[LUCCA '06] Sfida il campione del mondo di Yu-Gi-Oh!

Autore: 
Argomento Articolo: 

Da: SpazioGames
Si chiama Dario Longo, ha 20 anni, vive a Milano ed è il Campione del Mondo di Yu-Gi-Oh! Gioco di Carte Collezionabili.
Alle finali di Tokyo svoltesi ad agosto, Dario Longo ha sconfitto anche i più blasonati giocatori stranieri confermando ancora una volta i grandi progressi che stanno interessando il settore delle Carte Collezionabili in Italia.
Per celebrare la conquista del titolo continentale Dario Longo sarà presente al Lucca Comics & Games per incontrare tutti gli appassionati e giocare con i migliori di essi l’avvincente “Sfida al Campione”. Ecco una breve intervista per conoscerlo meglio e scoprire il percorso che lo ha portato a diventare il più forte giocatore del mondo...
Come e quando è nata la passione per Yu-Gi-Oh! Gioco di Carte Collezionabili?
Gioco dal dicembre 2003, quando è iniziato l’anime di Yu-Gi-Oh in tv. È stato proprio grazie a questo e ad un mio amico che me lo ha consigliato che ho cominciato.
Il primo anno mi allenavo sempre con uno dei miei migliori amici, poi ho conosciuto nuovi amici e facendo tornei sono diventato sempre più forte e, ora posso dirlo, il PIU’ forte!

Quali sono le maggiori differenze, a tuo giudizio, tra i giocatori italiani/europei e i giocatori non-europei che hai affrontato al Mondiale?
Strategie molto simili tra giocatori italiani/europei e americani. Gli asiatici invece si differenziavano dagli altri, oltre ai mazzi anche nel modo di giocare, precisi e veloci.
 
Raccontaci un po’ del clima del torneo: come si è svolta la competizione, in generale, a livello di sportività?
Nessun problema, tutti molto sportivi e, dato che eravamo in 22, è stato facile per gli arbitri seguire la competizione...

C’è qualcuno che ti ha particolarmente aiutato a preparati per questa gara?
Avendo già vinto il Campionato di Yu-Gi-Oh! GCC a livello nazionale ed essendomi qualificato 3° a livello europeo, gli ottimi risultati mi hanno permesso di arrivare sicuro alla finale mondiale. Ho portato lo stesso mazzo con solo 2 modifiche, quindi non ho avuto bisogno di aiuto. C'è da dire che, al di fuori dei tornei, gioco veramente poco con i miei amici.

Parlando a tutti i giocatori di Yu-Gi-Oh!, oltre all’immensa soddisfazione regalata a te stesso e a tutti gli altri giocatori italiani, cosa ti senti di dire in merito a questa vittoria?
Non arrendetevi mai, tutto è possibile... io ci ho creduto e ho realizzato un sogno...