul bosco tabellone per procurarsi i doni necessari per sposare la principessa, ostacolati dagli orchi; “Cathedrales”, competizione tra architetti imprenditori che competono per procurarsi le risorse e che corrono per l’Europa medievale per costruire splendide cattedrali”.

Come e dove si possono acquistare i prodotti Lanza del Vasto?

“I giochi Lanza del Vasto si acquistano ordinandoli sul nostro sito vendiamo sia ai privati che ai negozi. Si gioca con Lanza del Vasto in tutto il mondo. Ci sono giunte segnalazioni di nostri giocatori fans dalla Francia,dall’Austria, dalla Russia, dalla Cina, dall’Australia.

E naturalmente vendiamo nelle fiere e manifestazioni ludiche nelle quali siamo presenti con il nostro spazio ludico dimostrativo”.

Qualche appuntamento importante per i primi mesi del 2013?

“Per adesso non abbiamo pronto il calendario delle manifestazioni in cui saremo presenti nel 2013. Il calendario viene costantemente aggiornato sul nostro sito. Sicuramente nei primi mesi faremo qualcosa in Liguria. E poi ad agosto saremo come al solito a Rimini al Meeting per l’Amicizia tra i Popoli”.

Idee Ludiche  spera con questo articolo di aver contribuito a sottolineare l’importanza del gioco anche e soprattutto come strumento di crescita ed aggregazione; non ci resta quindi che concludere con un doveroso GRAZIE ad Antonino Calogero, non solo per l’intervista concessaci ma, in particolar modo, per l’impegno e la disponibilità che giornalmente mette al servizio dell’educazione e della ludicità!