Notre Dame, il nuovo gioco Alea

Autore: 
Argomento Articolo: 

<?xml:namespace prefix = st1 ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:smarttags" />Essen si avvicina rapidamente, dal 19 al 22 Ottobre, e verrà come negli anni precedenti, con una presentazione dell'ultimo prototipo della casa tedesca Alea: Notre Dame.

Il gioco è per 2-5 giocatori da 10 anni in su, l'autore è  Stefan Feld (l'autore di Um Ru(h)m und Ehre ), e sarà illustrato da Harald Lieschke. Il gioco si posiziona al 3 livello (tendente al 4) sulla scala di complessità della Alea. <?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

I giocatori impersonano dei parigini facoltosi del  XV secolo che vogliono incrementare l'importanza e l'apparenza dei quartieri intorno alla famosa Cattedrale di Notre Dame. Il concetto originale di gioco primario è semplice, carte giocate che i giocatori usano per incrementare definitivamente la loro influenza nel quartiere. Comunque, turno dopo turno, round dopo round, i giocatori devono operare delle scelte che possono avere maggiori implicazioni. Perché se un giocatore fa una cosa, l'altro non può fare la stessa cosa. Concentrarsi su di un aspetto significa automaticamente ignorarne un altro. La qual cosa, sopra tutto, è particolarmente dannosa nel caso di avvicinamento graduale della peste.

Dopo 9 eccitanti round e circa 75 pini di azione, Notre Dame è finito. Il "maestro" che ha la maggioranza delle sue carte ed ha guadagnato il maggior numero di punti prestigio è il vincitore <?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

Il gioco comprende 5 tabelloni, 75 pezzi in legno, 66 carte ed una grande quantità di counter prestigio e denaro.