News 21/10/2013: Istanbul, Quantum, Fool's Gold, Donburiko e altri

Autore: 
Argomento Articolo: 

 

- Nel 2014 è previsto Istanbul di Rüdiger Dorn (autore de Il Vecchio), edito dalla Pegasus Spiele.
C'è un grande caos nel gran bazar di Istanbul dove mercanti e loro assistenti si muovono freneticamente negli stretti vicoli, nel tentativo di superare i propri concorrenti. Ogni cosa dev'essere organizzata come si deve: i carretti devono essere riempiti di beni e trasportati velocemente alle varie destinazioni grazie agli assistenti. Il vostro obbiettivo? Essere il primo mercante a ottenere un certo numero di diamanti.
In
Istanbul guidate un gruppo formato da un mercante e quattro assistenti attraverso 16 luoghi del bazar. In ogni luogo, potete eseguire un'azione specifica. La difficoltà consiste nello scegliere l'azione, muovere mercante e assistente e lasciare quest'ultimo indietro per gestire tutti i dettagli. Se volete riutilizzare l'assistente più tardi, dovete ritornare nel luogo in cui l'avete lasciato e riprenderlo. Quindi, dovrete pianificare in maniera attenta i movimenti, per evitare di ritrovarvi senza assistenti e, di conseguenza, impossibilitati a fare qualsiasi cosa...
In dettaglio, durante un turno, muovete il mercante e i relativi assistenti di uno o due spazi all'interno del bazar, lasciandone uno o riprendendone uno lasciato in precedenza, per poi fare un'azione. Se incontrate altri mercanti o  alcuni individui, potete svolgere una piccola azione extra. Le azioni includono:
- pagare per aumentare la capacità del vostro carretto, che inizia con la possibilità di caricare un massimo di due beni per tipo;
- riempire il carretto con uno specifico bene fino al suo limite;
- acquisire un'abilità speciale (più facili da recuperare all'inizio);
- vendere combinazioni speciali di beni per ottenere denaro.
Quando un mercante raccoglie cinque diamanti nel suo carretto, i giocatori finiscono il round e la partita termina. Se un solo giocatore è riuscito nell'impresa, vince immediatamente, altrimenti eventuali pareggi vengono risolti in base al denaro ottenuto da ciascuno.


- L'IDW Publishing, editore americano di fumetti, ha creato una nuova divisione dedicata ai giochi, la IDW Games, in stretta collaborazione con la Pandasaurus Games. Le prime due produzioni sono previste per il secondo quadrimestre del 2014, entrambe basate su serie a fumetti: Kill Shakespeare: The Board Game (dall'omonima opera di Anthony Del Col, Conor McCreery e Andy Belanger) e 30 Days of Night: A Game of Survival (dal fumetto di Steve Niles e Ben Templesmith).

- Uscito in Francia in settembre 2013 e pronto per Spiel 2013 c'è 30 Carats di Fabien Chevillon, edito dalla Grosso Modo Éditions.
Parlando del gioco Chevillon dice Ispirato totalmente al collasso della Lehman Brothers nel 2008, 30 Carats è il primo gioco da tavolo che riproduce i meccanismi finanziari che hanno portato alla più grande crisi economica del XXI secolo. Voci contraddittorie, comportamenti della massa e speculazioni selvagge! Il meccanismo centrale è basato su un perfetto equilibro (i giocatori iniziano la partita con lo stesso numero di pietre preziose) e su un flusso istantaneo di informazioni (i giocatori conoscono il valore di ogni singola pietra), grazie ad un acuto meccanismo di asta. Questi sono i pilastri di un'efficiente teoria di mercato, ma a nessuno è richiesto essere un esperto di finanza! In 30 Carats, solo la deduzione e la capacità di bluffare porteranno alla vittoria.
In 30 Carats, i giocatori iniziano esattamente nello stesso modo, hanno in dotazione: uno schermo per nascondere i loro beni, cinque gemme e cinque pepite d'oro...la dotazione però non resterà uguale a lungo! Ogni giocatore riceve una carta valutazione con un numero incluso tra +30 e -30: le pietre che riportano il colore del suo schermo avranno il valore indicato a fine partita (le pepite valgono sempre +10 punti). Dovete vendere o comprare? Come scoprite il valore delle altre cose?
Ogni giocatore inizia la partita con tre carte transazione. Ogni transazione indica un'offerta minima che un venditore deve fare nel suo turno: almeno due gemme del suo colore o una gemma del suo colore e due gemme del colore di uno dei vicini.
La partita dura tre rounds, indicati come mattino, mezzogiorno e notte. In ogni round, ogni giocatore sarà venditore una sola volta. Il giocatore attivo sceglie una delle sue carte transazione e posiziona un'offerta sul tavolo, che almeno arrivi al minimo richiesto. Se la transazione è indicata come "simultanea", ogni altro giocatore deve simultaneamente rivelare una propria offerta, che deve includere almeno una gemma/pepita e non dev'essere uguale all'offerta del primo giocatore. Se sulla transazione è indicato "successivamente", ogni avversario rivela la sua offerta in senso orario. Dopo aver visto tutte le offerte, il venditore scambia i beni con un avversario o paga 2-4 pepite alla banca per rimettere la sua offerta nel sacco della banca, poi pesca il numero equivalente di oggetti dal sacco (il sacco della banca inizia con lo stesso numero di oggetti degli altri giocatori).
In una partita con almeno quattro giocatori, il venditore può pagare 2-4 pepite alla banca per guardare la carta di valutazione segreta di un altro giocatore.
Quando tutti i partecipanti sono diventati venditori per tre volte, la partita termina e tutti scoprono la loro carta valutazione, totalizzano i punteggi e il giocatore con il totale più alto vince (le pepite d'oro risolvono i pareggi).

- A Spiel 2013 saranno disponibili le miniature relative al progetto Small World 2 della Days of Wonder, in particolare: scheletro, mago, amazzone e ragno, per un prezzo di euro 75,00 ciascuna o tutte e quattro per euro 225,00.
Al momento sono disponibili solo un centinaio di pezzi per tipo e non avranno alcun uso specifico nel gioco in questione.

- Okay, non avete bisogno di conoscere la filastrocca Donguri Korokoro (どんぐりころころ) per giocare a Donburiko di Masanofu, edito da Yū-gen Roman, ma vi aiuterebbe a comprenderebbe meglio l'ambientazione del gioco: una ghianda avventurosa, affetta da un attaccamento morboso alla madre, che va in giro facendo capriole con sconosciuti, senza un minimo pensiero sulla propria sicurezza o sul proprio futuro...ora potrete giocare con lui e con i suoi nocciolosi amici, cercando di metterli uno sopra l'altro in grosse pile (ma non troppo) e riportarli a casa sani e salvi.
Donburiko ha una grafica minimale sullo stile di Love Letter e consiste in sole 16 carte e in segnalini punteggio per un totale di 50 punti. Il mazzo è composto da due pesci (valore 0), quattro stagni (valore -1 e -2, due ciascuno) e dieci ghiande (una ciascuno con valori 1-5, due ciascuno con valori 2-4 e due con valore "1 o 5"). I giocatori iniziano la partita con pochi segnalini punteggio. Ogni round, si mescola il mazzo e si distribuiscono tante carte quanti sono i giocatori a faccia in su, poi si distribuiscono a ogni partecipante 3-4 carte (con due giocatori si rimuovono le ghiande "1 o 5" e a ogni round togliete quattro carte a caso).
Durante ogni turno potete:
- prendere una pila di carte che ne abbia almeno due sopra di sé;
- giocare una carta dalla mano su una delle pile: quando lo fate potete giocarla a faccia in giù (mettendo uno dei vostri segnalini punteggio sopra) o giocarla a faccia in su (prendendo un segnalino punteggio dalla banca e aggiungendolo alla vostra pila).
Qual è lo scopo di tutto ciò? Creare una succulenta pila di ghiande che utilizzerete per fare punti in un prossimo turno: siccome però ogni giocatore prenderà una pila, dovrete risultare abbastanza evasivi rispetto a quello che impilerete. Una pila può avere al massimo sette carte, inclusa la carta iniziale.
Quando prendete una pila, prendete anche ogni segnalino su di essa, poi sommate il valore delle carte (ricordandovi che se c'è un pesce e uno stagno, anche lo stagno assume un valore positivo). Se la somma è compresa tra 0 e 6, allora ottenete gli equivalenti segnalini dalla banca. Se la somma è più alta o più bassa di 0 o 6, allora perdete punti in base alla differenza. Se fate 6 punti, il round termina immediatamente e si procede con un altro giro.
La partita finisce quando un giocatore arriva a 20 o più segnalini o la banca li finisce, termina il round e il giocatore con più segnalini vince.

- L'editore americano Passport Game Studios ha annunciato (più o meno) la produzione di Fool's Gold di Joshua Balvin, prima previsto come auto-produzione dell'autore stesso.
Fool's Gold è ambientato durante la corsa all'oro del 1849. I giocatori sono investitori che inviano cercatori alla ricerca di oro in varie località: montagne, foreste, fiumi... Ogni località porta pericoli, pietre preziose, oro e tanta terra da setacciare. Mano a mano che vengono rimosse le carte oro dai luoghi, la terra da setacciare aumenta sempre di più e l'oro diventa difficile da trovare.
Ogni giocatore comincia la partita con sei monete e 2-4 cercatori, a seconda del numero di partecipanti. La partita dura cinque anni (rounds) e all'inizio di ogni anno, i giocatori ricevono una moneta aggiuntiva e un cercatore. Ogni anno è diviso in due fasi: la fase del cercatore e la fase miniera. Durante la fase del cercatore, il giocatore iniziale tira dieci dadi, poi posiziona il dado sulle miniere che riportano lo stesso numero, mentre i 6 vengono posizionati sull'accampamento centrale. Ogni miniera è raggiungibile tramite un percorso, partendo dal dado numerato, per poi passare agli spazi numerati da 0 a 6. Dopo aver posizionato il dado sul percorso della miniera, i giocatori, a turno, scelgono una di queste azioni:
- posizionare un cercatore sul percorso di una miniera, pagando il costo dello spazio che coprite; quando pagate monete, posizionatele di fronte al vostro schermo giocatore;
- posizionare un dado a caso su un percorso miniera, pagando 1 per ogni dado già presente;
- posizionare un cercatore davanti al vostro schermo, per ottenere in cambio tre monete;
- passare, posizionando tutti i vostri cercatori di riserva vicini ad una miniera o a più miniere e riprendendo poi monete e ricercatori davanti al vostro schermo. 
Quando tutti hanno passato, comincia la fase miniera. Iniziando dalla miniera 1, mescolate il mazzo miniera, poi pescate un numero di carte uguale al prodotto del numero di cercatori e del numero di dadi della miniera. Il tempo può costringervi a pescare meno carte, mentre i falsi allarmi possono farvi rubare il tesoro da qualcun altro. I giocatori scelgono la rendita della miniera in ordine di priorità, determinato dal numero di cercatori che ogni giocatore possiede su quella miniera (inclusi quelli della riserva) e al loro posizionamento lungo il percorso; i giocatori devono re-determinare la priorità dopo ogni azione alla miniera. Le azioni disponibili sono:
- prendere una carta oro dalla miniera;
- prendere una carta pietra preziosa dalla miniera, ma solo se non l'avete già presa;
- prendere due monete dalla banca;
- togliere il vostro cercatore (rimuovendolo dalla priorità) e aspettare l'inverno.
Una volta che tutti i cercatori sono stati rimossi, tirate il dado dell'inverno e pescate le carte corrispondenti. Se riportano qualcosa di positivo, finalmente i cercatori otterranno il loro profitto, altrimenti resteranno a mani vuote! Dopo cinque rounds i giocatori comparano i loro risultati, perdendo punti se non sono riusciti a ottenere oro da ciascuna miniera. In aggiunta, ogni giocatore deve liberarsi di tutto l'oro recuperato nella miniera in cui ne ha trovato di più (è il cosiddetto “Fool's Gold”). I giocatori sommano le loro pepite e guadagnano 1-15 punti per la loro collezione di pietre preziose. Chi ottiene il punteggio più alto vince!

- Sempre i Passport Game Studios hanno annunciato la distribuzione in esclusiva per Quantum di Eric Zimmerman, previsto per Spiel 2013. In Quantum i giocatori controllano una flotta di navi spaziali, rappresentate da dadi. Più basso il numero, più lenta e più potente è la nave. Il vostro obbiettivo è quello di posizionare tutti i vostri cubi quantici sui pianeti di un settore dello spazio: per farlo dovete circondare il pianeta con le navi la cui somma sia superiore al valore del pianeta in questione o, in alternativa, ridurre in quarks le navi avversarie (non preoccupatevi...ricrescono in fretta e potrete spazzarle via anche una seconda volta). Ogni nave spaziale ha un potere speciale basato sul proprio valore e le navi possono trasformarsi da una forma ad un'altra per fornirvi esattamente ciò di cui avete bisogno al momento giusto (motori dalle infinite probabilità!).

- Dopo i successi Kickstarter di Alien Uprising e Clockwork Kingdom, l'editore Mr. B Games presenta Spurs: A Tale in the Old West di Ole Steinless e Sean Brown.

In Spurs: A Tale in the Old West, i giocatori impersonano il ruolo di avventurieri del Vecchio West, in competizione tra loro per superare diverse sfide e diventare delle vere leggende.

I giocatori si muovono a turno su un tabellone, svolgendo le classiche attività del vecchio West, come pascolare il bestiame o domare cavalli: se siete dei bravi cavallerizzi, potreste ritrovarvi con un ottimo stallone da vendere! Chi ha il grilletto facile potrà andare alla ricerca di fuorilegge, scortare diligenze o sgominare un gruppo di Desperados. I cacciatori si inoltreranno nelle foreste (state attenti potreste finire voi a essere cacciati da qualche animale), mentre altri potrebbero cercare fortuna con l'oro sulle montagne o giocando d'azzardo nei saloons cittadini. Fate attenzione, però, non saprete mai quando gli altri giocatori vorranno sfidarvi a duello per cercare di derubarvi.

- L'autore Andrew Bond ha annunciato sul suo blog che la Mayfair Games ha previsto la pubblicazione di Hold the Front Page per il 2014.

Hold the Front Page è centrato sul riuscire a completare la prima e l'ultima pagina di un giornale, con un insieme di storie di taglio differente. Più è lunga la storia raccontata, meglio è. I giocatori guadagnano punti per storie esclusive, materiale extra, interviste e notizie dell'ultim'ora.

Durante il gioco, i partecipanti raccolgono notizie in otto aree: affari locali, esteri, affari, politica, sport, moda, arte e viaggi. Per farlo, devono posizionare i loro reporters sulle notizie che vogliono pubblicare, ma possono essere superati (in termini di offerta d'asta) da altri giornali con un portafoglio più elevato. Copie e fotografie possono essere recuperate all'obitorio, si possono ingaggiare altri giornalisti e le notizie vendute contribuiscono ad aumentare il capitale societario. Chi completa per primo la pagina iniziale e quella finale riceve un bonus, ma avrà anche abbastanza PV per vincere la partita?

- L'editore americano APE Games prevede di rilasciare Spirits of the Rice Paddy di Philip du Barry per il 2014.

Le antiche leggende balinesi descrivono un sacco di potenti spiriti che aiutano i contadini che lavorano nelle risaie. Questi contadini usano da tempo un sofisticato sistema di irrigazione per le loro coltivazioni di riso, integrando devozione religiosa e responsabilità sociale con metodi agricoli tradizionali. Anche i contadini moderni cercano di ottenere l'appoggio degli spiriti con la speranza di ottenere un raccolto abbondante.

In Spirits of the Rice Paddy, i giocatori sono in competizione con altri contadini per costruire e curare delle risaie. I muli possono aiutare a costruire muri e a rimuovere grosse pietre; le anatre possono essere impiegate per liberarsi di sgraditi insetti e per fertilizzare i campi; le erbacce devono essere tolte, ma, ancora più importante, l'acqua deve essere conservata e rilasciata con grande attenzione. Con un po' di fortuna, tutto questo lavoro, verrà ripagato alla fine. La buona notizia è che gli spiriti sono ben contenti di dare una mano, garantendo molte abilità speciali, con benedizioni e magie. Il contadino che produce più riso dopo sette rounds, vince la partita.

Fonte: BoardGameGeek News