La Tana dei Goblin sulla rivista Il Mio Computer!

Tana dei Goblin

..cosa hanno in comune la rivista "Il Mio Computer" e "La Tana dei Goblin"?


Beh, in realtà davvero nulla...eppure sul mese di Dicembre, c'è un gradito ringraziamento alla Tana.

Per cosa? Beh...leggete l'articolo e la Vostra curiosità sarà soddisfatta

..cosa hanno in comune la rivista "Il Mio Computer" e "La Tana dei Goblin"?


Beh, in realtà davvero nulla...eppure sul mese di Dicembre, c'è un gradito ringraziamento alla Tana.

Per cosa? Beh...leggete l'articolo e la Vostra curiosità sarà soddisfatta

La rivista "Il Mio Computer" è molto conosciuta ed apprezzata per la semplicità dei suoi articoli, sempre molto curati e dettagliati ma senza riempire le pagine con termini tecnici o di dubbia comprensione.
Rivolta così ad appassionati di informatica, ai novizi di mouse e tastiera ma senza essere disdegnata da esperti che comunque sanno di trovare pagine scritte da persone competenti.


Voi a questo punto direte: "ma che c'entra la rivista Il Mio Computer, una rivista che, sebbene dedichi anche spazio alla pubblicazione di grandi videogiochi del passato (non troppo lontano) non ha comunque niente in comune con La Tana dei Goblins"?


Bè...la risposta è presto data!
Pagina 84, un articolo dedicato alla plastificazione dei documenti e altro, anche ampiamente discusso nel Nostro forum.
In basso un loghetto familiare...si..proprio lui: il logo della Tana dei Goblin!
In un riquadro c'è il ringraziamento al Nostro sito per i materiali.
Di quali materiali stiamo parlando?
Basta cambiare pagina, la numero 85, per scoprire, con molto piacere, che c'è un articoletto che spiega come stampare e plastificare nientepopòdimenoche...i Goblons!!

L'articolo si intitola "ALTRO CHE EURO...I GOBLONS VALGONO DI PIU'!"


In 3 semplicissimi passi, viene spiegato come plastificare le banconote più famose delle Tana!


Dopo il successo della Tana nelle varie Con ludiche, il successo dei membri Goblins un pò in tutto il mondo, come gli autori per le loro creazioni (vedi Angelo Porazzi o la neonata ma subito apprezzata What's Your Game?), ora anche un riferimento su una rivista che condivide con la Tana ben poco..segno che qualcosa di veramente importante questo sito lo sta facendo, grazie ai fondatori che lo hanno saputo gestire e curare, e a tutti gli iscritti che hanno dato in qualche modo un contributo sempre significativo, anche nelle minime cose.


Perdonatemi se ho sempre usato il termine 'Nostro' per indicare la Tana, ma, come penso quasi tutti Voi, io mi sento davvero parte di questo sito che permette di confrontarmi e condividere la passione ludica con persone che, come me, hanno solo voglia di divertirsi, mettendo da parte ogni fazione politica, ogni ordine religioso, ogni colore della pelle...il gioco ha questo enorme potere.


Una sola ed ultima domanda: la Tana dei Goblin dove vuole (e può) veramente arrivare?