Sumo/Counter Hall of Fame

Autore: 
Argomento Articolo: 

A seguito di uno scambio di email con l'editore di Counter, Stuart Dagger, abbiamo raggiunto l'accordo che a partire dalla votazione di quest'autunno, La Tana dei Goblin diventerà un centro di raccolta voti per l'elezione dei giochi che entreranno a fare parte della prestigiosa Hall of Fame.

Ad autunno dunque sarete chiamati ad esprimere le vostre preferenze e i vostri voti concorreranno assieme a quelli dei giocatori di tutto il mondo ad ampliare la Hall fo Fame.

Di seguito la traduzione della pagina della Hall of Fame che parla delle origini e degli scopi dell'iniziativa non che la lista di tutti i giochi fin'ora entrati nella prestigiosa lista.

Spero con questo di avere fatto cosa gradita a tutti i membri della Tana

Ecco aperta una discussione sul Forum dove approfondire il tema.

Buon gioco a tutti

Liga

“Sumo's Karaoke Club” --- il titolo è stato inevitabilmente abbreviato in “Sumo” --- era una rivista di giochi inglese pubblicata dal 1989 al 1998. Il suo fondatore, editore e autore principale era Mike Siggins e la Hall of Fame ebbe inizio sulle pagine della rivista su suggerimento di Stuart Dagger che presto diventò, su proposta di Gery McLaughlin, il reale promotore.

Le regole erano che avremmo iniziato con un voto dei lettori per decidere i giochi iniziali e che ci sarebbero stati due nuovi giochi ogni anno. L'idea era di collocare i giochi davvero migliori in una sorta di piedistallo d'onore e per fare in modo che non entrassero nella Hall of Fame giochi solo grazie ad un momentanea moda del mese decidemmo di istituire la regola che un gioco non sarebbe stato eleggibile fin tanto che non fossero passati almeno 5 anni dalla sua pubblicazione. Questo ci sembrò un periodo ragionevole perché passasse la moda del momento e si assestassero i meriti reali di un gioco.

La prima votazione ebbe luogo nel 1997 e il risultato pubblicato nel numero 44 di Sumo, nel febbraio del 1998. In questa prima votazione furono eleggibili tutti i giochi di carte e da tavolo e i primi 10 andarono a costituire i giochi fondatori della Hall fo Fame.

In ordine alfabetico: 1830, Aquire, Civilization, Cosmic Encounter, Diplomacy, Hare & Tortoise, Modern Art, Railway Rivals, Scacchi e Scarabeo

Sia Hare & Tortoise (La Lepre e la Tartaruga) che Railway Rivals, con i titoli tedeschi di Hase und Igel e Dampfross furono tra i primi vincitori dello Spiel des Jares, ma il solo gioco in questa lista realmente tedesco è Modern Art di Reiner Knizia. Data l'importanza dell'industria del gioco tedesca nel nostro hobby questo sembrerà strano a molti lettori, ma la regola dei 5 anni di anzianità fece sì che la maggior parte dei grandi titoli tedeschi della metà e fine degli anni 90 non fossero allora ancora eleggibili. Il loro turno sarebbe arrivato in seguito.

Un'anomalia fortemente radicata fu la non inclusione di giochi come Go, Backgammon, Mancala, Bridge e Poker. Solo gli Scacchi erano nella lista iniziale ma questi altri giochi tradizionali, giocati da milioni di persone e in circolazione da tanto tempo sarebbero dovuti apparire. Il problema è che la maggior parte delle persone per cui questi titoli sono di un qualche interesse non sono presenti in numero significativo nel nostro elettorato. Dopo esserci grattati la testa per un paio di anni per trovare un modo per affrontare il problema che non comportasse rinunciare al principio che tutti giochi potevano entrare solo a seguito di una votazione, decidemmo di abbandonare l'idea che la Hall of Fame rappresentasse tutti i giochi di carte e da tavolo ma solo quelli moderni del tipo descritto in riviste come Spielbox, Fairplay, Counter e simili.

Questo risolvette anche il problema di cosa fare del Monopoli che tutt'ora è uno dei giochi più venduti ma che ai giocatori come noi non piace.

L'altro problema che ci trovammo ad affrontare fu che il numero 44 di Sumo era anche l'ultimo perché la rivista venne comprata da una altra rivista di giochi nella speranza che combinando i lettori delle due riviste si potesse dar vita ad un'unica rivista professionale.

Questo piano non ebbe successo ma una nuova rivista, Counter, venne lanciata da una parte dei vecchi collaboratori di Sumo nel maggio del 1998 e la Hall of Fame venne trasferita lì.

Counter è tutt'ora pubblicata e le votazioni hanno luogo in autunno ogni anno, con molte persone che votano attraverso il sito di Mik Svellov, Brett&Board.

Dopo il 2006 la lista dei giochi eletti fin'ora nella Hall of Fame da quando il progetto ebbe inizio sono:


1829 / 30

Acquire

Airlines / Union Pacific

Bluff

Bohnanza

Can't Stop

Carcassonne

Civilization

Cosmic Encounter

Crude / McMulti

De Vorsten van Florenz (Principi di Firenze)

Die Macher

Die Siedler von Catan (Coloni di Catan)

Diplomacy

Dungeons & Dragons

Durch die Waste (Throught the Desert)

Elfenroads

El Grande

Euphrat & Tigris

Funkenschlag (Power Grid)

Hare and Tortoise

History of the World

Lost Cities

Magic the Gathering

Medici

Modern Art

Ra

Railway Rivals

Win Place & Show