Othello: Gran Prix d’Europa, tappa romana 14-15 gennaio 2012

Autore: 
Argomento Articolo: 

Dopo due anni di assenza ritorna a Roma la tappa del Gran Prix d’Europa di Othello.

Nel weekend del 14 e 15 Gennaio, i migliori strateghi del gioco delle pedine ribaltabili si daranno battaglia per la vittoria della prima prestigiosissima competizione dal respiro continentale che vedrà i prossimi appuntamenti dell’anno 2012 svolgersi anche in Inghilterra (a Cambridge il 25-26 Febbraio), in Danimarca (a Copenaghen il 12-13 Maggio), in Svezia (a Stoccolma il 09-10 Giugno) e in Polonia (a Cracovia il 28-29 Luglio).

In contemporanea questo primo appuntamento sarà valido anche per l’italico Gran Prix poiché dopo questo primo torneo nella Capitale seguiranno Milano, Udine, Ferrara, senza dimenticare i due tornei amatoriali che quest’anno per la prima volta, la FNGO – Federazione Nazionale Gioco Othello (www.fngo.it), terrà all’interno della Play a Modena (il 24-25 Marzo) e alla Gimagiokè a Fano per la divulgazione del gioco.
Location scelta per questo evento le sale dell’oratorio della Chiesa di S.Maria del Soccorso in Via del Badile 1 nelle vicinanze della Stazione Metro B – S.Maria del Soccorso: località che soddisfa al meglio i requisiti di accessibilità e silenzio al livello tale da consentire la massima concentrazione ai giocatori per la scelta delle singole mosse da effettuare.


Qui si raduneranno i vari campioni italiani quali i milanesi Michele Borassi (campione del mondo 2008 e 5 volte campione italiano) e Donato Barnaba (presidente della Federothello) e gli agguerriti giocatori di Roma che sfrutteranno al meglio il “fattore campo” come Francesco Marconi (9 volte campione italiano di cui l’ultima edizione 2011), Alessandro Di Mattei (più volte rappresentante azzurro ai Mondiali e detentore del dell’Italian Gran Prix 2011) e Roberto Sperandio (pluri-vittorioso campione di manifestazioni quali “Gran Maestro” e molti “Open” in tutta Italia). A questi si aggiungeranno provenienti da tutta Europa i rispettivi campioni nazionali: l’inglese Imre Leader (professore di matematica e statistica a Cambridge), Milos Cupial dalla Polonia, il tedesco Matias Berg e il francese Takuji Kashiwabara, detentore dell’ultimo G.P. Europa 2011.


La formula di questa edizione è stata pianificata a dovere: Nella giornata di sabato 14 e la mattina di domenica 15 si svolgeranno undici partite di qualificazione con metodologia di abbinamento ai tavoli “alla svizzera”. Nel pomeriggio della seconda giornata prenderanno vita le semifinali e le finali, tutte al meglio delle tre partite fra i migliori quattro classificati.


Meno prestigioso ma parimenti affascinante sarà anche il torneo “di categoria” per giocatori con una ranking inferiore ai 1450 pt o per quelli che ne siano privi poiché eventualmente esordienti. Questo torneo ha, spesso, il merito di forgiare i campioni di domani che ad oggi ancora non hanno l’esperienza e la pratica per compiere il salto di maturità. L’invito, da parte della F.N.G.O., per tutti gli appassionati o ai semplici curiosi del gioco è di presentarsi all’evento sia per usufruire della gratuità all’atto dell’iscrizione per i neofiti sia per osservare le partite dei “big”. Non mancherà, mantenendo il rispettoso silenzio durante i turni di gioco, la possibilità per lo staff della Federazione di commentare le partite svolte, di esporre il disbrigo di qualche ingarbugliata situazione, di spiegare le strategie e le tattiche di gioco, sollecitando l’ingegno di tutti i partecipanti<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />