[PREVIEW] SAMURAI SWORD

Autore: 
Argomento Articolo: 

ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco

Samurai Sword
Autore: Emiliano Sciarra Ambientazione: Giappone feudale

Editore: dV Giochi Meccaniche: Gestione mano, combattimento, bluff
Giocatori: 3-7 Dip. lingua: no
Durata: 30 minuti Link regole: n.d.
Tipologia: GdC Difficoltà: Semplice
Descrizione estesa del gioco

Nel decimo anniversario della nascita di Bang! Emilano Sciarra pubblica il primo suo gioco nuovo, che non sia cioè un’espansione di Bang!

In realtà Samurai Sword attinge molto dal grande successo di dV Giochi. Ad inizio partita i giocatori ricevono un ruolo segreto (Shogun, Samurai, Ninja e Ronin) e un personaggio. Come in Bang! Il ruolo determinerà le condizioni di vittoria e lo schieramento di un giocatore mentre il personaggio determinerà i punti vita e l’abilità speciale. Lo Shogun deve rendere noto il suo ruolo e prendere 5 punti onore: gli altri giocatori mantengono segreto il loro ruolo e prendono 4 punti onore.

Il turno di gioco è molto semplice: pescare due carte, giocare carte, e ridurre la mano ad un massimo di 7 carte. Per attaccare gli altri giocatori occorre giocare una carta arma che determinerà il danno e la distanza a cui si può sferrare l’attacco. Ci sono poi carte azione (usa e getta) e carte permanenti (che rimangono davanti al giocatore).

Quando un personaggio termine i suoi punti vita non è fuori dal gioco: deve dare uno dei suoi punti onore all’avversario e ricomincerà il turno successivo con il massimo dei punti vita. Ogni volta che il mazzo viene terminato TUTTI i giocatori scartano uno dei loro punti onore.

Quando un giocatore termina i suoi punti onore la partita finisce e si determina la squadra che ha più punti vittoria: Shogun + Samurai, i Ninja o il Ronin.

Pro Contro
  • Si appoggia ad un sistema di gioco (Bang) collaudato
  • I giocatori non vengono mai eliminati dalla partita
  • Ambientazione suggestiva e adatta al sistema di gioco

  • Sistema di gioco già visto (Bang): c’è da capire quanto originale sarà Samurai Sword

Conclusioni

Samurai Sword è chiaramente una rivisitazione di Bang con, a mio parere, diverse interessanti migliorie che lo connotano in maniera evidente: il sistema dei punti onore ed il fatto che i giocatori non vengono mai eliminati in primis. Si dovrà provare il gioco per capire se i ruoli e i personaggi sono bilanciati e se il gioco risulta scorrevole e ben calato nel suggestivo mondo dei Samurai.

Note