Ludicampania 2016

ludicampania 2016 napoli
Report
Eventi e Tornei

Una delle cose che ricorderò con maggior piacere di questo scorcio finale del 2016 sarà sicuramente l'evento che si è tenuto sabato 10 e domenica 11 dicembre tra i porticati e nelle sale sovrastanti il chiostro della bellissima chiesa di S. Domenico Maggiore a Napoli: stiamo parlando di Ludicampania 2016.

La manifestazione è stata organizzata dalla Tana dei Goblin di Napoli, capitanata dal suo attivissimo presidente Massimiliano Cretara / Paperinik, dall'associazione Chiave d'Argento e dal Museo del Giocattolo di Napoli con la collaborazione della Tana dei Goblin di Benevento, rappresentata dal sottoscritto e da altri indomiti guerrieri sanniti che, al richiamo di pizza fritta con i ciccioli, sfogliatelle e caffè, sono accorsi a dare una mano ai fratelli partenopei pelleverde!

L'evento era nell'aria già da tempo e l'intento dichiarato: creare una manifestazione di giocatori per giocatori, senza necessariamente il corollario fumettistico o videogiocoso sulla stessa linea di importanza.

Venendo a quello che più ci interessa da vicino, sui tavoli verdi ed arancioni si è visto un pò di tutto: family game, giochi da tavolo moderni, kickstarter introvabili ed in anteprima (ndr. nella galleria a fine articolo alcune foto in esclusiva della scatola retail e dei componenti di Sword & Sorcery!), wargame, scrabble, skirmish d'epoca e fantasy!

La presenza di varie scolaresche poi, accompagnate da insegnati incuriositi e ammaliati dalle potenzialità educative dei titoli, hanno reso ancora più gloriosa la presenza goblin!

Per non farsi mancare niente poi, ci sono state ben due sessioni del quiz a premi sul mondo dei giochi (il "Goblinario"), nella suggestiva sala affrescata del Capitolo, che hanno visto una divertita partecipazione di grandi e piccini.

Come ciliegina sulla torta, si è tenuta una conferenza sulle eccellenze campane di settore, rappresentate da figure che si sono contraddistinte positivamente nel pamorama nazionale e internazionale quali: Mario Barbati (01 Games), Vincenzo Capuano (Museo del Giocattolo di Napoli), Mariano Iannelli (What’s Your Game), Sergio Roncucci (Cards & co.) e Nunzio Surace (Greemlin Project).

In conlusione: una location indovinata (S. Gregorio Armeno con la sua arte presepiale, uno dei luoghi natalizi più caratteristici al mondo) per una formula collaudata, non potevano non generare altro che un risultato positivo!

Sicuramente da ripetere il prossimo anno!

Vi lascio alle foto dell'evento, non prima di aver ringraziato i tanti amici ed amiche pelleverde – in ordine puramente casuale, data la veneranda età dello scrivente (vedi avatar) come Mica & Midgard, Erik, Normanno e chi più ne ha più ne metta, che sono venuti a supportarci (ndr. Dungeons & Dragons: Attack Wing spiegato e giocato con Normanno... 'na figata!) oppure a salutare in una pausa tra un roccocò ed uno struffolo di Natale! Grazie di cuore.

Lucidamente ludico, Vostro

Tal.