[Prova su Strada] The Bloody Inn

Autore: 
Categoria Articolo: 
Argomento Articolo: 

Bloody inn si presenta in una scatola che attira non tanto per la dimensione quanto per l'artwork molto particolare che ricorda un quadro espressionista di Munch e che rende chiara l'ambientazione lugubre in cui il gioco vuol farci immergere. Nel gioco rappresentiamo infatti una famiglia che decide di aprire una locanda al fine di uccidere e derubare gli ignari clienti. Questa ambientazione particolare è un po' macabra, assieme all'anteprima scritta da Aibindrye (che potete leggere qui), è stato ciò che ci ha spinto a comprare il gioco a scatola chiusa ad Essen.

IL GIOCO

Il regolamento si presenta molto snello e non lascia adito a dubbi, e offre la possibilità di scegliere tra una modalità più veloce o più lunga a seconda di quante carte vengono usate per comporre il mazzo. Il gioco si svolge su due grandi round scanditi dall'esaurimento del mazzo. All'inizio di ogni turno il primo giocatore pesca dal mazzo nuovi clienti che disporrà a suo piacimento nelle stanze aperte della locanda dopodiché in senso orario ogni giocatore può svolgere 2 azioni con le quali corrompere un ospite (aggiungendolo alla propria mano e facendolo diventare nostro complice), usare una delle carte della nostra mano per costruire una dependance della locanda (che ci fornisce bonus immediati o permanenti), uccidere un ospite della locanda e seppelire un cadavere sotto una depandance per rubargli i soldi.

Sul tabellone è indicato il tracciato dei franchi, se durante il gioco otteniamo un ammontare di Franchi superiore a 40 non possiamo conservarli, dobbiamo quindi rinunciare a una delle nostre due azioni per convertire parte dei nostri ricavi in cash.

Ciascuno dei personaggi del gioco è identificato da un numero compreso tra 0 e 3 che indica il numero di carte che dovremmo scartare per poterlo corrompere, uccidere, seppellire o usarlo per la costruzione della dependance, inoltre ogni personaggio e anche caratterizzato da un colore-abilità speciale che permette di non scartare la carta quando viene usata per pagare l'azione corrispondente. Ad esempio un personaggio abile nella corruzione ritornerà nella nostra mano se utilizzato per svolgere l'azione corrompere.

PRIME IMPRESSIONI 

Il gioco, dopo una prima partita a due giocatori, ci ha lasciato delle ottime sensazioni.. si deve impostare un buon motore con le carte della nostra mano, facendo però attenzione a non averne mai troppe in quanto verrebbero a costarci più di quanto abbiamo incassato. L'interazione tra i giocatori si sente molto, nel sottrarsi carte importanti a vicenda e anche nella possibilità data di seppellire cadaveri sotto le dependance altrui smezzando il ricavato dell'omicidio, azione molto antipatica se viene fatta quando l'avversario non può incassare ulteriori franchi. Il continuo andirivieni di ospiti nella locanda rende il gioco un po' più tattico, ma si hanno sempre a disposizione carte di ogni tipo e valore ad ogni turno.

il gioco è fresco e veloce, l'ambientazione molto sentita e, a nostro avviso, riuscitissima. I poteri delle carte consentono partite molto diverse e la rigiocabilità assicurata così come la scalabilità, garantita dalla rapidità e fluidità dei turni (ma questa è solo una sensazione).

Infine è giusto sottolineare che le carte presentano del testo che è la spiegazione del simbolo riportato affianco che indica il bonus fornito dalla carta se la si costruisce, dopo una partita basterà il simbolo a ricordarci l'effetto rendendo la dipendenza linguistica secondaria.

Insomma.. Felicissimi di averlo acquistato!