Battle Masters

Anno di pubblicazione: 
1992
Min giocatori: 
2
Game designers: 
Sottocategoria: 
Durata del gioco: 
60
Max giocatori: 
2

Commenti

FCM Gio, 06 Nov 2014 - 22:35

Certamente chi ha progettato il gioco voleva esattamente che il risultato fosse quello che tutti conosciamo.

Il gioco è palesemente un apripista per i ragazzini che si affacciano per la prima volta in questo sconfinato multiverso dei giochi intelligenti.
Certo esistono altre vie ma Battle Master è un valido mezzo per raggiungere successivamente regolamenti più corposi.

Che dire... il gioco di per se è molto semplice e analizzato con l'età avanzata e con l'esperienza di molte giocate ad altri wargame o GdT spingerebbe molti a scegliere altro da fare per la serata.
Devo comunque ammettere che nella sua semplicità è divertente ed è una gioia per gli occhi vedere tutte quelle belle miniature (certo ormai superate in quanto a stile e pose) schierate sul campo di battaglia pronte a menarsi di brutto fino all'ultimo dado!
Il sistema casuale del movimento e successivo attacco lascia sicuramente poca scelta tattica ma se analizziamo bene il gioco è interessante scoprire che possiamo pianificare le nostre mosse ricordandoci delle carte precedentemente pescate o anche guardandole nel mazzo degli scarti e capire quali altre unità potrebbero uscire con più o meno una certa accuratezza, così da scegliere in che posizione far attendere i nostri arcieri o altro. (infatti non vi è scritto da nessuna parte che non è possibile esaminare le carte gia scartate).
Certo rimane comunque un sistema con poca libertà, questo per quanto riguarda le regole base.
Ma esistono delle House Rules molto carine che pur non stravolgendo totalemente il regolamento originale apportano piacevoli novità che vi faranno apprezzare questo gioco di battaglie fantasy e magari vi spingeranno a possederne una copia.
Parlandoci chiaro , rimane comunque un wargame molto leggero, divertente e lo troverete sempre disponibile quando con un amico (o anche più) tra una birra è l'altra non avrete voglia di martellarvi le bolas con tabelle incrociate, sfilate di caratteristiche, chilometri di abilità e oceani di regole!
......Ma vorrete solamente fare una battaglia in "Santa Pace"! ^_^

williamrossi Ven, 13 Dic 2013 - 11:04

[voto 6] - Voto di stima in ricordo delle tante partite fatte da ragazzo. Per il resto concordo in linea di massima con tutto quanto scritto da altri sul gioco. - [Autore del commento: nebulosalex]

ema77 Dom, 08 Set 2013 - 12:23

[voto 6] - componenti molto ben rifinite, spettacolare l'idea di una superficie di gioco di circa 4 metri quadrati... gioco purtroppo poco bilanciato e molto influenzato da come vengono estratte le carte

[color=#000040]...il mondo è diviso in due categorie, chi gioca ai gestionali e chi scava....[/color]

Crilink Mar, 13 Ago 2013 - 17:50

[voto 7] - E' stato da piccolo il mio sogno! Ci ho giocato almeno una 30 di partite.
Ora devo dire che e' un bellissimo gioco come componentistica ma bruttino come regole.

batdevis Mar, 27 Nov 2012 - 04:22

[voto 5] - Belle componenti ma regole approssimative e mal calibrate. Ciononostante, abbastanza divertente e soprattutto pronto da giocare, senza velleità di collezionismo.

Quequacho Mar, 17 Apr 2012 - 14:57

[voto 8] - Quando i giochi erano pieni zeppi di miniature dettagliatissime, immense le dimensioni del campo di battaglia leggerino come strategia e game play ma il divertimento è assicurato con assalti alla torre e cannonate. L'Ogre è poi una miniatura da collezione.

zeronemo Ven, 26 Ago 2011 - 10:58

[voto 7] - Molto divertente e con un impatto visivo importante, carte e miniature ben fatte.
Non che poi abbia tutta questa profondità : devi essere fortunato a pescare le carte giuste , l impatto strategico è ridotto ( balestrieri sulla torre e arcieri dietro i cavalieri) e i dadi la fanno da padrone ...tuttavia è divertente se lo si prende per quello che è senza troppe velleità....
Il blianciamento è palesemente a favore dell'impero in 5 campagne giocate con giocatori diversi è risultato sempre vincitore, con la fortuna giusta il cannone fa stragi senza possibilità di replica e i cavalieri sono pressochè inarrestabili( basti contare le carte movimento a disposizione).
Consigliato a giocatori intermedi, molto vario e piacevole.
Espansioni inutili che favoriscono ulteriormente l'impero

Ritratto di dante_sol dante_sol Mar, 12 Lug 2011 - 18:52

[voto 10] - Dopo molti anni, finalmente, sono riuscito a procurarmene una copia (grazie al gentilissimo -ea- ed al Mercatino della Tana).
E devo dire che si é trattato di una piacevole riscoperta!
Certo, si tratta di un boardgame (o meglio, date le dimensioni del tabellone, di un "groundgame") pensato per introdurre i più giovani al mondo delle battaglie di Warhammer. o -quantomeno- per "iniziarli" a giochi che riproducono la base di scontri tattici.
Ed infatti é proprio per questa ragione che me ne sono procurato una scatola: per giocare con i miei bambini.
Non mi dilungo sui pregi o sui difetti: per come la vedo io, si tratta di un gran bel gioco, divertente, facile, scenografico e stimolante per la fantasia.
Mi sento anche di poter affermare che si tratta di un pezzo di storia nel mondo dei giochi in scatola, che ha fatto sognare tanti bambini di qualche anno fa.
Perché il mio voto é un 10? Ritengo sia un acquisto degno di stare anche tra i molti pezzi da collezione.

Stern Mer, 06 Lug 2011 - 14:34

[voto 8] - Il gioco è vero che meriterebbe 4 se visto con gli occhi di un giocatore esperto, ma trovate un gioco migliore per introdurre nel mondo delle battaglie fantasy i più piccoli?
E comunque seppure nella sua semplicità, manviente un elevato senso scenico e di atmosfera, vedere i cavalieri in marcia e caricare tutti insieme non ha prezzo.
Anche io ora non ci giocherei, ma tra qualche anno lo ritirerò fuori non appena la prole sarà pronta ;-)

Babag76 Ven, 24 Giu 2011 - 13:35

[voto 7] - Mi ricorda l'infanzia...per nulla strategico ma assieme a heroquest merita per essere stato uno dei primissimi del genere...bellissimi i materiali! Diciamo che sarebbe un 6.5 portato a 7 per quello che ha rappresentato

Ritratto di faso74 faso74 Sab, 05 Mar 2011 - 14:40

[voto 2] - Il gioco più sbilanciato della storia dei boardgame: il "Male" vinceva solo se aveva un Kulo gigante o se il "Bene" giocava con la sagacia di un bambino di 4 anni.
Ricordo che lo comprai per la bellezza grafica con la quale si presentava (e perchè amavo, come ora, il genere fantasy), ma, in realtà, da salvare, dentro la scatola, c'era ben poco (forse solo le miniature).
Tuttavia ci giocammo incessantemente per almeno 1 anno (eravamo a metà degli anni '90 circa), fino poi ad abbandonarlo quando fu chiaro che a vincere era, 9,5 volte su dieci, sempre la stessa fazione.

Neise Gio, 02 Set 2010 - 10:59

[voto 5] - Che DELUSIONE!
...quando si apre la scatola e si vedono tutte le miniature e l'enorme campo di battaglia si pensa subito a battaglie infinite... poi lette le regole e provatolo una volta l'entusiasmo scappa via... scontri banali, zero strategia e se comandi l'orda hai gia perso in partenza (il gioco è sbilanciato verso i buoni).
Peccato perchè la componentistica è notevole, soprattutto il "tappeto" da gioco, specie se si pensa che è uscito più di 10 anni fa (anche 15). Gli fa prendere un punto in più.

JokerRoma Gio, 12 Ago 2010 - 19:13

[voto 7] - 7 per simpatia e per le componenti infinite, ci ho giocato dagli 8 agli 11 anni. Purtroppo è stato gettato, e questo ha compromesso il riciclo delle miniature... Come gioco in se stupidino e sbilanciato per il bene (io ero sempre il caos e venivo allegramente smazzuolato e cannoneggiato) ma da piccoli è divertente

lupaus Gio, 06 Mag 2010 - 12:48

[voto 6] - Ricordo che ero felicissimo quando me lo regalarono, una gigantesca scatola piena di miniature da montare. Purtroppo però la preparazione è la parte migliore, e il tabellone è talmente grande che sono riuscito a giocarlo pochissimo, sul tavolo non ci stava e dovevo spostare dei mobili per aprirlo sul pavimento...

Ritratto di Kimo Kimo Mer, 02 Dic 2009 - 15:06

[voto 10] - Massimo condizionamento mentale, estremamente accattivante, usato fin dalle prime classi delle elementari non da scampo al giovine segnando il suo futuro destino di giocatore.
Voto come gioco per adulti NC

DoPe tHe GloBe

Pandah Dom, 29 Nov 2009 - 17:50

[voto 4] - Ho rivisto il mio voto (era un 10 basato solo ed esclusivamente sulla componente affettiva che mi lega a questo gioco e ai mille ricordi di un tempo che fu...).
Il gioco, preso per com'è, purtroppo merita un 4 secco.
Sbilanciato, statico, fortunoso, inutilmente grande...

"Un osso rotto per ogni ramoscello spezzato" - Earendil del clan Arahain

"Noi siamo gli Asur, e finchè ci sarà luce, continueremo a brillare." - Irrhain a suo figlio Iliador, nella torre bianca.

szurla Mar, 13 Ott 2009 - 21:42

[voto 4] - Giocato in tenera età... un Warhammer Fantasy Battle su mappona esagonata... Meglio il gioco di miniature, allora...

Sandro Zurla
CEO Placentia Games s.a.s.

key Mer, 16 Set 2009 - 21:55

[voto 6] - Nessun commento

......"Il passato è passato. Quello che conta è il futuro, perchè è lì che dovremo vivere il resto della nostra vita." T.S.

K

sciarr1 Gio, 03 Set 2009 - 19:34

[voto 9] - diciamo che fu un pioniere del genere! conservo bellissimi ricordi di divertentisime partite legate a questo gioco! la cosa più bella è il tabellone enorme! certo, un po' scomodo da collocare in giro pe casa, ma veramente un imponente campo di battaglia
ora giace impoleverato nella mia cantina, ma se potessi ci giocherei ancora. certo, oggi è ampiamente superato da giochi più moderni, che però non ci sarebbero senza BM!
un must

Anno Ven, 06 Gen 2012 - 20:59

[voto 5] - Grandi ricordi, il primo gioco di "strategia e miniature" che ho mai avuto. Se ne avessi conosciuti altri, probabilmente l'avrei schifato, ma essendo il primo ignoravo tutti i difetti...e son molti....dal semplice movimento "solo se peschi la carta giusta" fino al cannone che colpisce a caso....belle le miniature, buone per imparare a dipingerle, e bella la tovaglia/campo di battaglia che fa un gran effetto....ma se si tratta di giocare....è pessimo...e dura molto. Consigliato solo per i giovanissimi che non conoscono i wargame, saranno affascinati dal campo-tovaglia e per un po' dovrebbe divertire.

Leyart Dom, 21 Nov 2010 - 21:25

[voto 5] - Gli vorrei dare 8 per i bei ricordi, tabellone enorme a tovaglia da piazzare nel pavimento della sala di mio cugino, eravamo ancora bambini, il bene era sicuramente più forte, il fattore fortuna dominante, ma il fascino di quella distesa di bellissime miniature non può essere dimenticato.

Non lo comprerei ora ma sarebbe un regalone da fare a qualche giovanissimo, mi ci divertivo davvero tanto!

...adesso ci giocherei solo sotto retribuzione...

goldenboy79 Lun, 20 Lug 2009 - 14:55

[voto 7] - Al suo tempo era un gioco favoloso, certo dominato dalla fortuna, ma adattissimo ad un giocatore inesperto e preadolescente. Belli i materiali.

Gloin_87 Mer, 27 Mag 2009 - 18:25

[voto 8] - A suo tempo era il gioco più divertente e più evocativo del mondo.
Ad oggi mantiene intatto un grande fascino, oltre a presentare pregi quali le bellissime miniature e la semplicità del regolamento, che lo rende una specie di Warhammer Fantasy iper-semplificato; l'unico problema è che serve un bel po' di spazio per giocarlo.
Un gioco di cui innamorarsi!

"Why is it so easy for any lunatic to get his hands on a gun?? RIP, Dime, you will be missed. Marty Friedman (MEGADETH) Dimebag Darrell - 1966-2004

ffffa Gio, 21 Mag 2009 - 22:40

[voto 5] - Tabellone completamente fuori misura per un gioco poi banalotto e semplicistico. I materiali riescono solo parzialmente a salvarlo da un giudizio più duro.

PippoCalogero Ven, 30 Gen 2009 - 11:38

[voto 6] - Gioco epico (peccato che ce l'ho da quando ero piccolo, e purtroppo (se pur completo) non e' in grandi condizioni)...consigliato agli amanti del genere 2 giocatori! (Difett: e' troppo grande il tabellone di gioco)

Tatanka Gio, 20 Nov 2008 - 11:29

[voto 6] - Ho comprato questo gioco negli anni 80 ed è stato uno dei miei preferiti per anni. Poi la mappa ingombrante e l'avvento di nuovi giochi l'ha portato nel dimenticatotio. notevole è la componentistica.

mario_tti Mar, 21 Ott 2008 - 21:38

[voto 8] - Bello, semplice e divertente. Il mio primo gioco, quello a cui forse sono più affezionato. Intere serate a giocare, rigiocare senza annoiarsi. La fortuna è ben presente, ma nulla toglie al gioco. Un wargame fantasy dalla componente spettacolare, Consigliato a tutti.

sallo91 Ven, 17 Ott 2008 - 18:02

[voto 7] - Una buona introduzione al wargame: bello da vedere e divertente, anche se chiaramente le meccaniche sono molto semplicistiche.

falco_999 Mer, 08 Apr 2009 - 13:02

[voto 6] - Gioco tutta fortuna (dadi e pesca)...ma a me piace proprio!!
Veloce e divertente...per l'epoca era proprio carino...e anche adesso!
6 e mezzo.

Cr-Odino Mer, 30 Gen 2008 - 19:06

[voto 6] - Mi piace l'idea dei turni casuali, legati al pescare carte da un mazzo.
Mi piacerebbe una versione piu' piccola della mappa e delle miniature... piu' usabile, insomma.
L'impero e' troppo piu' forte del Caos... peccato: forse bastavano 3 o 4 Goblin e Uomini Bestia in piu' e qualche carta in meno per la cavalleria dell'Impero.

Un Wargame veramente leggero. Io ritengo una buona cosa che le regole siano cosi' semplici e le unita' abbiano pochi parametri, pero' non guastava un po' piu' di varieta' in mappe, campagne e unita'.

FeatherOfAngel Gio, 10 Gen 2008 - 10:16

[voto 6] - Comprato in un tabaccaio a pochissimo prezzo molti anni dopo la pubblicazione. Un gioco da prendere molto alla leggera, divertendosi a spostare le gigantesche miniature sul tabellone immenso (necessario utilizzare un pavimento). Tutto è all'insegna di un altissimo grado di casualità, ma picchiare con l'Orco e sparare con il cannone sono attività che danno soddisfazione :)

zuzzu Lun, 17 Dic 2007 - 21:54

[voto 5] - All'epoca era un'ottima alternativa al costosissimo e solo in lingua inglese warhammer.
La scatola contiene una marea di pezzi (i cavalieri imperiali e i lupi dei goblin sono diventati pezzi per warhammer). Il tovaglione è ancora molto bello graficamente nonostante l'età.
Peccato per il sistema di gioco di pesca assolutamente legato alla fortuna e non lasciava nulla alla strategia.

GDRuesm Mer, 07 Nov 2007 - 15:10

[voto 10] - INTRO
Gioco con i miei amici a BM da tredici anni, almeno una campagna all'anno.
Si è rivelato, insieme con Talisman (che però con tutte le espansioni diventa decisamente ipertrofico) , il gioco più longevo al quale abbiamo mai giocato. Un po' per affetto nei confronti della nostra infanzia, ma soprattutto perchè è un gioco, a dispetto dell'apparenza, equilibratissimo e molto strategico.

EQUILIBRIO
Infatti, se giocato con un po' di esperienza, Impero e Orda hanno il 50% di possibilità di vittoria. Impero ed Orda hanno diverso numero e qualità di truppe, un diverso numero di carte e anche dadi di tipo diverso (il mio amico matematico e il mio amico maniaco avevano calcolato anche le singole percentuali)... a forza di giocarci si scopre che gli inventori di questo gioco hanno fatto le cose talmente bene da farlo riuscire un gioco equilibrato nonostante le grosse differenze di variabili (truppe, carte, dadi) fra i due eserciti, a tal punto che la conquista della torre (+1 ai dadi) diventa centrale per la vittoria.
(Stesso discorso vale per la campagna. Se vogliamo è corta, ma ideata in modo molto equilibrato, tant'è vero che anche in questo caso non si sa mai chi vincerà.)

STRATEGIA
Per quanto riguarda la strategia è un tipo di strategia molto diversa dagli altri giochi strategici, ma basta accettare il fatto che le truppe si muovono a caso, e plasmare la propria strategia su questo fatto, e subito il gioco diviene non solo ben giocabile ma appassionante.

ESPANSIONI
La grande delusione per le espansioni: ricordo ancora quando, ad 11 anni, mi aspettavo il drago e il grifone o qualcosa del genere e mi sono ritrovato le stesse miniature... che delusione! Per quel motivo non le comprai, e a tutt'ora mi mangio le mani.
Non ho quindi mai giocato al gioco espanso (cosa che tra l'altro desidero moltissimo) ma immagino che (a patto di averle entrambe, credo) il gioco risulterebbe ugualmente interessante, longevo, profondo.

OUTRO
Qualcuno potebbe dirmi l'esatto contenuto delle espansioni?
In questo modo potrei fare un playtest con i miei amici rinunciando alla bellezza delle miniature per la pragmaticità di bigliettini.
Grazie, un saluto a tutti.

Massimiliano Chiesa
Referente GDR presso la UESM

Fabmat Mer, 31 Ott 2007 - 11:22

[voto 4] - TROPPO INGOMBRANTE (ANCHE A TERRA IL PIANO DI GIOCO E' ENORME)
MECCANICHE DI GIOCO RIDICOLE (GIRI LA CARTA, MUOVI LA TRUPPA CORRISPONDENTE...E LA STRATEGIA LA LASCIAMO DALLA NONNA)

polesca Ven, 26 Ott 2007 - 13:24

[voto 5] - un ottimo modo per rifornirsi di miniature per i dungeoncrowler (HQ warhammerquest) style o per warhammer.
Sul gioco non c'è molto da dire... troppo grande il tabellone, le regole sono estremamente semplici... ci vuole più di mezz'ora solo per prepararlo....
oggigiorno MOLTO meglio Battlelore!
nausicaakro

elnor Mer, 05 Dic 2007 - 13:13

[voto 7] - Uno dei pochi, forse l'unico, wargame che mi appassioni; mega plancia, molti pezzuncoli, moltissime miniature (per forza in plasticaccia se no per comprarlo ci andava un mutuo), meccanica di gioco divertente. POssiedo questo gioco da 15 anni ed è sempre bello.

Partite Giocate: >10

talenos Lun, 27 Ago 2007 - 15:15

[voto 6] - Gioco semplice, senza grosse pretese, che introduce i ragazzini alle prime armi ai giochi di miniature.
Ci si può giocare, anche se le dimensioni del tabellone di gioco (un telo di 2x2m che si stende a terra) lo rendono estremamente scomodo.

Avril_Luther Sab, 07 Lug 2007 - 11:13

[voto 5] - Carine le miniature e quel mega campo di battaglia farebbe pensare ad uno scontro epico. Invece è un gioco di pochissimo spessore e neanche troppo divertente. Può piacere ai bambini.

DJnick Mer, 11 Apr 2007 - 16:03

[voto 5] - A suo tempo lo comprammo per l'imponenza del suo contenuto ma, come già evidenziato da altri, alcuni bug nel bilanciamento e le meccaniche davvero povere di contenuto lo hanno subito fatto salire in cima allo scaffale a prendere la polvere.

g2310 Sab, 10 Mar 2007 - 12:49

[voto 6] - Ho il gioco principale e le due espansioni,loro mi hanno avvicinato per prima alla tipologia dei giochi di miniature,adesso sarano ormai 12 anni quasi che non ci gioco e le miniature fano bella mostra di se nella vetrinetta;)un gioco abbastanza semplice anche se secondo me con qualche bug,ma dovrei rigiocarci per rigiudicarlo

paco83 Gio, 25 Gen 2007 - 12:24

[voto 7] - se si cerca una cosa semplice da giocare bellissima da vedere è da 10, se si cerca la strategia e tattica è da 4. Comunque solo le miniature valgono la sufficienza.

No pain no gain

ottiera Mer, 08 Nov 2006 - 14:51

[voto 7] - ENORME!! magari la games workshop produceesse ancora giochi simili.le regole erano stupidissimema i materiali fantastici. ricordo le ore passate a giocarci 6-7 anni fa.utilissima scatola da cannibalizzare. per altri giochi di ruolo o di strategia.fra l'altro contiene le (penso) uniche miniature di arcieri del caos,utilissimi come briganti umani.

craist Lun, 28 Ago 2006 - 15:17

[voto 6] - Gli dò la sufficenza perchè da piccolo mi ha veramente affascinato... rimane il fatto che ha la profondità di una scarpa... Ora probabilmente non lo rigiocherei.

Puchu Mer, 16 Ago 2006 - 21:03

[voto 7] - Tantissime miniature e tabellone enorme dove giocare.Peccato che più che strategia ci voglia molta fortuna e sperare di avere il turno nel momento giusto.Ultimo problema sta nel collocare il tabellone su un piano abbastanza grande e difficilmente reperibile in casa

"D'ora in avanti sarete tutti miei servitori.. a voi la scelta se preferite farlo da vivi o da morti"

Adriano Sab, 05 Ago 2006 - 20:37

[voto 5] - All'epoca il sogno per qualsiasi bambino amante dei soldatini. Componentistica imponente, decine e decine di miniature made in GW. Plancia (tappeto) di gioco imponente. E qui finiscono i pregi.
Estrema semplificazione di Warhammer che rende la giocabilità pressoché nulla. Ricordo ancora la delusione al termine della mia prima partita dell'epoca. Peccato!

de4thkiss Gio, 06 Apr 2006 - 13:05

[voto 5] - Per le miniature voto 10
Per il gioco in se voto 0
Media 5

coordinatore staff www.gdritalia.it
art director dei White Rabbit Studios

mechvigiak Mar, 28 Feb 2006 - 13:52

[voto 7] - Fantastico gicoo, mi ha introdtto nel mondo di warhamer e il gioco in se ha delle buone idee. Peccato che il base sia molto random e spesso l'Ogre del male era inarrestabile... Ma grandiosa compopnetistica e bellissimo colpo d'occhio. Scenari e varianti ne assicuravano una buona ripetizione. NOn troppo longevo e oggi fuori produzione. NOn ha nulla (forse il tabellone) che oggi on si possa avere con pezzi e mezzi di warhammer.

clarion Ven, 10 Feb 2006 - 14:52

[voto 10] - forse oggi gli darei un 6, ma è stato il gioco della mia infanzia... mi ricordo sdraiati per terra a mouvere gli eserciti sul un tabellone che mi faceva da coperta! qualche volta abbiamo schiacciato le miniature, ma non c'era neiente che un pò di colla non potesse riparare... idimenticabile;-)

Jos Ven, 21 Set 2007 - 09:40

[voto 4] - Difetti:
Enorme, esagerato, pomposo. Ingiocabile, troppo sbilanciato verso il Bene. Di strategico ha solo la ricerca di uno spazio atto a contenere il tabellone di gioco. Ripetitivo seguendo le regole base. Tutto fumo e niente arrosto.

Pregi:
Visivamente maestoso. Riciclabile come materiale di base per propri giochi dal regolamento pensato.

Giocato più di 10 volte

Materiali:2
Longevità:1
Regolamento: 0
Originalità: 1
Divertimento: 0

pburri Mar, 20 Dic 2005 - 13:23

[voto 5] - Battlemaster è un wargame semplificato per il grande pubblico, già da molto giovane però lo trovavo un pò troppo semplificato e quindi non molto interessante. Nota di merito va però agli stupendi materiali di gioco che aggiungono significato ad un titolo che non ne aveva moltissimo.

anubis Ven, 16 Dic 2005 - 01:37

[voto 4] - Può un gioco essere contemporaneamente : lungo, sbilanciato, troppo casuale e strategicamente banale???
Battle Master ci riesce in pieno: gli scenari da giocare nella campagna sono pochi ( solo 5 mi pare), e le singole battaglie sono spesso sbilanciate a favore del Bene: il Male muove più spesso, ma attacca di solito con meno dadi. E quando il Bene contrappone la corazzata "Cavalieri e Lord Cavalieri", c'èben poco da fare.
L'Ogre spesso e volentieri rimane "immobilizzato" dopo 3 ferite, manco si fosse rotto, mentre il Cannone avversario è devastante.
Non capisco perchè cavalleria e fanteria muovano lo stesso numero di caselle (l'eccezione è rappresentata dai debolissimi cavalcatori di Lupi, che tendono a correre verso il nemico per poi farsi distruggere).
Pesa inoltre la "staticità" del terreno di gioco ( con il fiume sempre onnipresente ad ostacolare le mosse iniziali di uno degli schieramenti), associato alla quasi totale assenza di tipi diversi di terreno su cui combattere...
Meno male che è uscito memoir'44...
In compenso i materiali sono ottimi e fa sempre un certo effetto vedere il campo di battaglia montato!!

sarahprinz Mar, 06 Dic 2005 - 10:51

[voto 6] - Sicuramente un giocone x l'epoca. Materiali molto belli ma di difficile collocazione una volta montati. Il tabellone era impressionante, ma riuscire ad aprirlo tutto su un tavolo era un'impresa.
Il gioco in sé non era certo profondissimo, a volte pure lungo ed un po' noioso, ma il sistema di movimento con le carte, per quanto puramente di fortuna, mi piaceva molto.
Dubito lo rigiocherei oggi, ma mi ha comunque regalato dei bei ricordi e non posso non premiarlo con la sufficienza.

Kroll Mer, 30 Nov 2005 - 22:55

[voto 8] - Se lo votassi solo per il valore affettivo, non mi basterebbe un 10.
Se valutassi la meccanica ed il materiale in modo assoluto, forse non potrei dargli la sufficienza.
Rapportato all'epoca, però, è comunque un buon gioco, dal materiale imponente (anche se di qualità non eccelsa) e dall'ottima rigiocabilità (mi ricordo le quintalate di mappe e campagne autoprodotte... :D).
Il difetto più grosso è l'eccessiva casualità. Ok i dadi per i combattimento, ma le carte casuali per le azioni sono pesanti, e decidono in buona parte l'esito della battaglia, più della strategia.

Kroll

( boardgame addiction isn't a disease ! )

linx Gio, 24 Nov 2005 - 20:10

[voto 7] - 7,5
E' un buon gioco da Mass Market, ottimo introduttivo e con un' esagerazione di minia all' interno, di qualita' piu' che buona in rapporto al prezzo. Si prestano a una buona scuola di pitturazione per chi e' alle prime armi. Molto scenografico, torre da montare, mega mappa. Per il periodo in cui usci' fu un giocone, il classico "da regalo che fa scena" e buono per avvicinare i bambini al mondo fantasy. Per i piu' esigenti si presta moltissimo all' invenzione di House Rules.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Athafil Gio, 24 Nov 2005 - 20:03

[voto 6] - Con ottimi materiali (al di la' dell'immenso, quanto brutto, tabellone in cerato) ed un prezzo - all'epoca - piuttosto agressivo, Battle Masters si impose come un interessante valico introduttivo verso i wargame tridimensionali. La relativa semplicita' delle regole e un assortimento piuttosto vario di miniature non furono pero' necessari a consentirgli un, forse meritato, successo commerciale.

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

reyarth1974 Gio, 24 Nov 2005 - 19:43

[voto 6] - Ricordo che lo comprai appena uscito (dopo ho comprato pure le due espansioni...), la componentistica esagerata è la prima cosa che balza all'occhio. Ricordo di non aver fatto nemmeno una decina di partite all'epoca, poi riposto sugli scaffali definitivamente. Uno dei problemi era la grandezza del tabellone: bisognava giocarci per forza per terra... Un'altro problema era legato alla preparazione del gioco, molto lunga e noiosa (montare bandierine su unità, montare la torre ecc...) per dei ragazzi scansafatiche. Ma il problema più evidente a mio avviso, non specificato nella recensione, è lo sbilanciamento delle fazioni (mi sembra di ricordare che il caos era quasi imbattibile, tanto che cercammo di farci house rules per diminuirne l'impatto...) non tanto a livello di forza di combattimento, ma come numero di armate, e come agilità (ricordo che uscivano sempre cavalcatori di lupi....) data dalle carte. Inoltre alcuni scenari erano anche a favore del Caos. Strategia e tattica presenti, anche se non a livelli stratosferici; ad esempio il tabellone permette molte più manovre di un Memoir anche se poi per attuarle devi sempre fare i conti con le carte. Però almeno ci pensavi un po' su. I tipi di unità sono abbastanza diversificati (col campione e il cannone molto caratteristici...), un pò di fortuna ai combattimenti che non guasta (sistema comunque molto meno banale di Memoir...). Penso che oggi giocato con qualche house rules per bilanciarlo, e con le carte che attivano (come Memoir) i fronti di battaglia e non le unità singole, questo gioco possa valere più di Memoir. In definitiva Lon 1, Reg 1, Div 1, Mat 2, Ori 1.