Torneo di Doomtrooper (Mutant Chronicles)

Manifestazioni

Domenica 3 Aprile dalle 10:00 a Mestre(VE) si terra' un torneo di doomtrooper il gioco di carte basato sull'universo di Mutant Chronicles.

Invito tutti i giocatori a partecipare compresi i gdr-isti di questo gioco (un'occasione di trovarsi anche per loro).

Per info e regolamento: www.mutant.it oppure Paizo[AT]libero.it

Domenica 3 Aprile dalle 10:00 a Mestre(VE) si terra' un torneo di doomtrooper il gioco di carte basato sull'universo di Mutant Chronicles.

Invito tutti i giocatori a partecipare compresi i gdr-isti di questo gioco (un'occasione di trovarsi anche per loro).

Per info e regolamento: www.mutant.it oppure Paizo[AT]libero.it

Doomtrooper e' un gioco di carte collezionabili ambientato nell'universo
tecnofantasy di Mutant Chronicles (pubblicato da hobby&work).

Come altri giochi
simili e' basato molto sulla strategia e quindi sulla creazione di un mazzo
personalizzato in base alle proprie idee e "combo" sul gioco.

La casa produttrice dei diritti di questo gioco e' fallita a causa di gravi
errori di mercato ed e' stata soffocata dalle altre aziende che detengono il
monopolio su questi tipi di giochi (soprattutto sui giochi di carte
collezionabili ccg).

Tuttavia ci sono ancora appassionati di questo gioco
dispersi in tutto il mondo (soprattutto in finlandia) capitanati dall'ideatore
del gioco stesso (chiamato Nipa).

In particolare in italia uno di questi gruppi
il "Mutant Chronicles Italian club" ha ricevuto l'autorizzazione dall'excelsior
(l'attuale detentrice dei diritti) per la stampa senza fini di lucro di nuove
carte inventate dall'associazione stessa e dal gruppo finlandese di Nipa.

Queste
espansioni homemade hanno permesso una piccola rilancia del gioco, spostandolo
piu' verso il suo lato agonistico rispetto a quello puramente collezionistico.

Il torneo di mestre si svolgera' il 3 Aprile, non ho l'autorizzazione per
pubblicizzare il luogo dell'evento, per le informazioni fa fede il mio indirizzo
mail oppure il sito www.mutant.it

Di seguito un sunto sull'ambientazione:

"Mutant Chronicles e' un universo tecnofantasy ambientato in un futuro lontano,
dove le nazioni hanno lasciato il loro posto a enormi associazioni dette
megacorporazioni.

Ogni megacorporazione ha il proprio stile di vita attentamente
osservato dalla maggioranza dei propri dipendenti.

Le guerre tra corporazioni
non sono rare, spinte per lo più da odi profondi vecchi di secoli o da fini di
lucro come il possedimento delle risorse di un pianeta.

Proprio la ricerca
spasmodica di nuove risorse e il predominio economico ha spinto una di queste
alla colonizzazione dell'ultimo pianeta del sistema solare (posizionato dopo
Plutone): Nero.

Gli scavi profondi su questo pianeta portarono ben presto alla
scoperta di una lapide.

Questa lapide venne spezzata, e da essa usci il primo
apostolo dell'oscurita': Ilian, la Signora del Vuoto e dell'Oscurità con la sua
armata di guerrieri venuti da altri mondi e tempi.

La venuta del Cardinale è
successiva alla venuta di Algeroth... infatti nella prima Cronaca si narra della
sua chiamata e della sua battaglia contro l'apostolo Oscuro della Guerra"

“Dal Nulla del Vuoto emerse Ilian.

Il Cardinale rabbrividì nel sonno sentendo
dentro di sé che il mondo era cambiato.

Sulla Terra le onde del male emersero
dal Nulla lasciando molti morti dietro di sé.

Sulla città di Methusalem il cielo
divenne oscuro, le nubi color del sangue per trenta giorni e trenta notti.

E nei
sogni degli uomini la bestia ululò alla Luna.

I Profeti dissero della Signora
del Vuoto.

Aveva parlato loro nel sonno: vagava per i sentieri dell’Arte e
spiava i nostri pensieri nascosti.

Percepiva, osservava, imparava: non commise
nessun errore, mentre penetrava nel nostro mondo.

Portali di altre dimensioni
furono aperti, e attraverso di essi la Signora del Vuoto evocò i Custodi
dell’Oscura Simmetria.

Essi la seguirono, portando con loro i segreti per
manipolare l’Oscurità.

Così la Signora del Vuoto divenne la guardiana di quel
sapere immondo.”

- Dalla Seconda Cronaca: "Ilian e l'Oscura Simmetria" di Plinio Varro