Rilievi del Club TreEmme in relazione al Thread "X il Gioco"

Autore: 
Argomento Articolo: 

=== POLEMIC MODE OFF === (è il mio mood standard, quindi devo disattivarlo prima di cominciare a scrivere)



Buongiorno a tutti.



Poichè nel post del Presidente degli Amici Ludici vengo chiamato in causa direttamente (cit. il TreEmme sapeva e non ha ritenuto di avvisare la Tana dei Goblin), ritengo di dovere per prima cosa chiarire questo punto.



Il Club TreEmme dispone di alcune persone, quali Liga e Piffy che hanno la fortuna di avere un lavoro che lascia loro un sacco di tempo libero per leggere KILI e tutte le altre (poche) autorevoli fonti informative ludiche italiane.



Grazie a questo, la comunicazione dell'evento è arrivata alle 'alte sfere' con il dovuto anticipo ed abbiamo potuto quindi confermare la nostra adesione per tempo.



Ciò non implica assolutamente una responsabilità diretta nel fornire adeguata informazione al resto della comunità ludica italiana. Il fatto che gli Amici Ludici "avessero inteso" che l'informazione si diffondesse a cascata, non significa che altri dovessero assumersi la responsabilità per loro conto dell'efficacia della comunicazione riguardo questo evento.



Chiarito ciò, passo a commentare l'oggetto specifico del thread.



Q: The Goblin ha ragione o torto ad essere un minimo risentito?

A: Secondo il mio umile parere, se uno conoscesse l'estensione della realtà ludica rappresentata dalla Tana dei Goblin, dovrebbe quantomeno capire che parlare con Babs non è lo stesso che parlare a The Goblin, Lobo, o Sil. Sarebbe come se per parlare con me, qualcuno dicesse una cosa a Lord Dragon della Stanza dei Sogni di Vercelli. Ritengo inoltre che affidare a due messaggi in ML l'organizzazione di un evento che vuole essere la base fondante di una nuova frontiera associazionistica nazionale sia quantomeno azzardato. Se fossi stato il responsabile della comunicazione dell'evento avrei agito sicuramente in modo diverso.



Q: La risposta di The Goblin avrebbe dovuto essere più politically correct?

A: Mah, conoscendolo, è stato fin troppo diplomatico nell'esternare il suo sentimento. Di per se l'affermazione del Presidente degli Amici Ludici di non volere dedicare differente attenzione nella comunicazione a seconda della realtà target, denota un pessimo punto di partenza per l'idea stessa e una scarsa conoscenza del panorama ludico che reca con se. E' come se dicessi che per promuovere un prodotto sulla Gazzetta di Modena e su Repubblica o il Corriere della Sera io potessi permettermi di usare lo stesso advertising: una follia... il target è completamente diverso, l'estensione della platea numericamente incompatibile, tale da rendere indispensabile una discrasia comunicativa. Se The Goblin se ne è un po' avuto a male, ritengo che ne abbia ben donde.



Q: Riteniamo, come The Goblin, che si sia persa l'ennesima occasione per non fare dei particolarismi e ragionare in piccolo metre si parla di un grande progetto?

A: Si, penso proprio che l'organizzazione di questo evento sia stata fatta non avendo ben chiaro che nel panorama ludico italiano esistono realtà ben diverse per forma associativa, presenza sul territorio, scopi, dimensioni ed anzianità. A chiunque venisse a proporre al Club TreEmme di fare una cosa "alla pari" con chi è nato ieri e conta 20 iscritti - da Presidente della più antica e longeva associazione ludica italiana - risponderei un onesto e schietto "No, Grazie!"... Se oggi in italia esiste una Tana dei Goblin è anche grazie al fatto che The GoblinLobo e Sil frequentavano le Convention organizzate dal Club TreEmme e dalle altre associazioni come Overlord di Padova ed altre ormai scomparse nell'oblio, quando ancora non solo non c'era Internet, ma addirittura nemmeno esistevano i Video-Clip musicali ed i Cellulari, e la comunicazione si faceva a suon di telefonate da telefonia fissa all'abitazione dei singoli giocatori uno-per-uno. Mi scuserà quindi il Presidente degli Amici Ludici se mi permetto di sorridere di fronte alla sua totale mancanza di esperienza comunicativa e dovuto rispetto per coloro che hanno costruito il tessuto che ora permette loro anche solo di poter pensare ad organizzare un evento di questo tipo. Nel1981 i giocatori in italia erano poco più di un paio di centinaia, oggi possiamo trovarne lo stesso numero o più in ogni provincia, per un panorama ludico di oltre 50.000 unità su tutto il territorio nazionale (basta contare le presenze a Lucca Games per farsene un'idea). Ritengo quindi inclemente ed inappropriato non porsi nemmeno il problema di "dare a Cesare quel che è di Cesare" da parte degli organizzatori dell'evento.



Q: Che contributo pensa di dare il Club TreEmme con la sua partecipazione al Meeting?

A: Beh, intanto veniamo in forze ad ascoltare. La nostra associazione presenzierà schierando il Vice-Presidente (Relazioni Esterne), il Segretario (Coordinamento Interno), ilTesoriere (Responsabile del Patrimonio e Bilancio) ed il Responsabile delle Politiche Ludiche e del Palinsesto. Essendo sopravvissuti ad almeno altri 3 fallimentari progetti associazionistici nazionali nell'arco di 30 anni di attività ludica, pensiamo di poter esprimere un'esperienza utile ad evitare che molte persone investano tempo e risorse nel cercare di avviarne un quarto... sicuramente non presenzieremo da silenti spettatori, e porteremo le nostre ragioni d'essere all'attenzione di chi oggi inizia a compiere i primi passi in un paesaggio in cui prede e cacciatori spesso non sono facilmente distinguibili gli uni dagli altri. Se ciò sarà apprezzato o meno, non sta a noi giudicarlo, ma nessuno potrà obiettare nulla riguardo al fatto che il Club TreEmme parli per esperienza e non per sentito dire.



Q: Gli Amici Ludici godranno di una seconda opportunità per dimostrare la loro buona fede, messa in dubbio in modo fin troppo evidente nel post del Presidente della Tana dei Goblin?

A: Solamente gli argomenti ed i toni con cui si svolgerà il Meeting potranno rispondere a questa domanda. Se gli verrà chiesto di farlo, penso che il Club TreEmme potrà farsi portavoce imparziale delle ragioni della Tana dei Goblin, e colmare quindi - per interposta persona - una pesante assenza.



=== POLEMIC MODE ON ===



Ringrazio la Tana dei Goblin per l'esistenza di questo spazio che mi ha permesso di comunicare il mio pensiero senza dovere essere forzosamente iscritto a KILI.



Fabio Montanari

Presidente

Club TreEmme