Sympobook 2011: call for papers

Autore: 
Argomento Articolo: 

Giocatori di live dall’Italia e dal mondo! Anche in occasione dell’edizione 2011 del Larp Symposium (www.larpsymposium.org) sarà pubblicato un libro sui giochi di ruolo dal vivo... e ci serve il vostro aiuto per far sì che sia all’altezza di Larp Graffiti, il libro del 2010!

Il libro stampato sarà compreso nella quota d’iscrizione di tutti i partecipanti al Symposium, e le copie avanzate saranno messe in vendita on-line; una volta esaurito, il volume sarà disponibile come file PDF e come libro print-on-demand (cosa che per Larp Graffiti avverrà a breve: vedi www.larpsymposium.org per aggiornamenti). Il progetto è completamente no-profit: il prezzo del volume servirà unicamente a coprire le spese di stampa (infatti il PDF sarà gratuito), e stiamo cercando sovvenzioni pubbliche o sponsor privati che ci permettano di abbassare ulteriormente i costi.

Il libro comprenderà tre parti:

• La prima parte conterrà le traduzioni italiane di parecchi articoli classici sui live, originariamente pubblicati tra il 2003 e il 2006 (l’anno scorso Larp Graffiti ha pubblicato gli articoli fino al 2002, e il progetto continuerà l’anno prossimo con gli articoli dal 2007 in poi). Per questi articoli cerchiamo traduttori che capiscano bene l’inglese scritto e che scrivano in un italiano corretto.

• La seconda parte conterrà diversi articoli nuovi in italiano. Come regola generale, scrivete il vostro articolo in italiano se pensate che possa essere interessante per i lettori italiani, ma non altrettanto per un pubblico internazionale: per esempio, un articolo su problemi specifici di un sistema di gioco italiano che non esiste altrove; o un articolo che illustri idee di base sui live ben note fuori dall’Italia, ma magari nuove e interessanti per gli italiani.

• La terza parte conterrà diversi articoli nuovi in inglese (più la versione inglese di qualche articolo recentemente pubblicato in altre lingue). Come regola generale, scrivete il vostro articolo in inglese se pensate che possa essere interessante per tutti, italiani e stranieri.

Se sapete scrivere in un inglese corretto, prendete in considerazione l’idea di scrivere un articolo per questa sezione.

Gli articoli della seconda e della terza parte possono riguardare qualunque cosa vi venga in mente: descrizioni di eventi, metodi di design, speculazioni filosofiche, prese di posizione ideologiche, scherzi, profonde elucubrazioni teoriche... Va bene qualunque cosa, purché sia una lettura interessante per i partecipanti al Larp Symposium (e per tutti gli altri che otterranno il libro in qualunque forma).

Quest’anno saremo ancora più selettivi per quanto riguarda la qualità degli articoli, perciò non stupitevi se la vostra proposta o il vostro articolo dovessero essere rifiutati.

Ecco le vostre scadenze, se volete scrivere un articolo, in italiano o in inglese, per la seconda o per la terza parte:

• dovete mandare un abstract del vostro articolo (che spieghi l’idea di base e come intendete svilupparla) a book@larpsymposium.org non più tardi di giovedì 31 marzo;

• dovete mandare una prima bozza del vostro articolo a book@larpsymposium.org non più tardi di sabato 30 aprile;

• e dovete mandare la versione definitiva del vostro articolo a book@larpsymposium.org non più tardi di giovedì 30 giugno.

Ed ecco le vostre scadenze, se volete tradurre uno (o più) articoli per la prima parte:

• dovete tradurre in italiano la prima pagina dell’articolo Corresponding Expectations http://knutepunkt.laiv.org), dal titolo fino a "dealing with immersion issues" (ma non il box "About the author"), e mandare la vostra traduzione a book@larpsymposium.org il prima possibile, e comunque non più tardi di giovedì 31 marzo;

• se la vostra traduzione è buona, discuteremo immediatamente con voi quale articolo vi piacerebbe tradurre e ve lo manderemo subito; dovete mandare la versione definitiva della vostra traduzione a book@larpsymposium.org il prima possibile, e comunque non più tardi di martedì 31 maggio.

Né gli autori né i traduttori saranno pagati (e nemmeno noi editor): lavoriamo per la gloria di apparire sul secondo libro italiano interamente dedicato ai live, e con la speranza di essere ricordati come leggendari eroi dalle generazioni future...

Crediamo di avervi detto tutte le cose più importanti; se volete saperne di più, comunque, potete mandare un’e-mail a book@larpsymposium.org e saremo felici di aiutarvi!

Grazie infinite a tutti!

- gli editor (Andrea Castellani e J. Tuomas Harviainen)