Nexus Ops: Linee guida per principianti

Guide Strategiche
Giochi
Giochi collegati:
Nexus Ops

Nonostante il fattore alea elevato del gioco, sia per quanto riguarda il sistema di combattimento, sia per la pesca delle carte, non vorrete mica giocare a Nexus ops semplicemente mandando avanti i vostri soldati sperando in continui lanci fortunati, vero? Ecco qui alcune dritte per avvicinarsi al meglio a questo gioco.

NOTA: queste linee guida sono state scritte in base al gioco originale; nessuna delle varianti proposte dall'edizione FF viene presa in considerazione in questo articolo.

Inizio partita

Paradossalmente, iniziare dopo in Nexus ops è molto vantaggioso, in quanto vi permette di partire con risorse iniziali extra: a partire dal primo giocatore ed i suoi 8 Rubium iniziali, il giocatore successivo partirà con 3 Rubium extra, fino al caso limite del quarto giocatore, forte di ben 17 Rubium di partenza!

Ad ogni modo, resistete alla tentazione, almeno nei primi turni della partita, di mandare subito in campo i bestioni. Nelle prime fasi del gioco, la cosa importante è di espandersi e coprire quanto più terreno possibile (come spiegheremo più in dettaglio in un paragrafo a parte). Tutte le unità si muovono inoltre con una certa lentezza per cui, quando finalmente il vostro Lava Leaper giocato al secondo turno raggiungerà la frontiera avversaria, il suo proprietario avrà già una mezza dozzina di truppe da scagliarvi contro.

Comunque, per la conformazione stessa del tabellone, non dovreste costruire più di 3 Human per turno; non c'è pericolo di rappresaglie nei primi turni e potete iniziare a risparmiare Rubium per le fasi avanzate del gioco. Quando, in seguito all'esplorazione, sarete forti di almeno 10 Rubium prodotti ogni turno, potreste cominciare a mettere su una forza d'assalto.

La corsa al Monolite

In questa fase, due unità tenderete a produrre molto spesso: i Fungoid e i Rock Raider.

Il Fungoid è l'unità da estrazione più economica dopo lo Human ; anche se condivide la stessa abilità-penalità inversa del Cristalyne, ma questi attacca prima del Fungoid nell'ordine di battaglia, nel tabellone ci sono più zone favorevoli al Fungoid; di fatto, il fungoid sarà probabilmente l'unità che userete più spesso, e fidatevi che anche in attacco, vedersi venire addosso 4 fungoid, ognuno con il 50% di possibilità di arrecare danni, farebbe preoccupare anche un Rubium Dragon isolato.

La seconda Unità che vi farete subito amica è il Rock Raider; è l'unica unità del gioco capace di muoversi con una certa velocità: un paio di questi ragnoni faranno riflettere a lungo l'avversario, prima mi mandare avanti le sue piccole unità di esplorazione. E, a proposito di esplorazione, avrete 6 possibilità su 18 di scovarne uno gratis durante la succitata fase, e con un po' di fortuna potrete evitare di spendere rubium apposta.

Se siete il primo giocatore, potrete sfruttare tutte le qualità del Rock Raider per raggiungere subito il Monolite, compensando lo svantaggio iniziale con una mano di carte energia. Se siete fortunati, riuscirete a controllare il monolite già nel secondo turno, senza compromettere l'aspetto economico del gioco. Dopo un paio di turni, quando cominciano ad arrivare le prime unità grosse, abbandonate tranquillamente il monolite per rinforzare le zone minacciate.

E chi inizia dopo?

Non bisognerebbe lasciar qualcuno a comando del monolite per troppi turni; tutte le carte energia sono molto potenti e, se un giocatore ne possiede troppe, può tranquillamente primeggiare anche in battaglie che lo darebbero per spacciato. Visto che quasi sicuramente il primo giocatore controllerà subito il Monolite (se non lo fa, o ha in mente una strategia particolare, o sta giocando decisamente male), dovrete sfruttare il vantaggio economico per cacciarlo il prima possibile; empiricamente, il secondo e il terzo giocatore avranno sempre un Rock Rider in più rispetto al primo giocatore, e il quarto potrà addirittura batterlo con un rapporto 2:1. Ciò non vuol dire necessariamente attaccarlo, cosa che sarebbe dispendioso sia in tempo che in risorse farlo (oppure affidarvi completamente al random, cosa che il sottoscritto sconsiglia, dato che tende sempre a soppesare lo scenario peggiore quando si tratta di lanciare un dado); ho visto partite dove i giocatori si ostinavano a voler cacciare con la forza un giocatore in cima al Monolite e posso assicurarvi che è una strategia estremamente deleteria.

Ricordate anche un dettaglio molto importante: Solo le unità più avanzate (e costose) possono controllare il Monolite; chi controlla il Monolite ed è intenzionato a continuare a farlo, si troverà sempre in una situazione vulnerabile, dato che raramente disporrà di una armata temibile a difesa del Monolite, a meno di spese esorbitanti di Rubium; e comunque, questo lascerebbe altre zone da lui controllate con difese scarse o irrilevanti.  Fate pressione su queste zone, mirando sopratutto alle raffinerie più fruttuose, e già dopo qualche turno vedrete il povero giocatore assediato abbandonare il Monolite per conto suo.

Stanno arrivando le belve

E finalmente, nelle fasi avanzate del gioco, vedrete comparire i primi Lava Leaper e i Rubium Dragon.

Dei due, il Lava Leaper è decisamente più conveniente. Possiede una serie di abilità tattiche che lo rendono potenzialmente più forte del Rubium Dragon e, se rapportate tutto questo al costo di 8 rubium, troverete il Lava Leaper stranamente economico per quel che può fare. Il Rubium Dragon è più forte preso singolarmente, ma costa un mutuo e vi converrà produrlo presto solo se avete in mano qualche missione segreta appropriata, oppure molto più avanti nel gioco, quando non saprete più cosa mandare in faccia agli avversari per penuria di miniature; prima di allora, sarà più un'arma psicologica che un mezzo per vincere con efficacia.

Come mi comporto durante la partita?

Infine, ecco le tre regole d'oro da tenere sempre a mente nel gioco

1-Non fate gli eroi

Per ottenere punti vittoria, a parte le missioni speciali, bisogna STERMINARE qualsiasi unità nemica presente in una zona. Ciò può essere l'armata sovietica, come può essere l'ultimo degli umani lasciato tutto solo. Se sapete che una zona potrebbe essere attaccata, NON lasciatela mai con una sola unità a difenderla, possa essere anche un Rubium Dragon. Un'unità isolata in questo gioco è uno strillone che grida "Guardatemi! Sono un punto vittoria facile!". Questa situazione è facilmente gestibile nei primi turni, ma quando il tabellone comincerà a straripare di miniature dovrete cominciare a soppesare ogni possibile evento, anche il più improbabile (improbabile non vuol dire impossibile, ricordatelo).

Il giocatore ha in mano una carta energia? Rinforzate subito le retrovie: potrebbe essere proprio quella carta che teletrasporta ovunque Crystalline o Fungoid...

Un Rubium Dragon si sta avvicinando al Monolite? Piazzate minimo tre unità in tutte le zone in retrovia, dato che state per regalare 4 punti vittoria all'avversario...

Questo suggerimento porta il seguente

2-giocate al Go, non agli Scacchi

Il contesto combatticentrico del gioco può fuorviare facilmente dal vero aspetto chiave per vincere: il piazzamento. In un documentario, ciò veniva spiegato con la "logica del Go, contro la logica degli Scacchi". Mentre negli scacchi tu cerchi di logorare pezzo per pezzo l'avversario, cosa che saresti spinto a fare in Nexus Ops, nel Go vince chi è più accorto nel piazzare i propri pezzi, cosa che occorre effettivamente fare in Nexus Ops.

Pensateci su due volte prima di attaccare: non ha senso ottenere un punto vittoria conquistando una zona avversario, quando questi può a sua volta ottenere un punto vittoria mandandovi addosso il contenuto di 4 esagoni, e questo senza considerare la possibilità per lui di giocare una carta missione segreta, trasformando il vostro attacco precedente in una vittoria di Pirro.

Sopratutto, non perdete mai di vista l'aspetto economico del gioco: meno raffinerie controllate, meno perdite potrete rimpiazzare; ma anche se controllate molte zone ma con una distribuzione sbagliata delle forze farete una brutta fine.

Se tu controlli 3 punti vittoria e l'avversario 0, ma intanto tu hai prosciugato anche il conto in banca per ottenere quei punti il prima possibile, sacrificando la maggior parte delle truppe, e intanto l'avversario si è preso le raffinerie migliori, consolidando le sue forze... mi dispiace dirlo, ma stai perdendo.

3-Sii subdolo

Tirando le somme, abbiamo visto che la forza bruta è un modo deleterio per vincere; dovrete perciò ottenere punti in modo quasi sempre indiretto, o lasciando fare agli altri la parte sporca del lavoro per finire il resto.

Hai in mano una missione segreta da due punti; puoi ottenerli attaccando? No; se il tuo avversario ti attacca e vince, quanti punti vittoria potrebbe ottenere? Uno solo? Ne vale la pena.

Ma Nexus Ops è un gioco che implora di essere giocato in quanti più è possibile proprio per questo: imparate ad ottenere punti vittoria sfruttando le opportunità lasciate indirettamente dai vostri vicini e non vergognatevi a bassezze e viltà... dopotutto, da ambientazione siete delle multinazionali in lotta per un business: la lealtà non è mai stata di moda in questo contesto...

Caso particolare: Terra bruciata.

Durante la fase esplorazione, ci saranno 18 segnalini da stanare, equamente distribuiti in tre categorie

-Raffinerie da 2 Rubium

-Raffinerie da 1 Rubium, con Fungoid o Cristalyne di rinforzo

-Rock Raider di Rinforzo.

Vi potranno capitare partite in cui vi beccherete tutti i Rock Raider sul vostro lato del tabellone, lasciandolo completamente spoglio e sterile.

Se questo è un grosso vantaggio nei primi turni, dato il risparmio per ottenere queste unità, a lungo andare vi porterà alla sconfitta per la semplice mancanza di fondi.

Non importa quanto siate bravi e fortunati a giocare: finirete sepolti vivi per sfinimento dagli altri giocatori forti di tutte le raffinerie. Se vi ritrovate in questa brutta situazione, più di chiunque altro in gioco dovrete seguire queste direttive strategiche. La vostra ancora di salvezza potrebbe essere il controllo prolungato del monolite, sperando di pescare almeno un paio di "Scattered Rubium" (ce ne sono 4 nel mazzo di 32 carte), in modo da ottenere improvvisamente rubium a volontà grazie alle numerose zone vuote che intanto controllate.

A questo punto, dovrete essere tempestivi a sfruttare questa abbondanza temporanea per rubare almeno qualche raffineria agli avversari e Mantenerla: la collezione di Carte Energia che intanto vi siete fatti dovrebbe essere un buon deterrente per immediate rappresaglie. Sopratutto, aspettate che siano i requisiti delle missioni segrete a venire da voi: massimo risultato, al minimo sforzo.

Vi avverto: non è facile vincere in una distribuzione di risorse così sbilanciata, ma con un po' di bravura, fortuna e pazienza, potreste vincere tra lo stupore (o rabbia) generale.

Commenti

Grande articolo...mi ha fatto venire voglia di giocare a Nexus Ops :o

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare