KinderHaus Harthof 2007

Autore: 
Argomento Articolo: 

Genma1, SdP Sargon e Racca in una stupenda CON tedesca!

Per aprire nel migliore dei modi l'anno ludico, anche quest'anno, abbiamo rispettato la tradizione: abbiamo partecipato alla KinderHaus Harthof tenutasi a Monaco dal 4 al 7 gennaio!

…ma di cosa si tratta?


Per aprire nel migliore dei modi l'anno ludico, anche quest'anno, abbiamo rispettato la tradizione: abbiamo partecipato alla KinderHaus Harthof tenutasi a Monaco dal 4 al 7 Dicembre!





MA DI COSA SI TRATTA?

E' una semplicissima con, per certi aspetti del tutto simile alle GobCon nostrane, ci si incontra in una scuola elementare per giocare giocare giocare... A volte vengono anche proposti prototipi interessanti che vedranno la luce con le maggiori case tedesche per le fiere di Norimberga o Essen.

Ciò che rende la KinderHaus Harthof diversa sono i personaggi presenti all'evento, oltre a giocatori di un certo calibro, troviamo nomi come:



Karl-Heinz Schmeil (organizzatore della convention e Capo della Mosquito Games)

Bernd Brunnhofer (anche conosciuto come il Sig.Hans Im Gluck)

Michael Meier-Bachl (autore di 1835)

Matthias Hardel (capo redattore Spielbox)

Christian Klein (giornalista di Spielbox)

Andreas Tries (autore di Spirit, Mattel e Wilowechsel, Hans Im Gluck)

Ingo Laubvogel (uno di quei giocatori con [ preferibile non avere a che fare, nonché notaio)

Klaus Paal (autore di Cheops, Hans Im Gluck)

E naturalmente Andreas Seyfarth (autore di Puerto Rico e due volte Spiel des Jahres) e Karen Seyfarth (Karen Seyfarth come coautrice di Thurn & Taxis)





GIOVEDI': LA PARTENZA!

Siamo partiti da Roma, in serata, con gli immancabili SdP e Sargon, arrivati a Monaco siamo stati prelevati dal gentilissimo (come sempre) Andreas Seyfarth che ci ha portato nel luogo dove tutto è possibile: la KinderHaus! Lì ci siamo riuniti con una nuova presenza che certamente ha saputo dare un valore aggiunto alla nostra esperienza: Racca! Già ques'anno è venuto anche lui e non posso negare che l'accoppiata Sargon Racca è semplicemente esplosiva, credo di non aver mai riso tanto... se potessi acquistarli, chiuderli in un armadio e tirarli fuori al momento giusto, di certo la mia vita sarebbe molto più spassosa!



La sera abbiamo aperto le danza con il bel Take it to the Limit!, al quale Racca, maestro di giochi astratti ci ha fatto capire che sarebbe stato meglio non rigiocarlo.

Siamo andati a dormire abbastanza stanchi sapendo che dovevamo essere molto riposati per il giorno dopo.





VENERDI': INONDATI DAI GIOCHI!

Il giorno successivo, ho imposto l'apertura della giornata con lo stupefacente Formidable Foes, io e Racca già lo avevamo giocato in due, con un divertimento piuttosto limitato ad Essen, ma sono riuscito a convincerlo! Con SdP e Sargon è stato più semplice... non sapevano a cosa andavano incontro! Dopo la partita tutti si sono chiesti perchè avessi portato quel gioco, la risposta è che avevo assoluta necessità di poterli punire se i miei compagni di viaggio si fossero comportati male con me, farli giocare a Formidable Foes era una buona arma. Invece, mi sono dovuto ricredere, sembra proprio che il gioco sia stato apprezzato, benchè loro ne dicano.



Quindi io e SdP abbiamo proseguito con Hameln, gioco molto discusso, apprezzabile per la componentistica un pò meno per l'esperienza di gioco, ad ogni modo SdP ha portato avanti il nostro nome vincendo la partita con i tre tedeschi al tavolo.



Sone seguiti Factory Fun, il bellissimo Gheos, Traders of Chartage (gioco Giapponese acquistato ad Essen) ed Hermagor nel quale Sargon ha saputo dire la sua nonostante fosse il suo primo match. Promisi che sarebbe stata l'ultima volta che avrei perso con Sargon a Hermagor. La sera ci siamo preparati per Perikles, gioco del quale Sargon aveva attentamente letto il regolamento durante la nostra partita ad Yspahan. E' evidente che Sargon avesse capito il regolamento così a fondo da voler introdurre qualche piccola variante, e così il gioco della serata è stato invece Perigon!!! Perikles è un gioco da due o tre ore, Perigon si è rivelato invece un fillerino da mezz'ora anche molto divertente... ma ci siamo resi conto che qualcosa non andava nel regolamento ;).



Così siamo andati a dormire tra le mille risate generali, chi ubriaco chi un pò meno, ma comunque tutti molto allegri, ignorando il gioco che avrei imposto la mattina dopo...





SABATO: ANNEGATI NEI GIOCHI!

Fiji! Racca venuto dall'esperienza di Essen ha fatto finta di andare a fare colazione, mentro con SdP, Sargon ed il capo redattore di Spielbox abbiamo fatto una simpatica partita che ha reso giustizia ad un gioco che non è poi così malvagio. La mattinata è trascorsa con un Around the World in 80 Days ed il bellissimo Khronos, SdP ci ha saputo ancora dire la sua. Il pomeriggio è passato tra uno Space Dealer ed un ulteriore Take it to the Limit! ed il test di qualche prototipo per il prossimo Essen del quale non dico di più.



Dopo essere andati a cena con Andreas e Karen, la serata è stata conclusa nel migliore dei modi con Imperial, Andreas ne è sembrato molto colpito, non ho capito se dal gioco o se dalla mia vittoria schiacciante ;)



Non posso però non ricordare che mentre io SdP Andreas e Karen giocavamo ad Imperial, Racca e Sargon hanno pensato bene di giocare a Sargony Fun (una buona variante di Factory Fun) ideata da Sargon! I tedeschi se ne sono accorti! E dopo averglielo detto c'è stato lo stupore generale alla risposta di Racca: "Lo sappiamo!"... non è propriamente tedesco prendere un gioco e cambiarne le regole consciamente, credo che gli abbiano rovinato la con con questa rivelazione!





DOMENICA: TUTTI A CASA!

La domenica è stata di chiusura, partita ad Hermagor, al quale avevo promesso non avrei più perso con Sargon ed infatti lui ha vinto su di me per un punto! Con una mossa molto poco corretta, per la seconda volta in questa con. Per me vince il premio di Giocatorepiùbastardodellatana!!! Dispiaciuti per la fine della bella esperienza, abbiamo salutato i nostri ospiti e ci siamo recati all'aeroporto, dove io e Sargon non abbiamo potuto fare a meno di comprare qualche giochino di carte Amigo: non capita tutti i giorni di comprare titoli, introvabili in Italia, all'aeroporto!



La vera chiusura della Con è avvenuta però a casa mia, dopo essere riuscito a convincere Sargon che forse dormire a Fiumicino non fosse l'idea migliore, con lui abbiamo giocato a Mr. Jack e per chiudere in bellezza con l'ottimo Megastar: Sargon ne sembrava nauseato!



Così, concludendo è stata un'esperienza fantastica! Ci siamo divertiti da morire, ho riso fino a farmi scoppiare la pancia e, ciò che è più importante, ho condiviso ancora una volta una bellissima esperienza con tre persone che ritengo speciali: Sargon, persona profonda e assolutamente altruista, farò tesoro di ogni cosa sa sempre insegnarmi con i suoi racconti. Racca, perchè senza di lui in Germania ormai mi sento solo, mi ha fatto fare matte risate e rimane un grandissimo amico. SdP... semplicemente perchè senza di lui tutto questo non sarebbe stato possibile!



Ringrazio anche Andreas e Karen, che oltre che autori geniali sono due persone molto ospitali e gradevoli, spero di poter ricambiare loro il favore prima o poi...



Al prossimo anno allora, perchè ormai alla KinderHaus Harthof non posso più rinunciare!



Genma1