[PREVIEW] Craftsmen

Autore: 
Argomento Articolo: 

ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco

CRAFTSMEN

Un gioco per 2-5 giocatori, di Krzysztof Matusik


Componenti

1 tabellone

48 carte moneta

6 carte segheria

24 carte edificio base

24 carte edificio ampliato

16 carte edificio sviluppato

10 gettoni privilegio

10 gettoni lavoro

8 gettoni bonus

1 segnalino fase

1 segnalino turno

14 segnalini legno neutri

40 dischi in legno (divisi in 5 colori)

100 cubetti in legno (divisi in 5 colori)

<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" /> 

Sviluppo del gioco

I giocatori assumono il ruolo di amministratori di una piccola cittadina dall’aria medievale che, su invito del sindaco, devono cercare di far crescere e sviluppare per portarla agli onori del regno e cercare di farla disegnare sulle mappe. Per fare questo ad ogni giocatore sono assegnati 5 lavoratori (5 dischi) che l’aiuteranno durante i 3 anni di tempo a disposizione (ogni anno è diviso in 4 fasi – stagioni – per un totale di 12 fasi). Il giocatore manderà i suoi lavoratori (tutti o alcuni) nelle varie gilde presenti nella città (6 in totale), ricordandosi però che non tutte le gilde sono disponibili nelle varie stagioni. Ogni gilda darà diritto di effettuare alcune specifiche azioni e il primo che vi entra avrà diritto di svolgere un’azione speciale, preclusa agli altri.

L’obiettivo è quello di raccogliere più punti apprezzamento agli occhi del sindaco, per diventare il migliore amministratore alla fine del gioco. I punti apprezzamento si possono ottenere in vari modi: non mandando gli aiutanti al lavoro, producendo semilavorati e prodotti finiti, spedendo e immagazzinando semilavorati e prodotti finiti, costruendo edifici diversi fra di loro.

Di seguito una rapida presentazione dei vari passaggi del gioco e spiegazione delle gilde:

 

-        Aiutanti: vengono inviati nelle varie gilde per poter compiere le azioni. Il numero degli aiutanti totali (di tutti i giocatori) presente nelle gilde varia a seconda del numero dei giocatori stesso. Ci sono 3 spazi disponibili fra cui scegliere: il primo permette di svolgere l’azione privilegio, il secondo spazio dispensa dal pagamento il secondo giocatore che si mette qui, il terzo non fa ottenere nulla. Se tutti gli spazi sono già occupati è possibile mettere il proprio disco sopra un’altro, pagando però a che è già presente una carta moneta o punti apprezzamento (tranne nella seconda posizione). Ogni giocatore non si può avere più di due lavoratori nella stessa gilda

-        Gilda dei banchieri: permette di pescare le carte moneta, che servono nel gioco per fare diverse azioni (comperare edifici, pagare per il piazzamento dei lavoratori, comperare merci ecc). Le carte hanno un duplice valore: quello indicato sulla carta stessa e quello che si ottiene combinando carte dello stesso colore (ce ne sono di 4 colori): due carte dello stesso colore valgono 5, 3 valgono 10, 4 valgono 15 ecc (si esclude in questo caso il valore nominale)

-        Gilda dei costruttori: permette di costruire fino a due edifici. Il costo degli edifici è fisso: 2 per il base, 3 per ampliato e 6 per sviluppato (in questo caso non si guarda il colore delle carte moneta). Per poter costruire un edificio bisogna rispettare la regola della costruzione, ossia i giocatori possono costruire edifici solamente se un colore della carta che costruiscono (le carte possono essere monocolore o bicolore) è uguale a quella già in gioco. Tutti i giocatori partono con una segheria bicolore. Gli edifici base producono materie prime, gli ampliati semilavorati, e gli sviluppati combinano semilavorati e materie prime per ottenere prodotti finiti.

-        Notaio: i giocatori possono scegliere se comperare uno degli edifici scoperti, pagandone il prezzo indicato sul tabellone e mettendolo nella propria mano (in questo caso il colore delle carte moneta utilizzato deve essere uguale a quello dell’edificio) oppure può far partire un’asta per aggiudicarsi un edificio.

-        Gilda degli Artigiani: per ogni lavoratore posto su questa Gilda i giocatori ricevono un numero di punti lavoro che varia a seconda dell’anno in cui ci si trova (3, 4, 5). I punti lavoro servono per fare 4 azioni differenti: produrre materie prime (sposto il segnalino cubo dalla parte superiore della carta alla parte inferiore) che poi spedisco al mercato o spedisco negli edifici successivi, fare scambi commerciali al mercato, produrre semi lavorati (meccanismo uguale alle materie prime), che poi invio o ad un deposito o negli edifici successivi, e per ultimo la produzione di prodotti finiti, che vanno spediti al deposito delle navi per essere imbarcati e venduto al fine di ottenere punti apprezzamento

-        Gilda dei Commercianti: i giocatori acquistano i semilavorati, pagando una carta moneta. Se si acquista un semilavorato neutro (nessun proprietario) la moneta si scarta mentre se si compra il semilavorato di un avversario si da ad esso la carta moneta

-        Municipio: i giocatori ottengono gettoni privilegio (permettono di usare il privilegio come se il proprio lavoratore fosse sulla posizione migliore della Gilda), punti lavoro (permettono di svolgere azioni extra nella Gilda degli Artigiani), o per ultimo cambiare l’ordine di gioco nella fase successiva.

 

Alla fine di ogni anno, appena dopo l’inverno (che rispetto alle altre stagioni è più corto, poiché non prevede il piazzamento dei lavoratori ma solamente lo svolgersi delle azioni delle gilde Costruttori e Artigiani se possibile) vengono conteggiati i punti apprezzamento. Questi si ottengono attraverso:

-        Partenza delle navi (ogni prodotto finito da diritto a diversi punti apprezzamento. Una volta conteggiati le navi si svuotano)

-        crescita della città (ogni combinazione di 4 colori differenti degli edifici da diritto a 3 punti apprezzamento)

-        scorte nel deposito (ogni semilavorato presente nel deposito da diritto ad un punto apprezzamento. Una volta conteggiato il deposito viene svuotato)

-        investire nella città (si scartano 4 carte denaro di colore diverso e si ottengono punti apprezzamento pari al valore totale delle carte scartate).

 

Conclusioni

Il gioco non offre meccaniche innovative, ma una miscela di meccaniche integrate in modo perfetto fra di loro. L’interazione fra i giocatori è altissima e il fattore fortuna si ha solamente nella fase iniziale di preparazione della mano, poi per tutta la durata del gioco sparisce completamente. Ottima l’idea di sostituire i token delle risorse con la stampa delle immagini direttamente sulle carte e il movimento dei cubetti a rappresentare la produzione. Così facendo il gioco sembra non perdere la sua profondità e il costo è molto contenuto.Ho la sensazione che sarà una delle sorprese della prossima Spiel.

Scheda su Boardgamegeek | Link al regolamento