Nuovo sondaggio...

Autore: 
Argomento Articolo: 

L'Occidente e l'Oriente. Il Giorno e la Notte. Il Bianco e il Nero. L'Uomo e la Donna. Il Bene e il Male. La Pizza e il Bombolone.

Il manicheismo ha sempre posto l'Uomo in bilico su due sentieri difficilmente sovrapponibili.

In campo ludico, pura espressione dell'Essere umano, questo eterno scontro vede contrapposti gli American Game e i German Game: che la resa dei conti abbia inizio!

L'armageddon potrà anche essere lontano, ma già migliaia di ludomani hanno preso parte a uno dei due schieramenti e si combattono da anni per la supremazia ludica.

Lo scontro è cruento e lungi dall'essere risolto.

Da una parte ambientazioni forti, componentistica da urlo, finissime miniature, carte e tabelloni belli come quadri. E dadi. Tanti dadi. Elfi, la Morte Nera, Artù non fa differenza: ci sei già dentro. La durata della partita non è un problema. L'esito è incerto perché al di là della pianificazione, come nella vita, decide la dea Tyche. Un doppio sei, la carta con l'Atomica pescata al momento giusto ed è vittoria. Di contro in un attimo dal primato puoi passare alla totale annientazione. Del resto la Fortuna arride agli audaci. Questo è un American Game.

Di contro cubetti in legno, tasselli e punti vittoria. L'ambientazione è un pretesto, l'astrazione la fa da padrone: rombi blu, quadrati rossi, cerchi gialli, tanti pallini. Il Mondo delle Idee platoniche sovrasta la meta ambiantazione del gioco: potrebe trattarsi di commercio di birra o l'erezione di un tempio o il controllo della popolazione degli acari di un letto a una piazza (con l'espansione si passa a un matrimoniale). Il meccanismo è lo stesso: deterministico. Quasi un solitario con la mossa migliore a portata di mano e in poco tempo. Questo è un German Game.

Da qualche tempo si assiste a ibridi, sapete la storia dell'integrazione a tutti i costi...cose così.

Esiste una terza via? Un modo diverso di concepire il gioco? Fino ad ora no ma il futuro è scritto su pagine ancora da stampare, quindi ai posteri l'ardua sentenza.

 

Nel frattempo è ora di prendere una decisione, una scelta di campo:

il generale degli American Game urla bellicoso alle schiere avversarie "VI SEPPELLIREMO!!! (di dadi ovviamente, nda)", di tutta risposta il condottiere dei German Game replica "UN CUBETTO AVANTI E DUE CUBETTI INDIETRO!!".

E voi? I cubetti ci rendono statici, i dadi ci danno forza. Volete cubetti o dadi?