Munchkin 4: “The Need for Steed” e Munchkin Dice

Autore: 
Argomento Articolo: 
Munchkin 4: “The Need for Steed” e Munchkin Dice Edizione Italiana
- Munchkin 4: “Destri Destrieri e Dadi Sinistri”-
Una pazza ed esilarante rivisitazione E.U.M.A.T.E. (Entra-Uccidi il-Mostro-Arraffa il-Tesoro ed-Esci) del serioso universo di Dungeons & Dragons.
Creato da Steve Jackson e illustrato da John Kovalic
“Il Munchkin è quel giocatore che va oltre il powerplaying, perché il suo scopo non è la semplice conquista del potere. No, lui bara per il solo gusto di fregare gli altri giocatori e il master…”


Una definizione di “Munchkin”.
SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO
Sito Web: http://munchkin.raven-distribution.com/
EDIZIONI: RAVEN DISTRIBUTION
CODICE: RD006
PREZZO: € 24,95
USCITA PREVISTA: VERCON 2006
CONTENUTO:  128 carte
 
Regole
6 dadi giganti a 10 facce
DESCRIZIONE: Gioco di carte non collezionabili
Giocatori: 3-6
Durata: 90-120 minuti
Brancaleone cavalcava Aquilante…
Don Chisciotte Ronzinante…
e voi?
Per un grande eroe ci vuole un grande destriero…
o un destriero GRANDE?
A volte ritornano… per fortuna
Il divertimento con la “D” maiuscola è ormai un corollario di Munchkin, gioco di carte non collezionabili di profonda ironia e demenziale autocritica. L’universo dei Munchkin è un microcosmo di meschinità, battute al fulmicotone, sfottò e sano cinismo, fatto di personaggi essenziali e immediati, semplici nelle forme quanto concreti nei modi di fare e di pensare. Munchkin sdrammatizza la complessità del gioco di ruolo, alleggerendo le partite dal carico di indossare una maschera, ed infarcendole di irrinunciabili luoghi comuni, stereotipi veritieri e genuina competizione. Se il gioco di ruolo diventa un impegno, regalando emozioni maggiori col passare del tempo proprio come un buon vino (anche se alle volte sa di tappo…), Munchkin è l’esatto contrario: un cocktail frizzante da bere sotto l’ombrellone, in treno o al pub, una medicina che, con la risata, ci libera dal grigiore della quotidianità (ovvio! chi ha mai visto un ubriaco triste?).
L’arte del vulcanico John Kovalic, che ha illustrato i prodotti dell’intera serie, è assolutamente efficace, pungente e destabilizzante. Draghi, vampiri e mostri mitologici si trasformano in caricature di loro stessi, con fauci irte di finte (ma pericolosissime) zanne gommose e truci sguardi da guitti, eternamente in agguato dietro la porta di un sotterraneo, pronti a sfogare la loro spietata frustrazione di “mostri” sui malcapitati di turno.
Di Muchkin non ci si stanca mai, perché si finisce inevitabilmente per sovrapporre e confrontare le beffarde parodie del gioco alle vicissitudini della propria vita, cercando, e spesso trovando, umoristiche somiglianze.
 
E siamo a quattro… o dovremmo dire cinque?
I Munchkin non sono avventurieri da strapazzo, dunque, necessitano di destrieri abusivamente potenti da strapazzare.
Munchkin 4: “Destri Destrieri e Dadi Sinistri” soddisfa questo vostro insano bisogno di tirannia e potere.
Perché avventurarvi a piedi nei cunicoli del dungeon quando potreste saccheggiarlo impunemente a cavallo di una famelica Tigre, o in sella a un Drago? Fate l’invidia dei vostri avversari sfilando sul fantomatico (nonché veramente trendy) Gerbillo Gigante Mutante!
Beffatevi degli altri giocatori sorpassandoli dall’alto in groppa all’Aquila, o date sfogo alla vostra vigliaccheria repressa fuggendo sul fedele Pollo Destriero.
In Munchkin 4: “Destri Destrieri e Dadi Sinistri” troverete anche nuove carte mai viste prima nelle edizioni originali, che renderanno scandalosamente potente il vostro Munchkin! Provate ad aggiungere la carta “Mastro” alla vostra Classe, ottenendo così tesori extra ad ogni uccisione, oppure diventate membri “Alti” o “Scuri” della vostra razza! E ancora, provate sulla vostra pelle la carta speciale “Pioggia di Pietre, Tutti Muoiono” illustrata da Randy Milholland.
Ma si può davvero parlare del quarto prodotto della serie italiana, o sarebbe invece più corretto dire il quinto?
In “Destri Destrieri e Dadi Sinistri” troverete entrambe le espansioni “The Need for Steed” e “Munchkin Dice”. Quest’ultima viene incontro alle esigenze dei giocatori più sospettosi e malfidati. Perché? Bhe, perché certamente potreste “ricordare” il vostro livello effettivo senza alcun problema, ma vi fidereste della memoria di un altro Munchkin? Utilizzare un buon vecchio dado a dieci facce non è certo la soluzione migliore, vista la grandezza di quel piccolo numerino, stampigliato sulla faccia del dado di fronte al vostro compagno… lontano… e praticamente invisibile.
In questa espansione troverete ben 6 GROSSI dadi di colori differenti, con il profilo del Super Munchkin al posto del numero “0”. Quando raggiungerete il decimo livello, chiunque potrà vedere che siete VOI il Munchkin più potente! (e questo, addirittura, senza dover indossare gli occhiali da vista, od utilizzare sofisticatissimi, miniaturizzati e segretissimi dispositivi per l’ingrandimento dell’immagine!!!). Ovviamente nuovi dadi richiedono anche una nuova tabella di risultati casuali: la sua insensata e gratuita crudeltà vi manderà in estasi, seminando miserie e privilegi immeritati sul tavolo da gioco! Bello, no?
Troverete in questa espansione molte nuove carte Seguace, uniche e spassose! Aggiungetele al vostro seguito strampalato, usate indiscriminatamente le loro abilità speciali, e date i vostri Seguaci in pasto agli avversari per salvarvi la pelle! (ma evitate di far loro capire questo…) O, piuttosto, cospirate per eliminare il Seguace di qualcun altro! Questo è parlare in Munchkin!
 
Di seguito una selezione delle carte del gioco.