A New World: precisazioni

Autore: 
Argomento Articolo: 

I commenti seguiti alla pubblicazione dell'articolo A New Wolrd: Titolo precedente Rise of Nations sono andati nella direzione di critiche al titolo scelto per il gioco. Ritengo  indispensabili alcune precisazioni per non equivocare la natura del gioco.

I commenti seguiti alla pubblicazione dell'articolo A New Wolrd: Titolo precedente Rise of Nations sono andati nella direzione di critiche e suggerimenti al titolo scelto per il gioco:

http://www.goblins.net



Ringraziando quanti sono intervenuti (critiche anche negative vanno benissimo, purché si parli di A New World!), ritengo indispensabili alcune precisazioni.


Il titolo del gioco NON è The New World (Il Nuovo Mondo), bensì A New World (UN NUOVO MONDO).


Quindi suggerimenti del tipo: “Novus Orbis”, "Novi Orbis" o "Orbe Novo” che rivendicano l'italianità della scoperta delle Americhe non trovano fondamento perché A NEW WOLRD non è un gioco dedicato alla sola esplorazione del Nuovo Continente ma molto di più.


Quel molto di più è implicito nella scelta del titolo A NEW WORLD che vuole rimarcare tutti i rivolgimenti che inaugurano un nuovo mondo o una nuova era.

Tali cambiamenti vanno ben oltre l'allargamento dei confini geografici seguito alle esplorazioni e successive colonizzazioni.

Il conflitto inter-religioso inaugurato con la riforma Protestante di Lutero è uno di questi mutamenti epocali. Dopo secoli viene meno la supremazia della Chiesa Cattolica e la centralità di Roma ed in Europa si restaura un pluralismo religioso che è alla base di conflitti che si protraggono per secoli. Anche l'universalità del Latino come strumento di espressione del Cristianesimo viene meno: la pubblicazione integrale della bibbia nelle lingue nazionali è parte integrante della Riforma Protestante.


L'ascesa degli Stati Nazionali che rompono l'unità dell'Europa rappresentata da Sacro Romano Impero e Chiesa Cattolico Romana segnano di per sé il tramonto del mondo medievale ed iniziano il mondo moderno.


L'avanzamento tecnologico, scientifico e culturale sono parte fondate di questo nuovo mondo: il progresso che aveva segnato il passo nei secoli bui del Medioevo riprende a muovere i suoi passi.


Il concetto di potere teocratico di origine precristiana, ma validato dalla Chiesa non viene meno: in Inghilterra anche dopo lo scisma dalla Chiesa Papista il sovrano è l'Unto del Signore oltre che suprema guida della Chiesa Anglicana. E' significativo invece che forme di potere laico, aconfessionale e repubblicano si affermino: Province Unite, Stati Uniti d'America, Francia della Prima Repubblica.


Molti di questi cambiamenti inaugurarono un nuovo mondo, nelle condizioni di vita, nel pensiero, nell'ordine sociale, nelle aspettative degli individui.


Tutti questi contenuti anche se con diversa forza ed enfasi vengono rappresentati in A New World. Non si tratta di meri elementi di fondo, introdotti per rendere il colore di un epoca, ma di elementi di gioco che devono essere usati come chiave per la vittoria nelle partite.

Grazie per l'attenzione

LEF64