Sargon e la serie Alea in scatola grande

Autore: 
Argomento Articolo: 
Prendo un post di Sargon su IHG per riassumere le caratteristiche principali della serie in scatola grande della Alea, giunta,sembra, alla fine.
Nove giochi molto belli che dovrebbero fare la loro bella figura nelle nostre ludoteche (magari non tutti, ma almeno 5 di questi davvero non dovrebbero mancarci!

 > 1. RA
un must, bellissimo come componentistica e come gioco, tutto aste ma molto strategiche il nuovo RAZZIA! è identico (ma ha solo carte) mancano però le  catastrofi che a dire il vero ci stavano da dio nel sistema di gioco. Okkio che per questo in ottimo stato e della Alea originale ti possono chiedere cifre altine (dai 40 euro). Comunque su ebay lo trovi facilmente

> 2. CHINATOWN
beh che dire a me piace molto poco. Un gioco dove si devono comprare lotti di terreno e quindi gestirseli. Ora non ricordo benen ma c'entravano delle lavanderie e dei segmenti colorati per delimitare i tuoi spazi. Lo trovai molto macchinoso e poco coinvolgente.

> 3. TADSCH MAHAL
beh anche qui aste, anche se con la variante delle carte da giocare in un certto modo e dei tasselli monaci. Molto bello in realtà anche se occore giocarci un po per apprezzarlo. Macchinoso il sistema dei punteggi ma danno uno spessore interessante ad ogni asta anche quela all'apparenza più
inutile.. E Poi i palazzi sono carini. Okkio questo gioco ha una exp. ossia un sesto giocatore quindi una dotazione di palzzi bianchi.

> 4. DIE FUERSTEN VON FLORENZ
non ne parlo più per me molto molto molto bello. Componenstica e gioco in se davvero ottimi. Forse ha la pecca di essere un po poco interattivo specie nela seconda fase (libertà a parte), ma onestamente non si accusa il difetto. Il sistema dei lavoratori che possono essere presi scatena negli
ultimi turni vorticosi giri di paura....

> 5. ADEL VERPFLICHTET
Tueber non si smentisce.... gioco carino (in germania te lo tirano dietro sia senza che con il marchio del gioco dell'anno). Molto articolato, molte cose da fare e tutte sempre piene di mistico mistero. Non sai mai se hai fatto la cosa giusta e non sai mai cosa fanno i tuoi avversari. In pratica
devi scegliere la tua azione tra varie che possono essere di disturbo (ma a chi se nessuno fa quel'azione?) o di conteggio. Se conteggi con successo procedi lungo un percorso. Il gioco ripeto è carino ma deve essere preso con calma altrimenti se trovi che calcola le varianti impostando un sistema di 6 grado con 6 x allora stai fresco.

> 6. DIE HAENDLER VON GENUA
se ne è parlato ed è stato da alcuni opreferito a Principe di Firenze. Io ci giocai alcuni anni fa e non mi piacque moltissimo. Del genere preferisco di gran lunga Die Handler ma non è Alea..... Il gioco comuqnue ha il sistema che funziona e alcune sottigliezze che lo rendono un titiolo milgiore di molti altri. Purtroppo non mi entusiasmano troppo questi giochi così interattivi.

> 7. PUERTO RICO
non ha bisogno di presentazioni!
 
> 8. EISZEIT
ecco un gioco davvero molto poco pubblicizzato. E' un po un peccato, non è una meraviglia ma assolutamente un buon gioco. Si cercano di piazzare (spostare) propri pezzi insieme ai mammuoth. Nelle regioni quindi ci saranno uomini di vari giocatori e mammouth. Laddove c'è troppa gente c'è un
conflitto e chi rimane si sfama. Bello il fatto che si usino due tipi carte quelle che danno vantaggi a chi le gioca e però costano pietre e quelle che danno vantaggi agli avversari ma che danno pietre. E il gioco si basa tutto nela gestione sapiente delle pietre e di come manovrare le propria tribù
inmodo da non afamarla o farla perire per mano di un avversario. Bello il mammuttone di legno.

> 9. FIFTH AVENUE
uhm questo gioco è invece migliore di altri, dopo gli splendidi (PR, PoF e Ra che secondo me sono veramente titoli eccezionali) c'è lui e TadschMahal.
Anche qui si tratta di costruire. Si costruisce nei quartieri di New York e si devono piazzare propri edifici e negozi in mod da auemntare il valore del quartiere. Il conteggio è una azione unica quidni se si conteggia non si fa altro nel turno. Il bello sta nell'asta che si svolge in modo quasi ciclico
ma sono i giocatori da definire quanto dura un ciclo. L'atsa permette di costruire edifici ed l'unica possibilità che sia per costruirli. Insomma non è originale come ambientazione, ma il sistema è omogeneo e tutto creato per dare uno spessore strategico  e tattico in ogni singola situazione. Peccato solo per la grafica non esaltante.