Report sul meeting: X il gioco

Autore: 
Argomento Articolo: 

Ecco un primo, breve report “di pancia” sul meeting “X il gioco”. Forse non sono la persona più qualificata, essendo il mio primo meeting ed il mio primo articolo, ma spero di poter dare un apporto utile, soprattutto a condividere le conclusioni dei lavori.

Domenica è stata una giornata molto interessante, peccato non esserci stati sabato, purtroppo il tempo è tiranno.

Abbiamo potuto conoscere tante altre associazioni ludiche e realtà sovra-associative, con le quali è stato stimolante potersi confrontare e condividere opinioni e obiettivi.

Gli interventi degli esperti sono stati interessanti, chiari e ben contestualizzati, riuscendo a stimolare l’interesse di tutti i presenti (una citazione particolare per gli amici delle Marche), attivando un dibattito acceso e utile per condividere informazioni, conoscenze legislative e modalità di relazione positiva con gli Enti Locali.

<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" /> 

Sicuramente è stata chiara, da parte di tutti, la voglia di “fare rete”: collaborare per condividere conoscenze, esperienze ed eventi, nel rispetto delle identità associative e locali. Tutti sono disponibili a collaborare per portare avanti questa esperienza, arricchendola del proprio contributo, con la consapevolezza che ci vorranno tempo e pazienza per arrivare a dei risultati “concreti e visibili”.

 

Uno degli obiettivi è anche quello di condividere da subito ed invitare tutti sin d’ora, anche coloro che per qualsiasi motivo non erano presenti oggi, ad “esserci”. L’idea è di contribuire direttamente all’organizzazione del prossimo meeting tra un anno dando il proprio contributo, a seconda delle proprie disponibilità ed inclinazioni, nelle varie aree che verranno predisposte sul sito www.xilgioco.org appena possibile.

 

E’ stato anche un modo per cominciare a costruire o rinsaldare relazioni con le associazioni presenti, dato che abbiamo condiviso l’idea che conoscersi e comunicare è il primo passo per lavorare bene insieme.

 

Mi rendo conto che queste poche righe non possono (e non vogliono) essere esaustive e riassumere i contenuti di una giornata tanto intensa, nonché tanto piacevole. Sicuramente rinnovano la disponibilità ad “esserci” sempre, come sempre.