Settimo in Gioco 2009, Olimpiade Ludica

Autore: 
Argomento Articolo: 

Data: 26 e 27 settembre 2009

Luogo: Ecomuseo del Freidano, via Ariosto 36/bis, Settimo Torinese.

Orari: sabato 26 dalle ore 14:00 alle ore 00:00, domenica 27 dalle ore 10:00 alle ore 20:00


Ingresso libero.


Seconda edizione di Settimo in Gioco, figlia del fermento ludico dell’area torinese, porta a Settimo il gioco da tavola nelle sue diverse accezioni. La manifestazione sarà diretta espressione di Terre Selvagge, associazione che la organizza e che opera sul territorio torinese dal 2006 ponendosi come punto di riferimento per l’intrattenimento giovanile.


Segue il programma.


Settimo in Gioco 2009 concentrerà l’attenzione su 3 diversi temi:


-la divulgazione ludica, attraverso la Ludoteca dei Piccoli, la Ludoteca dei Grandi e l’Area Autori


-Il rapporto con le associazioni ludiche che si tradurrà in una competizione denominata Olimpiade Ludica.


-Il confronto con le altre realtà del territorio, attraverso due importanti tavole rotonde sul tema “Dall’astratto al Simulato”, “Comunicare attraverso il Gioco”.


Divulgazione al pubblico


La Ludoteca dei Grandi: in collaborazione con i più rappresentativi gruppi ludici della provincia; sarà offerto uno spazio dove sarà possibile imparare e giocare a giochi da tavolo, giochi di miniature e assistere a dimostrazioni di giochi di ruolo e narrazione. L’età consigliata per questo genere di giochi va mediamente da 12 anni in su con particolare attenzione ai giochi più strategici che appassionano i più adulti.


La Ludoteca dei Piccoli, gestita dal Centro per la Cultura Ludica di Torino;
sarà un’area dedicata ai bimbi più piccoli dai 4 ai 12/14 anni. Le attività proposte andranno dalle rivisitazioni in tempi moderni dei giochi della tradizione popolare e di laboratori manuali di creazione di giocattoli.


Giochi con l’Autore, in collaborazione con Creatori di Divertimento, gli autori di giochi più creativi del torinese e l’Area Autoproduzione;
in quest’area sarà possibile conoscere e giocare alle ultime invenzioni in forma di prototipo o di giochi autoprodotti.


Giochi Astratti, in collaborazione con Changamano, Tavolando.net, Giochinvalle; saranno presentati e spiegati i tradizionali Giochi dei Popoli, come il Bao, il Carrom, la Dama fino a giungere ai loro più recenti pronipoti come i giochi Gigamic e il Tantrix, di cui verrà presentata in anteprima europea la nuova variante.


Scacchi, a cura del circolo di scacchi di Terre Selvagge in collaborazione con i principali circoli del territorio, sarà possibile giocare e imparare strategie con più affermati e pazienti scacchisti della zona.


Incontro e confronto fra le associazioni.


Nel corso degli ultimi anni il rapporto fra le associazioni ludiche si è arricchito di grandi sinergie e collaborazioni, espressione di questa commistione di energie è la formazione del coordinamento ludico “Quelli che Giocano…” che proprio a settembre festeggia un anno dalla prima riunione.


E’ nostra opinione rinforzare questo rapporto coinvolgendo tutta la comunità di giocatori che il coordinamento rappresenta permettendo di confrontarsi sul tema del gioco a diversi livelli attraverso due tavole rotonde “Comunicare attraverso il Gioco” e “Dall’Astratto al Simulato”. Creando un clima di sana competizione con l’Olimpiade Ludica.


* Dall’Astratto al Simulato: confronto aperto sulle regole e il meta gioco che ci vede unire in un grande filo conduttore i giochi astratti, con poche e regole e tantissima strategia, e alle simulazioni dei Wargames tridimensionali, con molte regole atte ad una attenta simulazione della realtà. Durante la tavola rotonda proporremo alcuni esempi pratici come il fenomeno degli Scacchi Creativi in particolare lo SHUURO, e la presentazione del diorama “Settimo 2108” scenario prodotto da Terre Selvagge per l’ambientazione di scontri di miniature in un futuro prossimo venturo.


* Comunicare attraverso il gioco: ovvero come contestualizzare le meccaniche di giochi da tavolo per creare dei prodotti che possano essere veicolo di sensibilizzazione verso alcuni temi in particolare, come la solidarietà e l’attenzione civica. Gli autori presenti in fiera ci aiuteranno a capire il rapporto fra la meccanica e l’ambientazione di un gioco da tavola illustrandoci i passaggi con cui avviene questo connubio. Alla fine della tavola rotonda saranno premiati i migliori prototipi di giochi creati per l’occasione sul tema della “Croce Rossa”


* Olimpiade ludica: abbiamo scelto il termine Olimpiade proprio per caratterizzare il confronto/incontro fra i gruppi ludici del territorio; è nostra intenzione infatti coinvolgere gli appassionati dedicando loro gran parte della manifestazione con una decoubertiana competizione su diverse discipline ludiche:


o Astratti:


+ Tantrix


+ Open selezione giochi

Gigamic


+ Open Bao


+ Scacchi (torneo Rapid Play 15', simultanea e gioco libero)


+ Torneo di Shuuro


o Giochi da Tavolo:


+ Open de “I coloni di Catan”, qualificazione alla finale Europea e alla finale nazionale


+ Open di “Carcassonne” ultima spiaggia per la finale nazionale


+ Torneo di “Kingsburg” con “Espansione del Regno”


o Giochi di Carte:


+ Wizards of Mickey, sfida Diamagic, qualificazione alla finale nazionale


+ Magic the Gathering


+ Dominion, valido per il ranking di qualificazione alla finale nazionale.


Ogni giocatore avrà così la possibilità di vincere medaglie in ogni singola disciplina e di arricchire il medagliere del proprio gruppo o associazione di appartenenza.


Camei della manifestazione:


* FINALE NAZIONALE DI CARCASSONNE


* Presentazione di “CALIGULA” di Pierluca ZIZZI edito dalla POST SCRPITUM GAMES


* Presentazione di “STRADA ROMANA” di Walter OBERT edito dalla GAMESINITALY


* Presentazione di “ESPANSIONE DEL REGNO” attesissima espansione di Kingsburg.


* Presentazione Europea della nuova variante di TANTRIX


Per qualsiasi informazione: www.terreselvagge.com