A me gli occhi!

Autore: 
Argomento Articolo: 

E' nata una stella? Chissà, per ora è nata una casa editrice francese che ha prodotto un bel giochino di illusionismo chiamato appunto Illusio, il suo target è abbastanza ampio, dato che si può giocare dagli 8 anni in su, ecco la presentazione da parte dell'autore/editore:

Funforge è una società francese con sede a Parigi da me fondata quest’anno. Sono nel campo dei giochi da tavolo da più di 15 anni, durante i quali ho lavorato in varie società di videogiochi, in particolare in qualità di project manager e autore di giochi.

Appassionatomi ai giochi ho deciso di creare Funforge per soddisfare il sogno di vedere pubblicati giochi di alta qualità. So che alcune persone nel mercato dei giochi da tavolo qui, in Francia, sono in effetti amici miei con i quali ho giocato un bel po’ (alcuni di loro sono autori di giochi ben noti). Il campo dei giochi da tavolo si è imposto nella mia mente quando ho pensato di fondare la mia società e così, ecco nata Funforge! Il nostro progetto è incentrato sulla realtà del gioco Illusio, ovviamente, ma stiamo già lavorando sodo al prossimo gioco.

E 'troppo presto per parlarne, ma questo significa che abbiamo una buona intenzione di prendere un posto nel party. :) Ci siamo focalizzati sulla produzione di giochi di alta qualità in termini di concezione e realizzazione. Questo è ciò che abbiamo fatto con Illusio e siamo fiduciosi che ogni giocatore che metterà le mani sulla scatola immediatamente potrà vederlo.


- Illusio è un gioco sulla magia. Non magia intesa come maghi e stregoni, ma la magia come illusionismo, evasione e grandi artisti del periodo Vittoriano della fine del XIX secolo. Lo spirito del gioco è a metà strada tra la spettacolare tour di Houdini, la magia di Georges Méliès e un divertente spettacolo. In realtà, se avete visto quest’anno il corto della Pixar intitolato "Presto" (e vi posso assicurare che è una vera e propria coincidenza!) È una sorta di sensazione di “Illusio”. La meccanica di gioco è molto semplice e talmente facile da essere compresa da un bambino di 8 anni: ogni giocatore ritrae un mago che vuole vincere il concorso per diventare il Grande Illusionista.

Per conseguire tale obiettivo, tutti lottano per ottenere per primi gli obiettivi (in realtà i trucchi di magia da realizzare) mettendo intorno a loro i componenti (le carte) che si raccolgono ad ogni turno di gioco. Naturalmente, ogni giocatore-mago ha una magia unica che può utilizzare (una volta per turno di gioco) per aiutare se stesso o, al contrario, per ostacolare gli altri giocatori nelle loro strategie. All’inizio un giocatore possiede almeno la metà dei componenti richiesti per raggiungere l'obiettivo e cercare di realizzarlo completamente (completando con le nuove carte gli spazi vuoti dei componenti).

Una volta che un obiettivo è completo viene messo in mostra nel corso di un turno di gioco (a partire dalla fine del turno del giocatore fino all’inizio del suo prossimo turno). Durante questo "turno di mostra" gli altri possono agire sul trucco con le carte azioni che sono raccolte con le carte componenti.

Questa azione può consentire, per esempio, di abbassare il valore dato da un obiettivo o forzarlo a rimanere in mostra più a lungo. Il primo giocatore a raggiungere 12 punti (i cosiddetti punti di prestigio nel gioco) vince. Ci sono anche bonus che possono essere presi in considerazione al momento di guadagnare il punto, dipende da come ognuno sta giocando. Una partita dura circa dai 30 ai 45 minuti ed il gioco è stato progettato per essere giocato da 3 a 6 giocatori.

Philippe NOUHRA