Scacchi: dal Quirinale un riconoscimento per Marina Brunello

Autore: 
Argomento Articolo: 

Una grande notizia per lo scacchismo italiano.

Tra qualche giorno, per la precisione mercoledì 11 maggio, la campionessa di scacchi sedicenne Marina Brunello salirà al Palazzo del Quirinale dove riceverà dalle mani del Presidente Giorgio Napolitano, insieme ad altri otto ragazzi, il diploma e l´insegna di "Alfiere della Repubblica".

Si tratta di una distinzione riservata ai giovani al di sotto dei diciotto anni che si siano particolarmente distinti nello studio, nell´arte, nello sport, nella cultura, nell´impegno sociale e nel volontariato.

Il fatto che sia stata scelta anche la nostra campionessa onora tutto il mondo scacchistico e la Federazione.

Per Marina questo importante riconoscimento è un ulteriore alloro che si aggiunge al suo già ricco `palmares´ e corona una straordinaria carriera iniziata con la partecipazione alle Olimpiadi degli Scacchi (il campionato del mondo a squadre) a Torino nel 2006.

Appresa la notizia, Gianpietro Pagnoncelli, presidente della Federazione Scacchistica Italiana (disciplina sportiva del CONI) ha dichiarato:

"Sono certo di interpretare il pensiero di tutti gli appassionati affermando che la Federazione Scacchistica Italiana è davvero molto felice ed onorata per il prestigioso riconoscimento che il Capo dello Stato ha conferito a Marina Brunello: un riconoscimento che premia nel migliore dei modi la giovane atleta azzurra ma che onora anche tutto lo scacchismo italiano e conferma il crescente prestigio dello sport degli scacchi grazie anche alla capillare azione per la sua diffusione da parte della Federazione stessa".

Marina Brunello è nata a Lovere (Bg) il 16 giugno 1994, dove abita e frequenta con profitto il Liceo Scientifico. Impara a giocare a 5 anni, guardando il fratello maggiore (Sabino, oggi Grande Maestro). Diventa Candidato Maestro a 13 anni, più giovane italiana d´ogni tempo ad arrivare al livello magistrale. Azzurra alle Olimpiadi di Torino 2006 (nazionale femminile) è stata la più giovane atleta di tutti gli sport riconosciuti dal CONI mai inserita in una nazionale italiana in competizioni internazionali. Nel 2008 vince il campionato italiano femminile, la più giovane in assoluto a conquistare lo scudetto, migliorando di un anno il record di età della napoletana Maria De Rosa e della sorella maggiore Roberta Brunello. Tra il marzo 2008 e il dicembre 2009 ha conquistato le `norme´ e il punteggio internazionale per ottenere il titolo di Maestro Internazionale femminile che le è stato ufficialmente ratificato all´inizio del 2010. E´ la seconda italiana nella storia del gioco a fregiarsi del prestigioso titolo (la prima era stata la fiorentina Clarice Benini nel 1937). Attualmente difende i colori della Società Scacchistica Milanese, storico sodalizio fondato nel 1881.

+++

Grazie per l´attenzione,

A disposizione per ulteriori dettagli, foto, ecc

Cordiali saluti

Adolivio Capece

ufficio stampa Federscacchi